SISTEMA BRESCIA-EST

La biblioteca di Tebe

 

 

La Biblioteca di Tebe. Luoghi di cura dell'anima è un progetto per la promozione delle biblioteche come luoghi di incontro, agenzie di welfare culturale, promozione di benessere e migliore qualità della vita.
Come indicato dal manifesto IFLA - UNESCO per le biblioteche pubbliche, esse promuovono la cultura come veicolo di benessere e migliore qualità della vita. Il collegamento tra Cultura e Salute, negli ultimi dieci anni, è stato ampiamente evidenziato da numerose ricerche in ambito socio-antropologico e medico. Lo sviluppo delle neuroscienze e della neuroestetica ha dimostrato un legame diretto tra bellezza (intesa sia come paesaggio naturale che come arte, musica, poesia...), emozioni positive e controllo dello stress. La scienza ha messo in evidenza che la frequentazione di eventi culturali porta non solo ad un generico miglioramento della qualità della vita ma anche ad un sensibile miglioramento del benessere psico-fisico, con ricadute positive sui singoli e sulla collettività (Enzo Grossi, Cultura e Salute, 2014).
Ecateo, storico greco del IV secolo a.C., risalì il Nilo fino a Tebe, l’antica capitale faraonica dalle cento porte. Tra le meraviglie che vide una lo colpì particolarmente: una biblioteca su cui campeggiava la scritta che lui tradusse in psychès iatreion, «luogo di cura dell’anima».
La Biblioteca di Tebe. Luoghi di cura dell'anima si muove lungo queste traiettorie con l'obiettivo di offrire ai cittadini di tutte le età, nuovi mezzi per migliorare la propria qualità di vita, sia attraverso i tradizionali strumenti della biblioteca (libri ma anche musica e film), sia aprendo gli spazi per l’incontro, la condivisione, la formazione, la diffusione di buone pratiche.
Il progetto è ideato e curato dall’esperta di promozione della lettura Barbara Mino, cui si devono anche le proposte di lettura raccolte nella bibliografia (a breve disponibile), con il coordinamento della Cooperativa Tempo Libero.
Gli incontri nelle ventitré biblioteche che aderiscono al Sistema bibliotecario Brescia Est saranno con autori, con esperti di cinema, con musicoterapisti e musicisti, e con specialisti (medici, psicologi, filosofi), con riguardo speciale alle tematiche della genitorialità. Inoltre gruppi di visione e di “counseling-lettura” condotti da esperti si affiancheranno ai tradizionali gruppi di lettura, strumenti preziosi che permettono a ragazzi e adulti di incontrarsi e condividere le proprie letture. 
Il progetto verrà promosso attraverso i canali web istituzionali del Comune di Rezzato e attraverso i canali social del Sistema bibliotecario, pagina Facebook e profilo Instagram, così come quelli delle biblioteche aderenti.

La Biblioteca di Tebe. Luoghi di cura dell'anima è un progetto per la promozione delle biblioteche come luoghi di incontro, agenzie di welfare culturale, promozione di benessere e migliore qualità della vita.

Come indicato dal manifesto IFLA - UNESCO per le biblioteche pubbliche, esse promuovono la cultura come veicolo di benessere e migliore qualità della vita. Il collegamento tra Cultura e Salute, negli ultimi dieci anni, è stato ampiamente evidenziato da numerose ricerche in ambito socio-antropologico e medico. Lo sviluppo delle neuroscienze e della neuroestetica ha dimostrato un legame diretto tra bellezza (intesa sia come paesaggio naturale che come arte, musica, poesia...), emozioni positive e controllo dello stress. La scienza ha messo in evidenza che la frequentazione di eventi culturali porta non solo ad un generico miglioramento della qualità della vita ma anche ad un sensibile miglioramento del benessere psico-fisico, con ricadute positive sui singoli e sulla collettività (Enzo Grossi, Cultura e Salute, 2014).

 

Ecateo, storico greco del IV secolo a.C., risalì il Nilo fino a Tebe, l’antica capitale faraonica dalle cento porte. Tra le meraviglie che vide una lo colpì particolarmente: una biblioteca su cui campeggiava la scritta che lui tradusse in psychès iatreion, «luogo di cura dell’anima».

 

La Biblioteca di Tebe. Luoghi di cura dell'anima si muove lungo queste traiettorie con l'obiettivo di offrire ai cittadini di tutte le età, nuovi mezzi per migliorare la propria qualità di vita, sia attraverso i tradizionali strumenti della biblioteca (libri ma anche musica e film), sia aprendo gli spazi per l’incontro, la condivisione, la formazione, la diffusione di buone pratiche.

Gli incontri nelle ventitré biblioteche che aderiscono al Sistema bibliotecario Brescia Est saranno con autori, con esperti di cinema, con musicoterapisti e musicisti, e con specialisti (medici, psicologi, filosofi), con riguardo speciale alle tematiche della genitorialità. Inoltre gruppi di visione e di “counseling-lettura” condotti da esperti si affiancheranno ai tradizionali gruppi di lettura, strumenti preziosi che permettono a ragazzi e adulti di incontrarsi e condividere le proprie letture. 

PROSSIMI INCONTRI:

    

Il progetto è ideato e curato dall’esperta di promozione della lettura Barbara Mino, cui si devono anche le proposte di lettura raccolte nella bibliografia, con il coordinamento della Cooperativa Tempo Libero.

Per scaricare la bibliografia completa cliccare qui

Bibliografia per adulti

Bibliografia per Giovani adulti

Bibliografia per ragazzi (12-14 anni)

Per scaricare il progetto, con le indicazioni per le scuole, il concetto della Biblioteca di Tebe e la bibliografia correlata, cliccare a questo link

Il progetto è promosso attraverso i canali web istituzionali del Comune di Rezzato e attraverso i canali social del Sistema bibliotecario, pagina Facebook e profilo Instagram, così come quelli delle biblioteche aderenti.