Trovati 26 documenti.

L' anno della maturità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Balzarro, Anna

L' anno della maturità / Anna Balzarro ; illustrazioni di Marco Paci

Sinnos, 2014

Abstract: Giulio ha appena finito gli esami di maturità e insieme ai suoi amici decide di passare qualche giorno di vacanza nella casa dei nonni. Ma quella che doveva essere una semplice vacanza al mare, diventa invece un coinvolgente viaggio nel passato, tra sospetti terroristi, vecchi partigiani, ferite mai veramente rimarginate. Giulio e i suoi amici scoprono così il valore dell'impegno e della memoria. Perché tutti, di fronte a scelte difficili e indispensabili, vivono il loro anno della maturità: madri preoccupate, ragazzi normali, aspiranti rivoluzionari. Età di lettura: da 13 anni.

Il grande dittatore
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Il grande dittatore / un film di Charles Chaplin

Silver ed., disco singolo

[Parigi] : MK2 ; [Milano] : San Paolo, 2010

Abstract: Un piccolo ebreo, che di mestiere fa il barbiere, perde la memoria e viene ricoverato in un ospedale militare. Dopo alcuni anni viene dimesso e torna nella sua città natale in Tomania. Ma qualcosa è cambiato: il paese è governato da un dittatore che odia gli ebrei e ha deciso di distruggerli. Ma il barbiere ha la caratteristica d'assomigliare in modo incredibile al folle dittatore Adenoid Hynkel, il Fuhrer di Tomania, e riuscirà a sostituirsi adesso riuscendo a parlare alla nazione in un indimenticabile discorso.

Il giorno che cambiò la mia vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Finzi, Cesare Moisè <1930->

Il giorno che cambiò la mia vita / Cesare Moisè Finzi

Milano : Topipittori, 2009

Abstract: Cesare è un bambino come tanti. Vive in una famiglia amorevole e agiata, ben inserita nella vita civile e ordinata di una bella città italiana, Ferrara. Va a scuola, gioca con gli amichetti ai giardini, si diverte con il fratellino più piccolo. Insomma, la sua vita scorre serena e tranquilla. Fino al giorno in cui, leggendo il giornale dei grandi, scopre che la comunità a cui appartiene, quella ebraica, è stata messa al bando dallo Stato in cui vive. Gradatamente, quelli che all'inizio sembrano solo ingiusti, benché minacciosi, provvedimenti discriminatori, si rivelano per ciò che sono: leggi terribili che obbligano Cesare, la sua famiglia, e tutti coloro che, come loro, sono ebrei, a vivere nell'ombra, in fuga costante, rinunciando a tutto: alla propria città, alla propria casa, al proprio nome, alla propria identità, pur di rimanere in vita e evitare l'arresto, il carcere e la deportazione. Il racconto intenso e autentico di un passato ancora molto vicino che a nessuno deve essere permesso di dimenticare e negare. La storia di un bambino travolto dalla Storia, ma deciso a resistere all'ingiustizia, alla paura e alla violenza, e a lottare per la propria felicità. Età di lettura: da 10 anni.

La casa che guarda il cielo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Farina, Lorenza <1956->

La casa che guarda il cielo : storia di Anna Frank / Lorenza Farina ; illustrazioni di Marcella Brancaforte

Raffaello, 2014

Abstract: Anna Frank, la ragazzina perseguitata dai nazisti perché ebrea, ha commosso con il suo Diario intere generazioni, divenendo simbolo della Shoah. In questo racconto si è scelto un originale taglio narrativo: è la casa di Amsterdam, in cui Anna e i suoi familiari trovarono rifugio, con le sue umide e scalcinate pareti, la narratrice partecipe della loro forzata prigionia. Attraverso una narrazione intrisa di malinconia ma anche di speranza, l'autrice mette in luce la poetica ammirazione di Anna per la natura e la sua fiducia incrollabile nello splendore del cielo, fonti di consolazione e di speranza. È un romanzo che si propone di avvicinare i giovani lettori all'immane tragedia della Shoah, con uno stile accattivante e un linguaggio scorrevole, intrecciando finzione narrativa e realtà storica.

Il piccolo Adolf non aveva le ciglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schneider, Helga <1937->

Il piccolo Adolf non aveva le ciglia / Helga Schneider

[Milano] : Rizzoli, 1998

Abstract: Racconta una storia vera che mette in luce un'altra strage, ancora poco nota, dell'epoca nazista, compiuta sempre nel nome della razza: un programma di eutanasia, in codice T4, ordinato nel 1939 da Adolf Hitler per eliminare i pesi morti e le vite non degne del Reich. Morirono così nelle camere a gas circa 70.000 cittadini tedeschi rei solo di essere vecchi, inabili, malati. Romanzo che narra il passaggio dall'apprendimento alla consapevolezza della tragedia nazista attraverso una drammatica esperienza personale.

Cuori d'ombra
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Roncaglia, Silvia <scrittrice> - Ferrara, Antonio <1957->

Cuori d'ombra : romanzo / Silvia Roncaglia, Antonio Ferrara

Salani, 2015

Abstract: Germania, 1943. I Goldman, una famiglia ebrea di Berlino già duramente provata dalla guerra e dalla persecuzione per leggi razziali antisemite del regime nazista, vengono internati a Terezin. Come molti altri ebrei tedeschi particolarmente in vista, anche loro credono si tratti di un trattamento privilegiato e s'illudono che Terezin sia davvero "la città donata da Hitler agli ebrei", come recita la propaganda nazista. Purtroppo la realtà è un'altra: Terezin si rivela un ghetto-lager di passaggio, e non è che l'anticamera dei campi di sterminio. Qui la sedicenne Sarah Goldman si trova, separata dai genitori, a fare i conti ogni giorno con fame, dolore, lavoro, malattie e privazioni di ogni tipo. Eppure, con la sua fiera bellezza e con la forza della giovinezza, Sarah riesce a trovare il coraggio per andare avanti, per farsi un'amica, per suonare ancora il suo violino, per coltivare sogni e speranze. Conoscerà anche l'amore, ma in un modo che in quel luogo e in quel tempo sembra inconcepibile, perché il giovane Franz che si è invaghito di lei è "il nemico", una SS, l'emblema del persecutore della sua razza. Inconfessabile e inspiegabile, in un luogo deputato all'odio, nasce però un sentimento tra la ragazza ebrea e il giovane nazista che vivono una storia segreta, proibita, dolcissima e amara: un amore fatto più d'ombra che di luce. Una storia delicata e potente, che porta con sé un messaggio universale di speranza, per non dimenticare mai.

L' onda
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

L' onda / Jurgen Vogel ... [et al.] ; un film di Dennis Gansel

BIM ; QMedia ; 01 Distribution, [2013]

Abstract: Per aiutare gli studenti a comprendere la nascita e le conseguenze di una dittatura, un professore propone loro forme di cameratismo attraverso l'uso della disciplina e dell'uniforme. Nasce cosi' un movimento di stampo nazista, l'Onda, che ben presto sfugge al suo controllo.

La corsa giusta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrara, Antonio <1957->

La corsa giusta / Antonio Ferrara

Coccole Books, 2014

Abstract: Nel 2013 Gino Bartali è stato dichiarato Giusto tra le Nazioni, il più alto riconoscimento dello stato di Israele per i non ebrei. La storia di un campione dello sport e di un coraggioso eroe che ha rischiato la vita per salvare chi veniva ingiustamente perseguitato. La storia di un uomo che ha mostrato che in certi momenti non si può restare indifferenti, bisogna mettersi in gioco, bisogna scegliere, bisogna fare la cosa giusta. Età di lettura: da 12 anni.

In piedi nella neve
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bortolotti, Nicoletta <1967->

In piedi nella neve / Nicoletta Bortolotti

Einaudi ragazzi, 2015

Abstract: Sasha ha quasi tredici anni e una passione bruciante: il calcio. Come potrebbe essere altrimenti? Suo padre è Nikolai Trusevyc, portiere della squadra più forte del Paese: la Dynamo Kiev. Ma in Ucraina, nel 1942, il pallone non è cosa per ragazze. E dopo l'invasione da parte del Reich non è cosa nemmeno per i campioni della Dynamo: accusati dai nazisti di collaborare con i sovietici e ridotti per questo alla fame e all'inattività, i giocatori hanno perso la voglia di vivere. Quando, a sorpresa, i tedeschi organizzano un campionato cittadino, non lo fanno certo per perdere; Sasha, d'altra parte, sa che suo padre e i compagni giocano sempre per vincere... Stavolta, però, vincere significherebbe morire. E qual è la vera vittoria? Lottare fino all'ultima azione, come chiede il pallone, o sabotare la partita, come le ha intimato un misterioso spettro, nel buio di un sottopasso? Mentre il fiume Dnepr, gelido, si porta via l'infanzia di Sasha, la Storia segue il proprio corso: il match avrà un esito cosi incredibile che nessuno, per lungo tempo, potrà raccontarlo. Età di lettura: da 12 anni.

Il segreto di Espen
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Preus, Margi

Il segreto di Espen / Margi Preus ; traduzione dall'inglese di Aurelia Martelli

Giralangolo, 2015

Abstract: Il quattordicenne Espen e i suoi amici sono travolti da un evento che cambia radicalmente le loro vite: l’occupazione nazista della Norvegia durante la Seconda guerra mondiale. All’inizio quasi per gioco, poi con ruoli sempre più importanti e pericolosi Espen si unisce alla Resistenza nella lotta contro l’invasore. Da semplice staffetta diventerà corriere per la consegna di messaggi e giornali clandestini, poi vera e propria spia con incarichi di intelligence. Nel corso dei cinque anni durante i quali si svolge la narrazione, Espen dovrà guardarsi costantemente dalla Gestapo e sfuggire ai continui controlli; tanti amici lo aiuteranno e lotteranno con lui, altri si uniranno ai nazisti e diventeranno a loro volta nemici dai quali tenersi alla larga. Espen si innamorerà, rischierà spesso di essere scoperto e infine, con gli sci ai piedi attraverso le montagne, sarà costretto a una fuga a perdifiato inseguito da quello che un tempo era il suo migliore amico, passato dalla parte del nemico. Basato su una storia vera, Il segreto di Espen narra le avventure di Erling Storrusten, spia norvegese durante la Seconda Guerra mondiale.

L' estate di Giacomo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Randazzo, Luca <1971->

L' estate di Giacomo : la guerra e un partigiano di undici anni / Luca Randazzo

Rizzoli, 2014

Abstract: Siamo sui monti di Aune, il paese sopra Feltre bruciato dai tedeschi l'11 agosto del 1944, base di appoggio della brigata partigiana Gramsci. Giacomo, undici anni, è stato mandato in alpeggio a lavorare in una malga durante l'estate. Il suo padrone si chiama Bepi, un uomo rude che gli incute timore. E poi ci sono Sergio, sempre ingrugnito anche lui, e Alpina, la nipote di Bepi. È taciturna, Alpina, e vestita da maschiaccio. L'estate di Giacomo comincia così, tra la nostalgia di casa, l'odore delle vacche e la fascinazione per i famosi partigiani, che circolano da quelle parti ma lui non ne ha ancora mai visto uno. Poi un giorno, insieme all'amica Rachele, trova in una casèra abbandonata un plico di volantini. È roba segreta, roba che scotta, lo capiscono subito, ma è anche la via d'accesso a quel mondo di combattenti che tanto li affascina. E intanto, mentre le giornate trascorrono veloci tra il lavoro e l'avventura, qualcosa di inquietante e difficile da capire fino in fondo turba le notti di Giacomo, ponendo fine per sempre alla sua innocenza di bambino. In bilico tra realtà e finzione, un romanzo crudo che racconta la Liberazione e l'Italia ferita di quegli anni ma anche la fatica di conoscere gli adulti e le loro feroci contraddizioni. Età di lettura: da 12 anni.

La stella nel pugno
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Sharenow, Robert

La stella nel pugno / Robert Sharenow ; traduzione di Paolo Antonio Livorati

Milano : Piemme, 2012

Abstract: Karl Stern, quattordicenne di Berlino, non ha mai pensato a se stesso come a un ebreo. Ma ai nazisti non importa che non abbia mai messo piede in una sinagoga o la sua famiglia non sia praticante. Demoralizzato dalle continue aggressioni subite a causa di un'eredità che non riconosce come sua, il ragazzo cerca di dimostrare ai coetanei quanto vale. E quando ha l'occasione di essere allenato da Max Schmeling, campione mondiale di boxe ed eroe nazionale della Germania nazista, pensa sia l'occasione giusta per il suo riscatto agli occhi dei suoi compagni ariani. Presto però la violenza del regime esplode e il ragazzo si troverà diviso tra il suo sogno di successo nella boxe e il dovere di proteggere la sua famiglia...

L'ultimo viaggio
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Cohen-Janca, Irène <1954-> - Quarello, Maurizio A. C. <1974->

L'ultimo viaggio : il dottor Korczak e i suoi i bambini / Irène Cohen-Janca, Maurizio A. C. Quarello ; traduzione di Paolo Cesari

Orecchio acerbo, 2015

Abstract: Dalle strade di Varsavia alle mura del ghetto, fino al campo di Treblinka. Un'indimenticabile storia di coraggio, di resistenza e di amore per la vita. E, soprattutto, di rispetto per l'infanzia. Età di lettura: da 9 anni.

L' albero della memoria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sarfatti, Anna <1950-> - Sarfatti, Michele <1952->

L' albero della memoria : la Shoah raccontata ai bambini / Anna Sarfatti e Michele Sarfatti ; illustrazioni di Giulia Orecchia

Mondadori, 2013

Abstract: Samuele Finzi e la sua famiglia vivono a Firenze, dove conducono una vita serena seguendo i precetti della tradizione ebraica. Nel giardino della loro casa c'è un vecchio olivo, nella cui cavità Sami ripone i suoi tesori. Ma con l'entrata in vigore delle leggi antiebraiche la vita dei Finzi cambia per sempre: i genitori devono abbandonare il lavoro, Sami la scuola e gli amici, gli zii emigrano. Le persecuzioni si fanno più intense e scoppia la guerra Dopo l'8 settembre 1943 i Finzi entrano in clandestinità. Il figlio viene nascosto in collina presso i nonni dell'amica Francesca. I genitori vengono arrestati. I tesori di Sami rimangono nell'olivo... Seguendo le vicissitudini di Sami e della sua famiglia, basate su eventi storici realmente accaduti tra il 1938 e la fine della Seconda guerra mondiale, i bambini possono conoscere che cosa accadde agli ebrei in Italia in quel periodo. L'appendice storico-documentaria aiuta a comprendere il significato della Shoah. Età di lettura: da 6 anni.

Ma c'è sempre l'arcobaleno
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Baccelliere, Anna <1959-> - Gobbo, Chiara <1979->

Ma c'è sempre l'arcobaleno / Anna Baccelliere, Chiara Gobbo

Arka, 2013

Abstract: Età di lettura: da 6 anni.

Ogni cosa è illuminata
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Ogni cosa è illuminata / [con] Elijah Wood

Warner Home Video, copyr. 2006

Abstract: Ci sono persone che collezionano francobolli, fascette di sigari o tazze da te. Jonathan tiene da parte i ricordi di famiglia: foto, cartoline, una dentiera e manciate di sporcizia... tutto sigillato in singoli sacchetti e appeso su una parete. Adesso Jonathan e' alla ricerca del ricordo piu' evanescente. Andra' fino in Ucraina a cercare la donna che nel 1942 ha salvato suo nonno dai nazisti.

Train de vie
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Train de vie : un treno per vivere / un film di Radu Mihaileanu

General Video ; Luce, [2009]

Abstract: Siamo nel 1941: in un villaggio ebraico nell'Est Europa giunge la notizia che i nazisti hanno iniziato a deportare ed uccidere gli ebrei dei villaggi vicini. Nella ricerca di una soluzione che eviti loro il peggio, nasce un'idea quasi folle: organizzare un treno di falsi deportati. Gli abitanti saranno deportati, macchinisti, soldati ed ufficiali nazisti. Potranno così superare le linee tedesche verso la salvezza

Bruno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Terranova, Nadia <1978-> - Amit, Ofra

Bruno : il bambino che imparò a volare / un racconto di Nadia Terranova ; illustrato da Ofra Amit

Roma : Orecchio acerbo, 2012

Abstract: Nessuno, là in Galizia, avrebbe mai pensato che quel bambino ebreo -incerto e impacciato per la grossa testa, schivo e introverso per carattere-sarebbe diventato uno dei più grandi scrittori europei. E neppure lontanamente avrebbe potuto immaginare la sua fine così tragica e assurda. Parole e disegni, delicati e struggenti come le sue botteghe color cannella, per ricordare Bruno Schulz. Età di lettura: da 6 anni.

La bambina del treno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Farina, Lorenza <1956->

La bambina del treno / Lorenza Farina ; illustrazioni di Manuela Simoncelli

Milano : Paoline, 2010

Abstract: Lungo la strada gli occhi della bambina si incontrano con quelli di un bambino che dal ciglio della strada guarda incuriosito i treni sfrecciare. I due si salutano con la mano e il racconto della storia passa a quest'ultimo, che chiede a sua madre il perché di quel viaggio. Due bambini, due madri, due punti di vista. È difficile trovare le parole adatte per spiegare l'olocausto ai giovanissimi. È difficile pure trovare le immagini adeguate. In occasione della Giornata della Memoria, 27 Gennaio 2011. Età di lettura: da 8 anni.

Colpi alla porta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lowry, Lois <1937->

Colpi alla porta / Lois Lowry ; traduzione di Iole Comoglio ; illustrazioni di Yan Nascimbene

[Trieste] : Einaudi ragazzi, copyr. 1995

Abstract: Annemarie vive con i genitori e la sorellina minore a Copeenaghen. La sua esistenza scorre normale fino a che la città non si riempie di soldati e i genitori della sua migliore amica, Ellen, sono costretti a fuggire. È il 1943 e anche la Danimarca comincia a conoscere la persecuzione degli Ebrei. Annemarie non capisce, non comprende la paura che la anima ogni volta che incontra un giovane tedesco, non comprende perché la città improvvisamente ha perso i suoi colori e la sua aria tersa, non comprende perché i suoi genitori bisbiglino e non vogliano mai parlare dell'incidente mortale che ha strappato alla famiglia la sorella maggiore Lise.