BIBLIOTECA DI CREMA "Clara Gallini"

BIBLIOTECA DI CREMA "Clara Gallini"

Contatti

BIBLIOTECA DI CREMA
VIA CIVERCHI 9, CREMA
Sala Adulti 0373.893331 Sala Ragazzi 0373.893335

Orario Chiusa

Oggi la biblioteca è chiusa

Visualizza l'orario completo

 

BIBLIOTECA COMUNALE DI CREMA


Zona rossa e luoghi della cultura: nuove disposizioni dal 15 al 30 marzo 2021


Da oggi LUNEDI' 15 MARZO a MARTEDI' 30 MARZO

la Regione Lombardia è collocata in zona rossa con la possibilità di una eventuale proroga sulla base dell'evoluzione del contesto epidemiologico.


In base al DPCM 2 marzo 2021 (art. 26, comma 1 ) in zona rossa rimangono chiusi musei mostre e attività culturali in presenza. 

L'accesso alle biblioteche è possibile esclusivamente su prenotazione e appuntamento con l’esclusione del sabato e dei giorni festivi.

La Biblioteca di Crema uniforma quindi le modalità di accesso alle indicazioni del DPCM:


Accesso su prenotazione telefonando al numero 3312679562

Orari apertura dal martedì al venerdì 9.30/18.30


Rimangono confermate le misure di distanziamento interpersonale e l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale


  
Informazioni:
0373 893331
 bibliotecacrema@comune.crema.cr.it

 

  

PALAZZO BENZONI – attuale prestigiosa sede della Biblioteca Comunale di Crema – fu residenza fino al 1795 della famiglia Benzoni, uno dei casati più importanti della Città, l’unico che riuscì a ottenere la signoria di Crema nel XV secolo.

Il palazzo, la cui esistenza in contrada Civerchi è confermata per la prima volta da un testamento del XVI secolo, risale nelle sue forme attuali al XVII secolo come attesta una iscrizione in marmo infissa nella semicolonna di sera del portico che ricorda appunto la data (6 aprile 1627) e il nome del Benzoni che fece ricostruire il palazzo dalle fondamenta (Conte Roberto Benzoni).
A Giovanni Andrea Benzoni si devono invece gli interventi decorativi e di abbellimento tardo secenteschi compreso l’inserimento nella facciata del portale.
Alla morte dell’ultimo Benzoni nel 1795 il palazzo divenne dapprima residenza della famiglia Frecavalli fino al 1819 per poi subire diversi passaggi di proprietà non sempre attenti alla cura e alla conservazione delle sue bellezze, di cui i più significativi, anche per la diversa destinazione d’uso, furono:
  • 1821-1823 sede del Ginnasio
  • 1832-1929 sede dell’Ospedale degli Esposti e Mendicanti, ricordato da una targa sulla facciata sul lato della chiesa di Santa Maria della Stella
  • 1933-1939 sede della Biblioteca Civica, quasi un segnale premonitore della sua destinazione nel secolo successivo
  • In epoca fascista sede anche del Partito nazionale fascista poi diventato Repubblica Sociale Italiana
  • 1949 fu acquistato dal Comune di Crema che lo destinò ad ospitare prima il Tribunale, poi dal 1990 la Vigilanza Urbana e la Croce Rossa e infine nel febbraio 2002 la Biblioteca Civica.

 

Vedi tutti

Prossimi eventi

Nessun evento in programma