1948

(Indicazione cronologica)

Thesaurus
Più generale (BT)

Opere collegate

مل گئے 65 دستاویزات.

دیگر تحقیق سے نتائج: Rete Bibliotecaria Bergamasca

Giuro che non avrò piu fame
0 0 0
جدید کتابیں

Cazzullo, Aldo <1966->

Giuro che non avrò piu fame : l'Italia della ricostruzione / Aldo Cazzullo

Mondadori, 2018

خلاصہ: Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu Via col vento. Molte si identificarono in una scena: Rossella torna nella sua fattoria, la trova distrutta, e siccome non mangia da giorni strappa una piantina, ne rosicchia le radici, la leva al cielo e grida: «Giuro che non soffrirò mai più la fame!». Quel giuramento collettivo fu ripetuto da milioni di italiane e di italiani. Fu così che settant'anni fa venne ricostruito un Paese distrutto. Come scrive Aldo Cazzullo, «avevamo 16 milioni di mine inesplose nei campi. Oggi abbiamo in tasca 65 milioni di telefonini, più di uno a testa, record mondiale. Solo un italiano su 50 possedeva un'automobile. Oggi sono 37 milioni, oltre uno su due. Eppure eravamo più felici di adesso». Ora l'Italia è di nuovo un Paese da ricostruire. La lunga crisi ha fatto i danni di una guerra. Per questo dovremmo ritrovare l'energia e la fiducia in noi stessi di cui siamo stati capaci allora. Cazzullo racconta l'anno-chiave della Ricostruzione, il 1948. Lo scontro del 18 aprile tra democristiani e comunisti. L'attentato a Togliatti e l'insurrezione che seguì. La vittoria al Tour di Bartali e l'era dei campioni poveri: Coppi e il Grande Torino, cui restava un anno di vita. Le figure dei Ricostruttori, da Valletta a Mattei, da Olivetti a Einaudi. Il ruolo fondamentale delle donne, da Lina Merlin, che si batte contro le case chiuse, ad Anna Magnani, che porta al cinema la vita vera. L'epoca della rivista: Wanda Osiris e Totò, Macario e Govi, il giovane Sordi e Nilla Pizzi. Ma i veri protagonisti del libro sono le nostre madri e i nostri padri. La loro straordinaria capacità di lavorare e anche di tornare a ridere. Il racconto di un tempo in cui a Natale si regalavano i mandarini, ci si spostava in bicicletta, la sera si ascoltava tutti insieme la radio; e intanto si faceva dell'Italia un Paese moderno.

Gerusalemme, Gerusalemme!
0 0 0
جدید کتابیں

Lapierre, Dominique <1931->

Gerusalemme, Gerusalemme! / Dominique Lapierre, Larry Collins ; traduzione di Tito A. Spagnol

Milano : A. Mondadori, 1988

Senza dolore
0 0 0
جدید کتابیں

Pinto, Ciro <1953->

Senza dolore / Ciro Pinto

Laurana, 2020

خلاصہ: Vivere senza dolore, era questa la speranza di Isa Lodi, una giovane donna che era stata staffetta partigiana sull'Appennino Tosco-Emiliano durante la Resistenza. Ma un giorno di novembre del 1948 viene uccisa nel suo appartamento sui Navigli, strangolata con un giubbotto celeste ricavato dalla stoffa di un paracadute. A trovarla senza vita è il suo convivente, Ludovico Colzi, il tenente che sui monti si faceva chiamare Mosca. Qual è il mistero che si cela dietro questo crimine che sembra venire dagli anni della guerra? Parte così l'indagine degli uomini del Commissariato del Naviglio Grande, andando a ritroso nel tempo. Si scava nelle vicende della squadra del Mosca e negli strani incidenti accaduti. Ex partigiani e poliziotti alla ricerca del colpevole, inseguendo ricordi del passato e uomini che sembrano fantasmi.

Neruda
0 0 0

Neruda / Gael Garcia Bernal, Luis Gnecco, Mercedes Moran ; un film di Pablo Larraín

CG, 2017

خلاصہ: È il 1948 e la Guerra Fredda è arrivata anche in Cile. Al congresso, il Senatore e poeta Pablo Neruda accusa il governo di tradire il Partito Comunista e rapidamente viene messo sotto accusa dal Presidente Gonzalez Videla. Il Prefetto della Polizia, Oscar Peluchonneau, viene incaricato di arrestare il poeta. Neruda fugge insieme alla moglie ed inizia così un rocambolesco inseguimento...

In nome della legge
0 0 0

In nome della legge / un film di Pietro Germi

Dolmen Home Video, [2008]

خلاصہ: Il magistrato Guido Schiavi viene inviato in Sicilia come pretore, dove inizia una battaglia quotidiana contro la mafia e l'omertà della popolazione. Solo Paolino, un onesto lavoratore, gli dimostra fiducia e rispetto. Schiavi è sul punto di chiedere il trasferimento, ma un ennesimo fatto di sangue metterà in discussione la sua decisione.

1948
0 0 0
جدید کتابیں

Kaniuk, Yoram <1930-2013>

1948 / Yoram Kaniuk ; traduzione di Elena Loewenthal

Giuntina, 2012

خلاصہ: Non sono sicuro di cosa ricordo per davvero, perché non mi fido della memoria. La memoria è furba e non possiede un'unica ed esclusiva verità. E poi che cosa conta sul serio? Una bugia che viene dalla ricerca della verità può essere più vera della verità. Tu pensi e un attimo dopo ricordi solo quello che vuoi. Avevo diciassette anni e mezzo, ero un bravo ragazzo di Tel Aviv finito in mezzo a un bagno di sangue. Sto cercando di pescare me stesso da dentro quel che mi pare siano ricordi. 1948 non è soltanto la cronaca della nascita di uno Stato, ma è un romanzo sulla crudeltà della guerra, sull'incoscienza della gioventù, sui paradossi della storia e su quella labile eppure fondamentale ancora di salvezza dell'uomo chiamata memoria.

29 maggio 1848...
0 0 0
جدید کتابیں

Accordini, Rino Pio - Torresani, Andrea

29 maggio 1848... : eroi ed ideali dell'Indipendenza italiana sul Lago di Garda / Rino Pio Accordini, Andrea Torresani

Verona : Cierre Grafica, 1996

La scomparsa di Josef Mengele
0 0 0
جدید کتابیں

Guez, Olivier <1974->

La scomparsa di Josef Mengele / Olivier Guez ; traduzione dal francese di Margherita Botto

Pozza, 2018

خلاصہ: Buenos Aires, giugno 1949. Nella gigantesca sala della dogana argentina una discreta fetta di Europa in esilio attende di passare il controllo. Sono emigranti, trasandati o vestiti con eleganza, appena sbarcati dai bastimenti dopo una traversata di tre settimane. Tra loro, un uomo che tiene ben strette due valigie e squadra con cura la lunga fila di espatriati. Al doganiere l’uomo mostra un documento di viaggio della Croce Rossa internazionale: Helmut Gregor, altezza 1,74, occhi castano verdi, nato il 6 agosto 1911 a Termeno, o Tramin in tedesco, comune altoatesino, cittadino di nazionalità italiana, cattolico, professione meccanico. Il doganiere ispeziona i bagagli, poi si acciglia di fronte al contenuto della valigia piú piccola: siringhe, quaderni di appunti e di schizzi anatomici, campioni di sangue, vetrini di cellule. Strano, per un meccanico. Chiama il medico di porto, che accorre prontamente. Il meccanico dice di essere un biologo dilettante e il medico, che ha voglia di andare a pranzo, fa cenno al doganiere che può lasciarlo passare. Così l’uomo raggiunge il suo santuario argentino, dove lo attendono anni lontanissimi dalla sua vita passata. L’uomo era, infatti, un ingegnere della razza. In una città proibita dall’acre odore di carni e capelli bruciati, circolava un tempo agghindato come un dandy: stivali, guanti, uniforme impeccabili, berretto leggermente inclinato. Con un cenno del frustino sanciva la sorte delle sue vittime, a sinistra la morte immediata, le camere a gas, a destra la morte lenta, i lavori forzati o il suo laboratorio, dove disponeva di uno zoo di bambini cavie per indagare i segreti della gemellarità, produrre superuomini e difendere la razza ariana. Scrupoloso alchimista dell’uomo nuovo, si aspettava, dopo la guerra, di avere una formidabile carriera e la riconoscenza del Reich vittorioso, poiché era… l’angelo della morte, il dottor Josef Mengele.

Giuro che non avrò piu fame
0 0 0
جدید کتابیں

Cazzullo, Aldo <1966->

Giuro che non avrò piu fame : l'Italia della ricostruzione / Aldo Cazzullo

Mondadori, 2019

خلاصہ: Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu Via col vento. Molte si identificarono in una scena: Rossella torna nella sua fattoria, la trova distrutta, e siccome non mangia da giorni strappa una piantina, ne rosicchia le radici, la leva al cielo e grida: «Giuro che non soffrirò mai più la fame!». Quel giuramento collettivo fu ripetuto da milioni di italiane e di italiani. Fu così che settant'anni fa venne ricostruito un Paese distrutto. Come scrive Aldo Cazzullo, «avevamo 16 milioni di mine inesplose nei campi. Oggi abbiamo in tasca 65 milioni di telefonini, più di uno a testa, record mondiale. Solo un italiano su 50 possedeva un'automobile. Oggi sono 37 milioni, oltre uno su due. Eppure eravamo più felici di adesso». Ora l'Italia è di nuovo un Paese da ricostruire. La lunga crisi ha fatto i danni di una guerra. Per questo dovremmo ritrovare l'energia e la fiducia in noi stessi di cui siamo stati capaci allora. Cazzullo racconta l'anno-chiave della Ricostruzione, il 1948. Lo scontro del 18 aprile tra democristiani e comunisti. L'attentato a Togliatti e l'insurrezione che seguì. La vittoria al Tour di Bartali e l'era dei campioni poveri: Coppi e il Grande Torino, cui restava un anno di vita. Le figure dei Ricostruttori, da Valletta a Mattei, da Olivetti a Einaudi. Il ruolo fondamentale delle donne, da Lina Merlin, che si batte contro le case chiuse, ad Anna Magnani, che porta al cinema la vita vera. L'epoca della rivista: Wanda Osiris e Totò, Macario e Govi, il giovane Sordi e Nilla Pizzi. Ma i veri protagonisti del libro sono le nostre madri e i nostri padri. La loro straordinaria capacità di lavorare e anche di tornare a ridere. Il racconto di un tempo in cui a Natale si regalavano i mandarini, ci si spostava in bicicletta, la sera si ascoltava tutti insieme la radio; e intanto si faceva dell'Italia un Paese moderno.

Neruda
0 0 0

Neruda / Gael Garcia Bernal, Luis Gnecco, Mercedes Moran ; un film di Pablo Larrain

CG, [2017]

خلاصہ: È il 1948 e la Guerra Fredda è arrivata anche in Cile. Al congresso, il Senatore e poeta Pablo Neruda accusa il governo di tradire il Partito Comunista e rapidamente viene messo sotto accusa dal Presidente Gonzalez Videla. Il Prefetto della Polizia, Oscar Peluchonneau, viene incaricato di arrestare il poeta. Neruda fugge insieme alla moglie ed inizia così un rocambolesco inseguimento...

La città è dei bianchi
0 0 0
جدید کتابیں

Mullen, Thomas

La città è dei bianchi / Thomas Mullen ; traduzione di Cristiano Peddis

Rizzoli, 2019

خلاصہ: Diceva Faulkner che il Sud bisogna raccontarlo; che bisogna spiegare perché la gente vive lì, e anzi perché vive. Il Sud raccontato qui è quello della città di Atlanta del 1948, l'anno in cui, per la prima volta, a otto afroamericani fu concesso di arruolarsi nelle forze di polizia per pattugliare i quartieri abitati dalla propria gente. Da questo dato storico, Mullen prende spunto e inventa due personaggi profondamente umani, gli agenti Lucius Boggs e Tommy Smith, due poliziotti che, come gli altri sei del loro gruppo, non sono autorizzati a guidare un'auto di pattuglia né a mettere piede negli uffici della centrale né ad arrestare i bianchi. Quando, in un giorno di luglio, una giovane ragazza di colore viene uccisa e gettata in una discarica, Boggs e Smith, davanti all'indifferenza dei vertici della polizia, avviano un'indagine clandestina. Una decisione temeraria, in aperta sfida alla legge vigente dei bianchi. La rivoluzione si è appena messa in moto ma ha ingranaggi lenti; la macchina che abolirà la segregazione si inceppa ancora, funziona a scatti, però la caccia non ammette ripensamenti. La terra lungamente offesa e impastata di paura dove vivono i negri reclama giustizia e riscatto sociale. E allora l'indagine di Boggs e Smith sarà implacabile, il loro viaggio incendiario.

Bartali
0 0 0
جدید کتابیں

Chierici, Luigi

Bartali : disastrosa partenza e avventuroso viaggio del vincitore del Tour de France 1948 / Luigi Chierici

2. ed

Roma : Compagnia editoriale, 1977

C'era una volta il '48
0 0 0
جدید کتابیں

C'era una volta il '48 : la grande stagione del cinema italiano / a cura di Orio Caldiron

Roma : Minimum fax, 2008

خلاصہ: II 1948, anno fondamentale nella storia d'Italia, è anche un anno straordinario per il cinema italiano: La terra trema di Luchino Visconti, Ladri di biciclette di Vittorio De Sica, Germania anno zero di Roberto Rossellini sono i titoli d'eccellenza tra i cinquanta film realizzati in quella stagione, in un paese da poco uscito dalla tragedia della guerra ma in grado di esprimere energie culturali, risorse intellettuali, intraprendenza e talento, non solo sullo schermo, ma anche nelle varie forme della cultura di massa e dello spettacolo. Il libro raccoglie saggi, articoli, lettere, testi inediti accompagnati da immagini di scena e di set, foto d'attualità, manifesti e locandine d'epoca, oltre alla filmografia completa dell'anno.

Tre giorni nella storia d'Italia
0 0 0
جدید کتابیں

Galli della Loggia, Ernesto <1942->

Tre giorni nella storia d'Italia / Ernesto Galli della Loggia

Bologna : Il Mulino, 2010

خلاصہ: Tre giorni, tre punti di svolta in cui simbolicamente si compendia la storia politica italiana del Novecento: il 28 ottobre 1922 con la marcia su Roma, il 18 aprile 1948 con la vittoria della Democrazia cristiana sul Fronte delle sinistre; il 27 marzo 1994 con la sorprendente vittoria elettorale di Silvio Berlusconi e della sua inedita alleanza col Msi e la Lega. Con l'intelligenza tagliente che gli è propria, Galli della Loggia rilegge questi tre momenti individuando il perché di quelle svolte, e redistribuendo volta per volta in maniera non scontata meriti e responsabilità. Così per l'avvento del fascismo, in cui Galli riconosce anche il peso determinante della politica miope e fallimentare della sinistra; così per la vittoria del 1948, che segna la fine della transizione postbellica alla democrazia, con l'emersione maggioritaria di una parte di paese stanco di troppa storia e troppa politica; così infine per la vittoria di Berlusconi, che nell'agonia della Prima Repubblica trae profitto dalle aporie di una transizione affidata alla via giudiziaria di Mani pulite per diventare, pur con tutte le anomalie della sua personale posizione e anzi grazie a quelle, colui che sblocca il sistema politico italiano realizzando il bipolarismo.

Tokyo città occupata
0 0 0
جدید کتابیں

Peace, David <1967->

Tokyo città occupata / David Peace ; traduzione di Marco Pensante

Milano : Il saggiatore, 2010

خلاصہ: Tokyo, 1948. Anno del Ratto. Portatore di malattia, il topo governa la città occupata due volte: dalle truppe del generale americano Mac Arthur, insediato dopo la resa giapponese, e da fantasmi inquieti. Tokyo. Un altro anno del Ratto. Uno scrittore corre ansimando nella notte, gli occhiali rotti, i pantaloni infangati. Fra le sue braccia gli appunti di un libro che non vuole farsi scrivere. Sta correndo verso la Porta Nera. Lì forse troverà la verità. Lì forse capirà chi è il falso medico che nel 1948 ha avvelenato e ucciso i dodici dipendenti della Banca Teikoku. Tokyo ha scelto il suo colpevole. Ma la città è occupata, posseduta, la verità nascosta. Per scoprirla, lo scrittore partecipa a una seduta spiritica: dodici candele vengono spente, una per ciascuno spirito. Le voci delle vittime, della polizia, degli occupanti americani si contaminano, si intrecciano in un serrato rituale esorcistico. Fra i deliri dei testimoni, dove nessuno dice la verità e quando la dice ne mistifica un'altra, s'insinua lo spettro della Guerra Batteriologica, l'eredità degli atroci esperimenti sui tronchi, le cavie umane dell'Unità 731 deliberatamente infettate dalla peste. E le pagine del libro che non voleva farsi scrivere ora non sono più bianche. Eppure lo scrittore non trova pace perché, sì, i personaggi finalmente sono suoi, ma sue sono anche le lacrime, sua è la sofferenza del Giappone. È la condanna dello scrittore quella che David Peace racconta nel secondo volume della Trilogia di Tokyo.

Insurrezione
0 0 0
جدید کتابیں

Lomartire, Carlo Maria <1943->

Insurrezione : 14 luglio 1948 : l'attentato a Togliatti e la tentazione rivoluzionaria / Carlo Maria Lomartire

Milano : Mondadori, 2006

خلاصہ: Il 14 luglio 1948 Antonio Pallante attenta alla vita del segretario del Pci Palmiro Togliatti. La reazione della base comunista è immediata e violenta. La risposta del governo e del ministro dell'interno Mario Scelba è durissima. L'Italia vive tre giorni di guerra civile: 30 morti, più di 800 feriti, fabbriche occupate, barricate nelle città, dissotterrate le armi della guerra partigiana, caserme assaltate, carabinieri e poliziotti fatti prigionieri, collegamenti e comunicazioni telefoniche e telegrafiche interrotte. Con questo libro Lomartire propone una cronaca di quei giorni, e illustra le ripercussioni di quegli eventi sulla vita politica degli anni successivi.

Insurrezione
0 0 0
جدید کتابیں

Lomartire, Carlo Maria <1943->

Insurrezione : 14 luglio 1948 : l'attentato a Togliatti e la tentazione rivoluzionaria / Carlo Maria Lomartire

Milano : A. Mondadori, 2007

خلاصہ: 14 luglio 1948: Palmiro Togliatti viene ferito da una studente siciliano di estrema destra; la notizia dell'attentato si propaga velocissima innescando l'immediata protesta della base del Partito comunista, che conta due milioni e mezzo di iscritti. La risposta del governo e del ministro dell'interno Mario Scelba è durissima. L'Italia vive tre giorni di guerra civile: 30 morti, più di 800 feriti, fabbriche occupate, barricate nelle città, dissotterrate le armi della guerra partigiana, caserme assaltate, carabinieri e poliziotti fatti prigionieri, collegamenti e comunicazioni telefoniche e telegrafiche interrotte. Con questo libro Lomartire propone una cronaca di quei giorni, e illustra le ripercussioni di quegli eventi sulla vita politica degli anni successivi.

Le elezioni del Quarantotto
0 0 0
جدید کتابیں

Novelli, Edoardo <docente di comunicazione politica>

Le elezioni del Quarantotto : storia, strategie e immagini della prima campagna elettorale repubblicana / Edoardo Novelli

Roma : Donzelli, copyr. 2008

خلاصہ: Le elezioni del 1948 sono la prima grande battaglia elettorale dell'Italia repubblicana. I mesi che precedono il 18 aprile segnano una svolta nella storia, nel costume e nella politica del paese. Comunisti e socialisti da un lato, democratici cristiani dall'altro, dopo aver collaborato nello spirito dell'antifascismo e dei Cln, si affrontano in una lotta senza esclusione di colpi, scambiandosi accuse infamanti e ricorrendo a ogni mezzo, a ogni parola, a ogni immagine, pur di prevalere sull'avversario. La propaganda prende il sopravvento sulla comunicazione, lo scontro, non solo quello verbale, sul dialogo. Da quella data anche le tecniche e le strategie dei partiti non saranno più le stesse. Il 1948 fissa infatti stereotipi, temi, slogan, poetiche, diventando un imprescindibile punto di riferimento per tutte le successive campagne elettorali che a quell'esperienza si rifaranno continuamente. Il libro di Edoardo Novelli ripercorre gli avvenimenti e le strategie di quella storica campagna elettorale soffermandosi sugli aspetti comunicativi e illustrandola con un'ampia selezione di documenti provenienti da collezioni private e archivi pubblici. Mettendo in luce come ancora oggi, a sessant'anni di distanza, nell'Italia della Seconda repubblica e in presenza di uno scenario completamente trasformato, alcuni dei temi e delle contrapposizioni fissati nel lontano 1948 continuino ad animare le campagne elettorali e ad agitare il confronto politico e sociale.

18 aprile 1948
0 0 0
جدید کتابیں

18 aprile 1948 : l'anomalia italiana / a cura di Marco Invernizzi

Milano : Ares, copyr. 2007

خلاصہ: Il libro curato da Marco Invernizzi accompagna il lettore all'interno dell'evento che segnò la storia dell'Italia. Si esaminano le forze protagoniste, religiose, culturali, politiche, delineando lo spaccato di un momento storico fondamentale per la nostra storia contemporanea, portando alla luce alcune verità taciute per decenni da una storiografia succube degli interessi politici, come il ruolo dei Comitati Civici, l'opera svolta dal Cardinal Schuster e le vicende del mondo azionista

L'attentato a Togliatti
0 0 0
جدید کتابیں

Speroni, Gigi

L'attentato a Togliatti : i giorni della paura / Gigi Speroni

Milano : Mursia, stampa 1998

خلاصہ: Il 14 luglio 1948, alle ore 11.30, Togliatti cade a pochi metri da Montecitorio, ferito da tre colpi di pistola. Il libro descrive l'attentato a Togliatti, il ritratto dell'attentatore, la degenza ospedaliera della vittima, i disordini di quei giorni e il bilancio politico che se ne trasse. Il momento storico è di grande importanza e consente suggestivi agganci col presente. L'attentato rappresentò la coda avvelenata della contrapposizione frontale e durissima della campagna elettorale dell'aprile del '48, di cui quest'anno ricorre il cinquantenario.