SISTEMA SUD OVEST BRESCIANO

SISTEMA SUD OVEST BRESCIANO

Microeditoria 2019: fate largo ai sognatori

 

Dall'8 al 10 novembre torna a Chiari, per la sua diciassettesima edizione, la manifestazione dedicata all’editoria indipendente quest'anno dedicata alla Luna con tre giorni di incontri, ospiti e letture.
Promossa dall'associazione culturale L’Impronta, in collaborazione con il Comune di Chiari e il Comune di Orzinuovi, patrocinata da Provincia di Brescia, la Rassegna della Microeditoria Italiana è una tre giorni di cultura a tutto tondo nel fascino liberty di Villa Mazzotti Biancinelli, a Chiari. Il fulcro della manifestazione - quella di quest'anno è l'edizione numerola diciassette - è come sempre rappresentato dalla produzione dei piccoli e medi editori italiani. Numerosi, e importanti, anche i grandi nomi della cultura nazionale che interverranno. Nei due giorni di manifestazione verranno promossi dibattiti, ci saranno appuntamenti artistici, musicali, e numerosi laboratori.
Quest'anno la Microeditoria "sbarca sulla Luna", tema centrale della manifestazione proprio nel cinquantesimo anno del primo passo dell'uomo sul nostro satellite. Per tre giorni 80 piccoli editori, insieme a grandi personalità del mondo contemporaneo, ci mostreranno ancora una volta che "se possiamo sognarlo, possiamo farlo!"
«Diciassette anni di Microeditoria sono un bel traguardo - spiega Daniela Mena, direttrice artistica della Rassegna - sono cambiate tante proposte che un tempo non avevamo nemmeno immaginato (penso agli approfondimenti sulla Cultura Digitale per seguire l'evoluzione della comunicazione o ai laboratori formativi sui Mestieri del Libro). Abbiamo cercato di rinnovarci ogni anno: basti pensare che da 40 editori nel 2003 in poco tempo siamo più che raddoppiati, resistendo anche ad anni di crisi profonda. E non solo. Anche il termine “microeditoria”, che oggi identifica non solo i piccolissimi editori ma anche buona parte dell'editoria indipendente, è partito da qui».
Gli anniversari da celebrare
Tanti gli anniversari che vengono celebrati in questa edizione: non solo il primo passo dell'uomo sulla luna, ma anche Leonardo da Vinci, a 500 anni dalla scomparsa, i 200 anni dalla nascita di Clara Schumann, celebrata con uno spettacolo musicale che vede al pianoforte Alberto Ranucci, e i centenari: del Partito Popolare visto attraverso gli occhi dei protagonisti bresciani, e della nascita di Gianni Rodari (suo lo slogan della Microeditoria di quest'anno "fate largo ai sognatori") con un estratto dello spettacolo "C'era due volte il Barone Lamberto".
Gli ospiti
Tanti anche gli ospiti attesi a Chiari nei tre giorni della Rassegna. Ci sarà Marino Bartoletti, giornalista e scrittore del libro per bambini "La squadra dei sogni: il cuore sul prato" insieme a Massimo De Paoli, storico allenatore, tra gli altri anche di Andrea Pirlo, delle giovanili del Brescia Calcio; Antonio Caprarica, mezzobusto tra i più conosciuti e per una vita inviato Rai in giro per il mondo, e Gian Antonio Stella, editorialista del Corriere della Sera (autore con Sergio Rizzo de "La Casta" il libro di maggior successo nel 2007) per il suo nuovo libro sulle potenzialità che si sviluppano con la disabilità. C'è molta attesa per l'incontro con Luisa Corna e Annalisa Minetti (insieme al Coro di Novara) per presentare il libro "Tofu e la magia dell'arcobaleno", ma anche per l'ultimo lavoro di Carlo Gabardini, attore, comico, scrittore e conduttore radiofonico italiano a Chiari con "Churchill il vizio della democrazia". Si riderà, e anche tanto, con Paolo Hendel e il suo "La giovinezza è sopravvalutata - manifesto per una vecchiaia felice". Alessandro Zaccuri ci accompagna in una preziosa riflessione intorno ai nomi – «parole inspiegabili, resistenti ai significati» – e soprattutto intorno a uno di essi, il più ricco di mistero: Maria. Massimo Coppola invece, autore televisivo, editore, regista, sceneggiatore, conduttore televisivo sarà intervistato da Anna Giunchi domenica alle ore 16:00 a partire dal suo libro “Un Piccolo buio”. A Moni Ovadia con il suo "Canto di un ebreo errante", il compito di chiudere la diciassettesima Rassegna della Microeditoria, domenica alle 18:30. 
Il concorso Microeditoria di qualità
Il lungo percorso di avvicinamento alla Rassegna 2019 per il Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano è partito già al termine della passata edizione, con la pubblicazione del bando per la 10a edizione di questo concorso, organizzato con l'Associazione L'Impronta, che ha l'obiettivo di selezionare e premiare le migliori pubblicazioni dei piccoli editori italiani, per aiutare in definitiva i lettori ad individuare i migliori prodotti editoriali fuori dal circuito mainstream. In totale sono stati 104 libri in concorso, per un totale di 610 copie distribuite nelle biblioteche della Rete Bibliotecaria Bresciana. 
Tre le categorie (narrativa, saggistica, bambini&ragazzi) all’interno delle quali verranno scelte le migliori proposte che si aggiudicheranno il “bollino di qualità” ed entreranno a far parte dell’Albo d’Oro. A scegliere i vincitori una giuria popolare, composta dagli utenti delle biblioteche della Rete Bibliotecaria Bresciana - che hanno potuto esprimere la propria preferenza compilando la scheda presente in ogni libro al momento del prestito - e una giuria “ristretta” e qualificata composta da una quindicina di membri di diversa età e formazione culturale, lettori “esperti” come insegnanti, bibliotecari, giornalisti e conduttori di gruppi di lettura. Per la prima volta, inoltre, si premierà anche il “Libro bresciano dell'anno”, il migliore testo, pubblicato nel 2018, che tratta di argomenti legati al territorio della provincia di Brescia. 
I laboratori della Microeditoria
Tornano anche per l'edizione 2019 i laboratori sui Mestieri del Libro, in collaborazione quest'anno con Rinascimento Culturale. Dal laboratorio di storytelling tenuto da Martino Gozzi, il direttore della didattica della Scuola Holden di Torino per imparare a raccontare storie, al Mestiere dell'editor con Chiara Belliti, collaboratrice di importanti realtà come Mondadori, Edizioni EL, Adnkronos e Walt Disney e anche curatrice di storiche collane editoriali. E ancora il laboratorio di costruzione dei libri tattili di Storie da Toccare a cura della biblioteca Fausto Sabeo di Chiari per bambini ipovedenti e ciechi ma non solo, anche per tutti quelli che vogliono liberare la loro percezione sensoriale e arricchire l'esperienza della lettura. I più piccoli saranno anche protagonisti del laboratorio con Nicoletta Del Vecchio di Radio Vera Radio Bruno Brescia dedicato alla dizione e l'espressività per i bambini di quarta e quinta elementare.
La Microeditoria del fumetto
Anche per quest'anno Chiari e Orzinuovi si associano per promuovere la versione "a fumetti" della Microeditoria. Tutta la giornata del 24 novembre (dalle 10:00 alle 19:30) sarà un’occasione unica per scoprire il mondo del fumetto indipendente con collettivi artistici, illustratori e riviste sperimentali. Ospite d'eccezione dell’edizione di quest’anno il cartoonist più famoso - nonché il padre dell’animazione italiana - Bruno Bozzetto, atteso ad Orzinuovi alle ore 18:00 insieme al disegnatore Grégory Panaccione. Molta attesa anche per la presentazione del fumetto dedicato al "Divin Codino", ossia Roberto Baggio, con lo sceneggiatore Mattia Ferri e il disegnatore Nicolò Belardi. Il programma completo su: www.festivaltralenuvole.it

Dall'8 al 10 novembre torna a Chiari, per la sua diciassettesima edizione, la manifestazione che promuove l’editoria indipendente con tre giorni di incontri, ospiti, laboratori e letture.  

 



Quest'anno la Microeditoria "sbarca sulla Luna", tema centrale della manifestazione proprio nel 50° anno del primo passo dell'uomo sul nostro satellite. Promossa dall'associazione culturale L’Impronta, in collaborazione con il Comune di Chiari e il Comune di Orzinuovi, patrocinata da Provincia di Brescia, la Rassegna della Microeditoria Italiana è una tre giorni di cultura a tutto tondo nel fascino liberty di Villa Mazzotti Biancinelli, a Chiari. Il fulcro della manifestazione - quella di quest'anno è l'edizione numero 17 - è come sempre rappresentato dalla produzione dei piccoli e medi editori italiani (80 quelli in rassegna). Numerosi, e importanti, anche i grandi nomi della cultura nazionale che interverranno. 

«Diciassette anni di Microeditoria sono un bel traguardo - spiega Daniela Mena, direttrice artistica della Rassegna - sono cambiate tante proposte che un tempo non avevamo nemmeno immaginato (penso agli approfondimenti sulla Cultura Digitale per seguire l'evoluzione della comunicazione o ai laboratori formativi sui Mestieri del Libro). Abbiamo cercato di rinnovarci ogni anno: basti pensare che da 40 editori nel 2003 in poco tempo siamo più che raddoppiati, resistendo anche ad anni di crisi profonda. E non solo. Anche il termine “microeditoria”, che oggi identifica non solo i piccolissimi editori ma anche buona parte dell'editoria indipendente, è partito da qui».

 

Gli anniversari da celebrare
Tanti gli anniversari che vengono celebrati in questa edizione: non solo il primo passo dell'uomo sulla luna, ma anche Leonardo da Vinci, a 500 anni dalla scomparsa, i 200 anni dalla nascita di Clara Schumann, celebrata con uno spettacolo musicale che vede al pianoforte Alberto Ranucci, e i centenari: del Partito Popolare visto attraverso gli occhi dei protagonisti bresciani, e della nascita di Gianni Rodari (suo lo slogan della Microeditoria di quest'anno "fate largo ai sognatori") con un estratto dello spettacolo "C'era due volte il Barone Lamberto".



Gli ospiti
Tanti anche gli ospiti attesi a Chiari nei tre giorni della Rassegna. Ci sarà Marino Bartoletti, giornalista e autore del libro per bambini "La squadra dei sogni: il cuore sul prato" insieme a Massimo De Paoli, storico allenatore, tra gli altri anche di Andrea Pirlo, delle giovanili del Brescia Calcio; Antonio Caprarica, mezzobusto tra i più conosciuti e per una vita inviato Rai in giro per il mondo, e Gian Antonio Stella, editorialista del Corriere della Sera (autore con Sergio Rizzo de "La Casta" il libro di maggior successo nel 2007) per il suo nuovo libro sulle potenzialità che si sviluppano con la disabilità. C'è molta attesa per l'incontro con Luisa Corna e Annalisa Minetti (insieme al Coro di Novara) per presentare il libro "Tofu e la magia dell'arcobaleno", ma anche per l'ultimo lavoro di Carlo Gabardini, attore, comico, scrittore e conduttore radiofonico italiano a Chiari con "Churchill il vizio della democrazia". Si riderà, e anche tanto, con Paolo Hendel e il suo "La giovinezza è sopravvalutata - manifesto per una vecchiaia felice". Alessandro Zaccuri ci accompagna in una preziosa riflessione intorno ai nomi – «parole inspiegabili, resistenti ai significati» – e soprattutto intorno a uno di essi, il più ricco di mistero: Maria. Massimo Coppola invece, autore televisivo, editore, regista, sceneggiatore, conduttore televisivo sarà intervistato da Anna Giunchi domenica alle ore 16:00 a partire dal suo libro “Un Piccolo buio”. A Moni Ovadia con il suo "Canto di un ebreo errante", il compito di chiudere la diciassettesima Rassegna della Microeditoria, domenica alle 18:30. 



Il concorso Microeditoria di qualità
Il lungo percorso di avvicinamento alla Rassegna 2019 per il Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano è partito già al termine della passata edizione, con la pubblicazione del bando per la 10a edizione di questo concorso, organizzato con l'Associazione L'Impronta, che ha l'obiettivo di selezionare e premiare le migliori pubblicazioni dei piccoli editori italiani, per aiutare in definitiva i lettori ad individuare i migliori prodotti editoriali fuori dal circuito mainstream. In totale sono stati 104 libri in concorso, per un totale di 610 copie distribuite nelle biblioteche della Rete Bibliotecaria Bresciana. 

Tre le categorie (narrativa, saggistica, bambini&ragazzi) all’interno delle sono state scelte le migliori proposte che si aggiudicheranno il “bollino di qualità” ed entreranno a far parte dell’Albo d’Oro. A scegliere i vincitori una giuria popolare, composta dagli utenti delle biblioteche della Rete Bibliotecaria Bresciana - che hanno potuto esprimere la propria preferenza compilando la scheda presente in ogni libro al momento del prestito - e una giuria “ristretta” e qualificata composta da una quindicina di membri di diversa età e formazione culturale, lettori “esperti” come insegnanti, bibliotecari, giornalisti e conduttori di gruppi di lettura. Per la prima volta, inoltre, si premierà anche il “Libro bresciano dell'anno”, il migliore testo, pubblicato nel 2018, che tratta di argomenti legati al territorio della provincia di Brescia. La cerimonia di premiazione è fissata per sabato 9 novembre alle ore 13:00. Tutte le informazioni qui

 

I laboratori della Microeditoria
Tornano anche per l'edizione 2019 i Laboratori sui Mestieri del Libro, in collaborazione quest'anno con Rinascimento Culturale. Dal laboratorio di storytelling tenuto da Martino Gozzi, il direttore della didattica della Scuola Holden di Torino per imparare a raccontare storie, al Mestiere dell'editor con Chiara Belliti, collaboratrice di importanti realtà come Mondadori, Edizioni EL, Adnkronos e Walt Disney e anche curatrice di storiche collane editoriali. E ancora il laboratorio di costruzione dei libri tattili di "Storie da Toccare" a cura della Biblioteca Fausto Sabeo di Chiari per bambini ipovedenti e ciechi ma non solo, anche per tutti quelli che vogliono liberare la loro percezione sensoriale e arricchire l'esperienza della lettura. I più piccoli saranno anche protagonisti del laboratorio con Nicoletta Del Vecchio di Radio Vera Radio Bruno Brescia dedicato alla dizione e l'espressività per i bambini di quarta e quinta elementare. 

 

Microeditoria dei bambini
Ricchissimo il calendatio di attività destinate ai più piccoli: letture, laboratori, presentazioni di libri e spettacoli veri e propri e... una stanza intera dedicata ai libri per bambini. Qui il calendatio completo.  

 

Microeditoria del fumetto
Anche per quest'anno Chiari e Orzinuovi si associano per promuovere la versione "a fumetti" della Microeditoria. Tutta la giornata del 24 novembre (dalle 10:00 alle 19:30) sarà un’occasione unica per scoprire il mondo del fumetto indipendente con collettivi artistici, illustratori e riviste sperimentali. Ospite d'eccezione dell’edizione di quest’anno il cartoonist più famoso - nonché il padre dell’animazione italiana - Bruno Bozzetto, atteso ad Orzinuovi alle ore 18:00 insieme al disegnatore Grégory Panaccione. Molta attesa anche per la presentazione del fumetto dedicato al "Divin Codino", ossia Roberto Baggio, con lo sceneggiatore Mattia Ferri e il disegnatore Nicolò Belardi. Il programma completo a partire da qui

 

La biblioteca della Microeditoria
Per la prima volta, all'interno della manifestazione sarà attivo un vero e proprio punto prestito della Rete Bibliotecaria Bresciana. Gli ospiti della rassegna potranno prendere a prestito i libri vincitori del Concorso Microeditoria di Qualità, i manuali di editoria legati ai laboratori dei Mestieri del libro e i libri degli autori presenti pubblicati con i piccoli editori.