BIBLIOTECA DI SONICO

BIBLIOTECA DI SONICO

Contatti

BIBLIOTECA DI SONICO
VIA MILLER, SONICO
0364755058

Orario Chiusa

Oggi la biblioteca è aperta dalle 10:00 alle 12:00

Visualizza l'orario completo
Vedi tutti

I LIBRI PIU' LETTI

Vedi tutti

Last Posts

R: Inferno - Dan Brown

INFERNO di Dan Brown aspira a diventare anch'esso un mega seller come i suoi predecessori ma questa volta qualcosa è cambiato, sarà perchè il nostro autore forse un po' frettolosamente ha lanciato quest'opera i cui contenuti, l'Inferno del sommo Dante Alighieri, avrebbero attirato i curiosi di tutto il mondo, motivi editoriali?
La trama è la solita una vera e propria caccia al tesoro con annessa una caccia all'uomo, indovinate chi? Ma come no, Robert Langdon ed anche in questo caso le sorti del mondo sono in bilico.
Questa avventura del protagonista ormai stranoto per Il Codice da Vinci, Angeli e Demoni ed Il simbolo perduto manca un po' di mordente.
L'inizio è sfolgorante, mi sono detto: "caspita che thriller dai ritmi incalzanti" ma poi la storia si arrampica un po' sugli specchi, tranquilli anche in questo caso Dan ci fornisce le sue soluzioni.
I capitoli sono brevi e come nello stile dell'autore ad ogni chiusura ci lascia col fiato sospeso.
Incredibili ed affascinanti le descrizioni di alcune delle città più belle del mondo e più ricche dal punto di vista artistico, Firenze su tutte ma non vi rivelerò altro altrimenti che gusto vi lascerei???
L'arte, la letteratura e la genetica fanno da sfondo ad una trama di un romanzo che alla fine forse lascia un po' l'amaro in bocca.
Inutile dire che la Divina Commedia attrae sempre la curiosità del lettore, soprattutto nella parte riguardante le cantiche dell'Inferno appunto, ci affascinano i peccati ma soprattutto inconsciamente siamo attratti sadicamente dalle punizioni...alla fine della lettura posso solo dire che il peccato più grave potrebbe essere l'immobilismo e l'indifferenza, quanto ci importa del futuro?
Voglio lasciarvi con un piccolo rimando musicale...che inserirò nei commenti.
Buona lettura a tutti.

Re: copia non prenotabile

Buona sera Marta Zamboni, le ragioni per cui un esemplare non è prenotabile possono essere diverse, ma in ogni caso una copia non prenotabile non è prestabile per alcuno, indipendentemente dalla biblioteca proprietaria e da quella preferita da un lettore. Le diverse ragioni di questa indisponibilità vengono mostrate nella finestra pop-up che si apre passando con il cursore sopra la scritta "non prenotabile" (negli smartphone e tablet toccando la scritta). I messaggi possono essere tre:
"Le copie del titolo selezionato sono disponibili alla consultazione presso le rispettive biblioteche", si tratta quindi di un volume in consultazione, che non può essere prestato (né in locale, né fra biblioteche ma che si può essere certi di trovare consultabile presso la biblioteca proprietaria);
"Non esistono copie del titolo selezionato in grado di soddisfare la prenotazione" potrebbe trattarsi di una nuova acquisizione, ancora in fase di catalogazione;
"Il titolo non può essere attualmente prenotato", si riferisce ai dvd che per legge non si possono prestare prima che siano trascorsi i 18 mesi dalla data di distribuzione, data che per altro viene indicata sotto.
Nulla vieta di contattare la biblioteca proprietaria della pubblicazione per avere altri chiarimenti o informazioni, e per cercare i contatti e l'orario di apertura, basta visualizzare la pagina della biblioteca nel portale.
Cordiali saluti.

La ragazza del Kyūshū - Matsumoto Seicho

Un noir nascosto nel wrapper del thriller.
Il mistero è solo la scusa dell'autore per parlare della psicologia delle persone coinvolte in un omicidio e vedere fino a che punto estremo si possa spingere la loro vendetta, oltre che per tratteggiare l'importanza della reputazione in Giappone e del riconoscimento da parte della società.
E' facile intuire chi sia l'assassino e non ci sono colpi di scena particolari.
Le descrizioni sono minimali e il narratore onnisciente riesce a caratterizzare in maniera sufficiente i personaggi. Secondo me si merita tre stelle, e non due, perché comunque si legge in maniera fluida e scorrevole, senza se e senza ma, e potrebbe essere consigliato a qualcuno che vorrebbe leggere di più.

La storia infinita - Michael Ende

Un'avventura incredibile alla scoperta del magico mondo di Fantàsia e di se stessi. Una costruzione sapiente, attenta, dettagliata, ricca di riferimenti metaforici che si legge con piacere e passione. Fa sognare e riflettere.

"Solo il nome giusto dà a tutte le creature e a tutte le cose la loro realtà. Il nome sbagliato rende tutto irreale. Questo è ciò che fa la menzogna.”