SISTEMA BIBLIOTECARIO BASSA BRESCIANA CENTRALE

Progetto Nati per Leggere

 

"Apprendere l'amore per la lettura attraverso un gesto d'amore: un adulto che legge una storia".

È questo il cuore del Progetto nazionale Nati Per Leggere, promosso dall'Associazione Italiana Biblioteche (AIB), dall'Associazione Culturale Pediatri (ACP) e dal Centro per la salute del bambino (CSB). L'obiettivo è diffondere la lettura al bambino fin dalla tenera età, come opportunità fondamentale di sviluppo della persona.

"La voce della madre, del padre (del maestro) ha, infatti, una funzione insostituibile. Tutti obbediamo a questa legge, senza saperlo, quando raccontiamo una favola al bambino che ancora non sa leggere... Si tratti delle novelle di Andersen o della vita degli insetti, di Pinocchio o di Verne, e magari - eccezionalmente - di Paperino e Paperon de' Paperoni, quel che conta nella lettura comune non muta la sostanza: è la promozione del libro da mero oggetto di carta stampata a "medium" affettuoso, a momento di vita". Ce lo ha insegnato Gianni Rodari: un modo per insegnare ad odiare la lettura è "rifiutarsi di leggere".

Leggere ad alta voce crea l'abitudine all'ascolto. Aumenta i tempi di attenzione. Accresce il desiderio di imparare a leggere. E' un'esperienza molto piacevole per l'adulto e il bambino. Calma, rassicura e consola. Rafforza il legame affettivo tra chi legge e chi ascolta. Ma non solo. Il beneficio che il bambino trae dalla lettura a voce alta, realizzata nella famiglia in età prescolare, è inoltre documentato da molti studi scientifiici:

  • favorisce il successo scolastico, in quanto i bambini iniziano a confrontarsi con il linguaggio scritto attraverso il quotidiano contatto con la lettura, mediato dai loro genitori;
  • influisce sul loro linguaggio e sulla capacità di comprensione di un testo scritto all'ingresso a scuola;
  • l'incapacità di leggere a scuola è causa di disagio che porta a frustrazione e riduzione dell'autostima e può contribuire ad aumentare il rischio di abbandono scolastico;
  • l’esperienza di Reach Out and Read, iniziata a Boston e poi diffusasi in tutti gli USA, configura la lettura a voce alta come un fattore protettivo per le famiglie svantaggiate.

 

In cosa consiste il progetto?


    Il progetto Nati per Leggere del Sistema Bibliotecario Bassa Bresciana Centrale nasce all'interno di una campagna di sensibilizzazione condotta dall'Ufficio Biblioteche della Provincia di Brescia. L'Ufficio Biblioteche della Provincia di Brescia è presente attivamente nel progetto locale NPL con: la produzione di bibliografie per temi da consegnare ai pediatri e ai bibliotecari, rivolte ai genitori, la fornitura di materiale di propaganda del progetto NPL, il coordinamento dei progetti e dell'informazione in ambito locale.

    Se desideri scaricare le bibliografie realizzate Rete Bibliotecaria Bresciana clicca qui.

Vedi tutti

Leggere ad alta voce

Ultime segnalazioni NPL

Nessun articolo disponibile