Una ricorrenza importante che richiede continua attenzione e consapevolezza. Vi proponiamo una interessante rassegna di libri (acquistati anche grazie alla donazione dell'Associazione Soroptimist) e un LAMPO DI POESIA, un intervento poetico e artistico realizzato dall'Associazione culturale Progetti e Regie di Brescia, che potete vedere e ascoltare a questo link  FB-Bibliotechecomunebrescia

Trovati 55 documenti.

50 sfumature di violenza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Benedettelli, Barbara <1968->

50 sfumature di violenza : femminicidio e maschicidio in Italia / Barbara Benedettelli ; prefazione di Maria Rita Parsi

Cairo, 2017

Abstract: Lo dice pure la Convenzione di Istanbul: anche gli uomini possono essere vittime di violenza domestica. Beninteso: le donne sono certamente più colpite, a causa della minor forza fisica, della dipendenza economica e spesso emotiva, ed è dunque fondamentale che sia prioritaria l'attenzione verso di loro. Ma l'interesse non deve essere esclusivo: va riconosciuto che anche loro possono aggredire all'interno delle relazioni affettive, psicologicamente e fisicamente. Talvolta fino a uccidere. La violenza domestica è infatti un fenomeno complesso e ricco di sfumature. Oggi, indipendentemente dal genere, all'interno dei rapporti famigliari si riscontra un drammatico analfabetismo emotivo, l'oggettiva incapacità di amare. Un cinismo e un senso del possesso che non sono solo maschili. Dati, fatti e testimonianze, dimostrano che le donne possono maltrattare, accoltellare, sfregiare, uccidere i loro uomini. E i loro figli, spesso usati per colpire al cuore chi le ha fatte soffrire. Eppure le massicce campagne di sensibilizzazione parrebbero semplificare la questione in un assunto: gli uomini sono "tutti" carnefici, le donne sono "sempre" vittime. In questo libro si vuole dare dignità a tutte le vittime, per guardare dentro a un fenomeno che include, sì, il femminicidio ma chiama in causa il "maschicidio", termine controcorrente per nominare l'altra faccia della stessa medaglia. Le storie qui raccontate non intendono in alcun modo decostruire il lavoro fatto finora per le donne, ma solo allargare il punto di vista verso la comprensione di un malessere che sta diventando emergenza sociale.

La fine del dominio maschile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gauchet, Marcel <1946->

La fine del dominio maschile / Marcel Gauchet

VP, 2019

Abstract: «L'avvenimento non è di poco conto... stiamo assistendo alla fine del dominio maschile». Così inizia questo nuovo libro di Marcel Gauchet, autore sempre attento a cogliere le dinamiche che muovono le relazioni all'interno della comunità umana. E subito precisa: non si tratta del crollo della supremazia 'fisiologica' di un sesso sull'altro, ma della messa in discussione di un sistema di ruoli e identità talmente radicato da sembrare inscritto da sempre nell'ordine delle cose e che riguarda il fondamento stesso dell'essere-in-società. Per millenni il dominio maschile ha incarnato, in stretto legame con la religione, la superiorità dell'ordine culturale (quello che istituisce il sistema delle regole e delle leggi) rispetto all'ordine naturale (quello della vita biologica, potentissimo ma sempre precario), ponendosi così a garanzia della sopravvivenza della società e del permanere della sua identità collettiva al di là del susseguirsi dei suoi membri. Ebbene, sotto la spinta delle varie 'liberazioni' della fine del secolo scorso (non solo quella sessuale, ma anche e più sottilmente quelle riguardanti l'espressione individuale), tutto questo sistema di ordinamento sociale gerarchico è crollato su se stesso, a partire dalla fondamentale 'cellula base' della famiglia, che si ritrova oggi privatizzata, rifugio affettivo a libera disposizione dei suoi componenti. E gli individui, sganciati dall'assegnazione istituzionale dei ruoli sociali - il pubblico (la cultura) ai maschi, il privato (la natura) alle femmine - valgono per sé, con diritti identici, al di là del loro sesso, in virtù della loro libertà di singoli. Tuttavia, il crollo dei parametri istitutivi della società come l'avevamo conosciuta finora non lascia ancora intravedere l'aspetto della società futura. Siamo in un interregno in cui esiste e coesiste tutto, dalle incertezze dei maschi riguardo al proprio simbolico identitario, al sorgere di una nuova autorità femminile basata sull'empatia e sulla prossimità materna ma ancora tutta da verificare quanto alla sua modalità istituzionale. La fine del dominio maschile ha lasciato un vuoto e una domanda: cosa mettere al suo posto? Una domanda, chiosa Gauchet, che non ci abbandonerà tanto presto.

L'uomo maltrattante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Grifoni, Giacomo <1973->

L'uomo maltrattante : dall'accoglienza all'intervento con l'autore di violenza domestica / Giacomo Grifoni

Angeli, 2016

Abstract: Come approcciare nell’ambito della relazione di aiuto l’uomo che agisce violenza? Con quali strumenti è possibile pianificare un trattamento focalizzato sulla violenza? Quali insidie si nascondono nella presa in carico e come affrontare le inevitabili impasse della relazione operativa? Psicologi, medici, assistenti sociali, educatori, ma anche professionisti che lavorano nel campo giudiziario, possono trovare in questo testo alcune bussole fondamentali per orientarsi nella pratica. Il trattamento a favore dell'autore di comportamenti violenti nelle relazioni affettive rappresenta una nuova sfida operativa degli interventi psicosociali ed un'azione necessaria per contrastare la violenza domestica e favorire il cambiamento degli uomini. Come approcciare nell'ambito della relazione di aiuto l'uomo che agisce violenza? Con quali strumenti è possibile pianificare un trattamento focalizzato sulla violenza? Quali insidie si nascondono nella presa in carico e come affrontare le inevitabili impasse della relazione operativa? Attraverso numerosi esempi e continui richiami teorici, il testo accompagna il lettore nel percorso che va dall'accoglienza all'intervento, delineando i criteri operativi necessari per avvicinarsi in modo appropriato al lavoro con l'uomo maltrattante. L'esperienza maturata sul campo dall'autore, tanto nel lavoro con gli uomini maltrattanti che con le donne vittime di violenza, dimostra infatti la crescente necessità di acquisire nuove competenze professionali per fornire risposte efficaci ed integrate in una dimensione ecologica ad un problema di salute pubblica quale è quello rappresentato dalla violenza. Psicologi, medici, assistenti sociali, educatori, ma anche i professionisti che lavorano in ambito giudiziario, possono trovare in questo testo alcune bussole fondamentali per orientarsi nella loro pratica e accompagnare gli uomini in un percorso di assunzione di responsabilità e di apprendimento di abilità di vita alternative alla violenza. Lavorare con questo tipo di utenza, infatti, comporta un'inevitabile rivisitazione dei propri percorsi formativi, per renderli sensibili alle tematiche che sottendono l'analisi della domanda delle situazioni in cui è presente il maltrattamento, in una terra di confine dove si intrecciano aspetti culturali, psicologici, giuridici e deontologici.

Stupri di guerra e violenze di genere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stupri di guerra e violenze di genere / a cura di Simona La Rocca ; prefazione di Annamaria Rivera ; introduzione di Isabella Peretti

Ediesse, 2015

Abstract: Gli stupri di massa e le violenze sessuali nei conflitti armati sono stati e sono tuttora una potente e strategica arma di guerra per terrorizzare e distruggere il nemico - o l"etnia" considerata 'nemica - violando, umiliando, annientando "le donne del nemico" e la comunità di appartenenza. Le autrici e gli autori del libro affrontano il tema con un approccio interdisciplinare e di genere. Solo dopo le guerre nella ex Jugoslavia e in Rwanda il reato viene definito "crimine contro l'umanità": nel libro si analizzano gli statuti e la giurisprudenza dei tribunali penali internazionali, dei sistemi regionali di tutela dei diritti umani e l'esperienza della Corte penale internazionale. Se ne ripercorre la storia fino alla "terrificante modernità" dell'oggi: dalle dominazioni coloniali al genocidio armeno, alle "marocchinate" e alle "mongolate" nell'Italia della Seconda Guerra Mondiale; e poi la ex Jugoslavia, il Rwanda, la Palestina, la Somalia, la Nigeria, l'India, la Birmania, il Darfur e le terre curde occupate dall'ISIS; l'America Latina. Ed anche gli "stupri di pace" ad opera delle cosiddette forze di peacekeeping. Si considerano le teorie scientifiche e di "senso comune", le conseguenze psico-sociali e sanitarie, le metafore nella storia dell'arte e delle immagini. Le iniziative di riscatto e di denuncia delle donne colpite e dei movimenti femministi.

Discriminazione e violenza contro le donne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Discriminazione e violenza contro le donne : conoscenza e prevenzione / a cura di Fiorenza Deriu e Giovanni B. Sgritta ; presentazione di Maria Grazia Passuello

Angeli, 2007

Abstract: La violenza contro le donne è ancora un fenomeno largamente sommerso. La sua conoscenza è scarsa e frammentata. E questo rende difficile progettare e mettere in campo interventi adeguati per contrastarla. Il problema emerge soltanto quando le donne decidono di chiedere aiuto e di denunciare gli aggressori. Ma perché diventi coscienza sociale, è indispensabile la presenza sul territorio di servizi specifici e la maturazione culturale dei cittadini e delle istituzioni. L'Osservatorio sulle donne in difficoltà, vittime di violenza e i loro bambini, nato dalla collaborazione fra l'Istituzione di genere femminile della Provincia di Roma ed il Dipartimento di Scienze demografiche della "Sapienza" Università di Roma, consente di raccogliere e organizzare la documentazione disponibile, ma funziona anche come un sistema informativo sociale dal punto di vista della normativa, degli indicatori sulle donne vittime di violenza, sulla condizione socio-economica e sull'area della salute. La Guida all'uso dell'Osservatorio, posta nella seconda parte del volume, è preceduta da sei contributi, che inquadrano i fenomeni di violenza e della discriminazione in un'analisi a tutto tondo che ripropone la riflessione e il dibattito su un tema di primo piano nello scenario frammentato della società contemporanea.

Violenza domestica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scaglioso, Carolina M.

Violenza domestica : una perversione sociale / Carolina M. Scaglioso

Armando, 2019

Abstract: La violenza contro le donne è stata culturalmente e socialmente accettata per secoli. Le donne hanno sempre avuto difficoltà a individuare obiettivi comuni, a sentirsi e fare gruppo: si sono unite quando hanno preso consapevolezza del loro squilibrio di potere rispetto agli uomini, quando non hanno più accettato che la loro appartenenza di genere fosse utilizzata per discriminarle, sotto pagarle, per far loro violenza. Dietro il perpetrarsi degli abusi contro le donne sono motivazioni antropologiche, sociali e culturali e meccanismi psicologici che rendono difficile e complesso l'intervento che intende combatterli.

Femminicidio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Monzani, Marco - Paiar, Marcello - Paiar, Maristella

Femminicidio : abuso e violenza : riconoscere e intervenire / Marco Monzani, Marcello Paiar, Maristella Paiar

Reverdito, 2017

Abstract: Il libro analizza in dettaglio il fenomeno del femminicidio indagando le variabili psicologiche, criminologiche e legali implicate. Un testo sia per i professionisti dell'area socio-sanitaria come medici, psicologi, assistenti sociali ed educatori, sia per chi si occupa dell'area legale come avvocati, criminologi e giudici. Il fenomeno viene affrontato con un linguaggio tecnico ma immediato, facendo riferimento alle più recenti ricerche scientifiche in materia. Permette una lettura ideale anche per le vittime e per i famigliari che vogliono comprendere al meglio questo fenomeno anche da un punto di vista giuridico.

Crimini d'amore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Missaglia, Daniela

Crimini d'amore : il confine tra lecito e illecito nei sentimenti / Daniela Missaglia

Cairo, 2019

Abstract: Un’analisi approfondita e storicamente documentata dei rapporti di coppia, delle relazioni che hanno qualche cosa (per usare un eufemismo) che non va, che ci aiuta a comprendere la dinamica di un rapporto malato, a riconoscerne i segnali, spesso evidenti a tutti, tranne che ai protagonisti. Troppo labile nei rapporti sentimentali è il confine tra il lecito e il non lecito, tra l’amore e il “malamore”. Si parla di donne molestate senza avere la consapevolezza di esserlo, restie a parlarne, convinte di meritarsi la violenza del partner. Donne prive di autostima, incapaci di volare da sole. Umiliate e offese. Dipendenti affettive. Preda di uomini narcisisti o, addirittura, psicopatici.

Sguardi sul genere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sguardi sul genere : voci in dialogo / a cura di Paolo Rigliano

Mimesis, 2018

Abstract: Da molto tempo ormai il genere è una delle questioni fondamentali del dibattito sociale e scientifico a livello mondiale. Per comprenderlo, c'è bisogno di molteplici punti di vista, metodologie di analisi, elaborazioni individuali e collettive. Per questo il testo offre l'opportunità - invero rara in Italia - di mettere a confronto sulle tematiche relative al genere specialisti appartenenti a campi disciplinari differenti: un antropologo (Giuseppe Remotti), una filosofa (Vera Tripodi), un ricercatore cattolico con formazione sia in filosofia che in teologia (Damiano Migliorini), una teologa protestante (Letizia Tomassone), due psicologi e psicoterapeuti (Enrico Maria Ragaglia e Federico Ferrari, che è presente in due contributi) e il curatore del libro, psichiatra e psicoterapeuta. Gli Autori producono domande, piste di ricerca innovative e punti di vista originali, indicando le sfide che le tematiche relative al genere oggi ci pongono e le prospettive più feconde.

Ipazia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Toland, John <1670-1722>

Ipazia : donna colta e bellissima fatta a pezzi dal clero / John Toland ; a cura di Federica Turriziani Colonna

5. ed. riveduta ed ampliata

Clinamen, 2019

Abstract: La splendida Ipazia, filosofa e matematica del IV secolo, fu selvaggiamente uccisa e fatta a pezzi, bruciata e ri-dotta in cenere. Mandante dello scempio fu "un assassino dalle mani pulite", Cirillo, vescovo di Alessandria, poi nominato Santo dalla Chiesa Cattolica ed ancor oggi festeggiato ogni 27 Giugno. In questo pamphlet del 1720, il celebre filosofo illuminista John Toland ricostruisce le vicende che portarono all'uccisione di Ipazia e alla lacerazione del suo corpo, denunciando non solo il profilo criminale della Chiesa, ma anche la situazione di assoluta emarginazione che le donne vivevano in quel tempo ... e certo anche oltre quel tempo ... Nel lungo titolo del pamphlet, tutto questo viene significativamente rappresentato: «Ipazia. Storia di una donna bellissima, virtuosa, colta, e poliedrica; fatta a pezzi dal Clero di Alessandria per appagare l'or -goglio, l'invidia e la crudeltà del suo Arcivescovo, comunemente conosciuto, ma immeritatamente reso santo, Cirillo»

Identità di genere e differenza sessuale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Identità di genere e differenza sessuale : percorsi di studio / a cura di Marianna Gensabella Furnari

Rubbettino, 2017

Abstract: Che rapporto c'è tra sex e gender, tra la differenza sessuale iscritta nel corpo e l'identità di genere, quella percezione di sé come appartenente al genere maschile o femminile, che è mediata da sentimenti, relazioni, contesto sociale? È possibile separarli e fino a che punto? È possibile "fare e disfare" il genere, rompere il binarismo maschile/femminile? Rispetto al dibattito attuale sulle teorie gender, sovraccarico di tensioni ideologiche, il testo vuole recuperare, al di là degli schieramenti, uno spazio aperto alla riflessione e all'argomentazione. Attraverso dei percorsi di studio di area umanistica, si vuole ripensare la questione della differenza sessuale e dell'identità di genere sottraendola alla mera attualità: pensarla tra passato e presente, a partire da sguardi disciplinari diversi, cercando di cogliere la complessità dei problemi e dei principi in gioco.

La violenza contro le donne nella storia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La violenza contro le donne nella storia : contesti, linguaggi, politiche del diritto (secoli XV-XXI) / a cura di Simona Feci e Laura Schettini

Viella, 2017

Abstract: Il volume presenta un'ampia rassegna sulla storia della violenza contro le donne, esplorando sia i contesti dove questa si produce e si manifesta, e in particolare l'ambito delle relazioni familiari, sia le politiche del diritto adottate per regolarla e contrastarla. I saggi si muovono lungo un arco cronologico ampio, dalla prima età moderna al presente, e spaziano tra aree differenti del territorio nazionale. La prospettiva storica si dimostra particolarmente preziosa nell'analisi del fenomeno della violenza, perché dimostra che il gesto violento, nella sua apparente naturalità e immediatezza, assume e veicola forme, linguaggi, contenuti, valori sociali diversi secondo i contesti storico-geografici. Le stesse modalità di accoglienza o di rifiuto della violenza contro le donne da parte delle società e delle istituzioni sono storicamente determinate e altrettanto capaci di concorrere alla costruzione delle relazioni tra i sessi.

La disforia di genere in età evolutiva
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La disforia di genere in età evolutiva : implicazioni cliniche, sociali ed etiche / a cura di Davide Dèttore, Jiska Ristori, Paolo Antonelli

Alpes Italia, 2015

Abstract: L'idea del libro nasce dalla mancanza e conseguente necessità di un manuale di riferimento sulla disforia di genere in età evolutiva nel contesto italiano in base all'esperienza clinica e di ricerca degli autori. Nella realtà italiana, ma non solo, il tema della disforia di genere in età evolutiva risulta essere di sempre maggiore attualità e rilevanza scientifico-sociale, come sancito dalla nascita di numerosi gruppi clinici e di ricerca, soprattutto a livello ospedaliero e universitario, che se ne occupano. Testo fondamentale per i professionisti che a vario titolo (clinico, sociale ed educativo) sono a contatto con la disforia di genere in età evolutiva, oltre che per gli studenti nei loro percorsi formativi e didattici, descrivendo lo stato dell'arte e le questioni ancora aperte relativamente alla disforia di genere in età evolutiva. Lo scopo di questo libro è occuparsi degli aspetti psicologici, medici ed etici correlati alla disforia di genere in bambini e adolescenti, e fornire una panoramica dei dibattiti attuali e delle opzioni cliniche disponibili a livello internazionale.

Lessico familiare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cretella, Chiara <1976-> - Mora Sánchez, Inma <giornalista freelance e webmaster>

Lessico familiare : per un dizionario ragionato della violenza contro le donne / Chiara Cretella, Inma Mora Sánchez

Settenove, 2014

Abstract: Un libro pensato per fare luce sulla violenza contro le donne, un tema di grande attualità ma ancora poco conosciuto. Il testo è rivolto non solo al grande pubblico ma anche a quello specialistico che si prefigge di mappare il vocabolario usato, le categorie di pensiero, i riferimenti teorici e culturali, i dati e le fonti nazionali e internazionali. Uno strumento di lavoro, utile a studenti/esse, insegnanti, operatrici/ori dei centri antiviolenza, educatrici/ori del settore sociale, culturale e sanitario, forze dell'ordine, medici, avvocate/i, giornaliste/i, e a tutte le figure professionali che operano attorno a questo fenomeno. Il volume, pensato per fornire risposte semplici ai quesiti sollevati da un problema complesso, costituisce un valido strumento di divulgazione per chi voglia avvicinarsi allo studio di queste tematiche o apprendere categorie più ampie, utili in qualsiasi contesto della vita sociale e professionale. Per questo motivo il testo è stato pensato per voci, con un taglio grafico e di consultazione semplificato ma arricchito con rimandi di approfondimento e bibliografie.

La violenza di genere in adolescenza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Beltramini, Lucia <1982->

La violenza di genere in adolescenza : una guida per la prevenzione a scuola / Lucia Beltramini

Carocci Faber, 2020

Abstract: La violenza di genere rappresenta, in tutto il mondo, un grave problema di salute pubblica. Spesso, quando ci si occupa della tematica, si guarda alla realtà degli adulti o alla sfera dell'infanzia, tralasciando una fase particolarmente delicata dello sviluppo: l'adolescenza. Ma cosa succede quando la violenza entra nella vita di un/a adolescente? Come riconoscerla e quali strumenti preventivi adottare? Il libro si rivolge ai professionisti/e che lavorano con ragazzi/e a scuola o in altri contesti educativi, con un duplice obiettivo. Da una parte, fornire agli operatori una solida base teorica sulle tipologie di violenza, le dinamiche che la caratterizzano e l'impatto di tali esperienze su salute, comportamenti e relazioni dei giovani. Dall'altra, offrire strumenti pratico-operativi utili per pensare e realizzare interventi di prevenzione con gli/le adolescenti, per accompagnarli/e in un percorso di educazione a rapporti paritari, rispettosi e mai violenti.

Educare al femminismo
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Marañòn, Iria <1976->

Educare al femminismo / Iria Marañòn ; traduzione di Stefania Cherchi

Salani, 2018

Abstract: Perché le bambine a partire dai sei anni si sentono meno intelligenti dei bambini? E perché i ragazzi sottostimano le capacità delle loro compagne di università? La colpa è degli stereotipi. I giochi e i riferimenti culturali mostrano alle bambine e ai bambini come devono comportarsi: il colore rosa, le bambole, le pentoline e le principesse da un lato; l'azzurro, le macchinine, il calcio e i supereroi dall'altro. Per non parlare delle circostanze in cui pretendiamo che le bambine siano sottomesse, tranquille e obbedienti e quelle in cui un maschio non può piangere, ma deve essere forte e coraggioso. Non sarebbe meglio che tutti fossero liberi di sentire, esprimersi e agire? Per costruire una società più giusta e ugualitaria dobbiamo insegnare ai nostri figli a essere solidali e felici, a pensare al di là delle convenzioni e dei modelli proposti dalla televisione, il cinema, la letteratura e i social. Per tutto questo è necessario educare al femminismo, sia i bambini che le bambine. Strutturato come un manuale di self help e scritto in prima persona, "Educare al femminismo" riporta molte esperienze personali dell'autrice e include test, esercizi, box di autovalutazione, tabelle con dati sul divario tra uomini e donne forniti da organismi ufficiali (come Unicef e Amnesty International).

Violenza alle donne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Violenza alle donne : una prospettiva medievale / a cura di Anna Esposito, Franco Franceschi, Gabriella Piccinni

Il Mulino, 2018

Abstract: Le forme di violenza esercitate nel Medioevo contro le donne compongono un catalogo impressionante: percosse in nome del diritto del marito a «correggere» la moglie, del padre a costringere e punire la figlia, del padrone a battere la serva; ingiurie connesse al comportamento femminile; stupri, segregazioni, omicidi in nome dell'onore tradito; spoliazione di beni, a partire dalle eredità e dalle doti; matrimoni e monacazioni forzate; manipolazione delle coscienze e violenze inquisitoriali; maltrattamenti, prevaricazione e discriminazione nel mondo del lavoro. Concentrandosi soprattutto sul basso Medioevo italiano, il volume racconta come si vennero codificando i comportamenti violenti contro le donne, senza peraltro tralasciare i casi di violenza di donne contro altre donne o la loro risposta violenta nei confronti di chi le minacciava e aggrediva.

La violenza di genere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La violenza di genere : progetto alloro : indagine nelle Scuole secondarie di I grado Istituto comprensivo di Bedizzole a.s. 2013-2014

Liberedizioni, 2015

Abstract: L'indagine ci permette di raccogliere informazioni sulla sensibilità dei ragazzi sul tema della violenza di genere e sul senso di insicurezza dei giovani rispetto alla violenza di genere al fine di costruire progetti di prevenzione mirati ed efficaci, ma soprattutto ci sollecita a dare gli strumenti per leggere il mondo che ci circonda. Col termine violenza di genere si indica ogni atto di violenza che comporti per la donna danno o sofferenza fisica, psicologica o sessuale, inclusa la minaccia di questi atti, le prevaricazioni sulla donna o le illegittime privazioni della sua libertà.

A scuola di genere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

A scuola di genere : esperienze di prevenzione della violenza di genere realizzate nelle scuole superiori / a cura di Maria Grazia Passuello e Valeria Longo

Milano : Angeli, 2011

Abstract: Il libro presenta l'esperienza di prevenzione della violenza di genere promossa, tra il 2005 e il 2009, da Solidea, Istituzione di genere femminile e solidarietà della Provincia di Roma. L'esperienza, realizzata attraverso la collaborazione tra diverse Associazioni di genere in alcune scuole medie superiori del territorio di Roma e provincia, viene raccontata dalle operatrici che sono intervenute nelle scuole. Nel lavoro viene dato ampio spazio ai veri protagonisti: studenti e studentesse che raccontano le loro emozioni, i loro pensieri, il loro rapporto con il mondo adulto e con i compagni e l'ambivalente desiderio di sperimentarsi in un rapporto a due, attraverso le risposte ai questionari che sono stati loro proposti. Questo ampio materiale rappresenta la parte più originale del volume e permette agli adulti di gettare uno sguardo sul mondo dell'adolescenza. L'elemento di maggiore vitalità che emerge da questo racconto è la voglia spesso mascherata e contraddittoria degli adolescenti di sentirsi accolti con un atteggiamento non giudicante ma anzi spregiudicato sui temi di genere, sul loro essere o sentirsi appartenenti ad un genere, la meraviglia tentennante dello sperimentare il permesso di essere interamente se stessi anche a scuola.

Uccisa dal web: Tiziana Cantone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Farace, Romina <1982-> - Ribustini, Luca <1962-> - Giglio, Maria Teresa

Uccisa dal web: Tiziana Cantone : la vera storia di un femminicidio social : dalla testimonianza diretta di Maria Teresa Giglio / Romina Farace, Luca Ribustini

Jouvence, 2019

Abstract: Questo libro, basato sulla testimonianza diretta della madre, Maria Teresa Giglio, non è solo un resoconto della vicenda giudiziaria di Tiziana Cantone, ma è una inchiesta giornalistica che mira a gettare nuova luce sulla tragica storia della giovane donna. La scoperta nella sua camera da letto, a distanza di un anno dalla morte, di una scheda di memoria nascosta in un vassoio tra collane e orecchini, restituisce al lettore una verità diversa. Ma, oltre alle rivelazioni, il volume è soprattutto un grande atto d'amore verso Tiziana, che le restituisce la dignità che le era stata tolta in vita e quella che continua a esserle negata da morta.