Di seguito l'elenco dei 104 titoli partecipanti alla decima edizione, anno 2019, del Concorso Microeditoria di Qualità.
Per poter valutare i titoli in concorso i lettori devono semplicemente leggere uno o più testi e compilare la scheda di valutazione in base alla categoria dell'opera, compilandola online, spedendola via mail al Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano (all'indirizzo biblioteca-sistema@comune.chiari.brescia.it) oppure consegnandola a mano in una qualsiasi delle biblioteche della Rete Bibliotecaria Bresciana, il tutto entro il 13 settembre.

La valutazione dei lettori concorrerà - assieme al giudizio di una giuria ristretta di lettori (bibliotecari, insegnanti, membri dell'associazione L'Impronta, studenti di istituti superiori) - alla decisione sull'assegnazione dei "marchi di qualità" e alla scelta dei libri vincitori delle tre categorie del concorso. La premiazione avverrà all'interno della Rassegna della Microeditoria in programma dall'8 al 10 novembre a Chiari (BS).

CATEGORIA NARRATIVA: 
- download scheda di valutazione NARRATIVA;
- link per la compilazione online NARRATIVA

CATEGORIA SAGGISTICA:
- download scheda di valutazione SAGGISTICA;
- link per la compilazione online SAGGISTICA.

CATEGORIA BAMBINI e RAGAZZI:
- download scheda di valutazione BAMBINI e RAGAZZI;
- link per la compilazione online BAMBINI e RAGAZZI.

Qui è disponibile il pieghevole di presentazione del concorso 2019 e l'elenco dei libri suddivisi nelle varie categorie.

Qui è possibile scaricare la tabella in Excel con tutti i libri in concorso.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore Edizioni Convalle <Monza>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Editore Mannarino <Brescia>
× Target di lettura Adulti, generale

Trovati 1 documenti.

Il dolore sospeso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

D'Onofrio, Maria Antonietta <1957->

Il dolore sospeso / Maria Antonietta D'Onofrio

Mannarino, 2019

Abstract: "Compagne di viaggio, mi piacciono la semplicità, gli sguardi, le rose di carta sulla bancarella. Mi piace la follia, cosa significa essere folli? Non mi piace il freddo, lo tollero. Quando cresci per strada, devi imparare a gestire tutto: la fame, il gelo, l'afa, gli sguardi e la solitudine. Soprattutto la solitudine. Fa male osservare il mondo intorno che vive, mentre tu puoi solo immaginarlo. Il giorno in cui vivrò davvero, se capiterà, sarà così assurdo che piangerò come un bambino o una bambina o un angelo".