Provincia di Bergamo

(Nome geografico/luogo)

Thesaurus
Più generale (BT)
Più specifico (NT)

Opere collegate

Trouvés 308 documents.

Résultats à partir d'autres recherches: Rete Bibliotecaria Bergamasca

Anche le pulci prendono la tosse
5 1 0
Livres modernes

Costantini, Roberto <1952->

Anche le pulci prendono la tosse / Roberto Costantini

Solferino, 2020

Résumé: Raymond il poliziotto, Beatrice l'infermiera, Salvatore il piccolo imprenditore e Regina l'insegnante entrano nel tunnel del coronavirus con tutti gli altri, alla fine di febbraio a Adeago, in provincia di Bergamo. Ci entrano con le loro vecchie paure, frustrazioni, amori perduti e sconfitte, e con un carico di umana meschinità. Quando comincia il contagio, il poliziotto ne approfitta per defilarsi dalle indagini su un furto di macchine da cucire, l'infermiera simula un incidente per sfuggire al Pronto Soccorso sovraccarico, l'imprenditore pensa di fare soldi fabbricando e smerciando mascherine di dubbia qualità e l'insegnante elude le lezioni online per liberarsi di studenti svogliati e genitori aggressivi. Il tutto mentre i loro colleghi danno prova di un ben diverso impegno. Ma il virus non è solo un vento di morte, è anche un formidabile acceleratore di destini. E i loro deflagrano. Dalle feste per le vittorie dell'Atalanta si passa al deserto e poi al terribile corteo delle bare nei camion militari, e le storie dei quattro protagonisti si intrecciano e si coagulano intorno al vergognoso business delle mascherine finanziato da veri malviventi, alcuni con la pistola, ma i peggiori in giacca e cravatta. Nel momento più buio, uomini e donne che pensavano di non avere più niente da chiedere o da perdere si troveranno di fronte l'occasione per riscattare una vita spenta. Una storia d'amore e di dolore, in cui si ride a crepapelle e si piange disperatamente, che parla del nostro tempo, delle nostre scelte, della possibilità di capovolgere il proprio futuro.

Antologia Gaì delle valli bergamasche e della Valle Camonica
0 0 0
Livres modernes

Goldaniga, Giacomo <1952->

Antologia Gaì delle valli bergamasche e della Valle Camonica : con dizionario, frasario, racconti in Gaì e repertorio di immagini pastorali / Giacomo Goldaniga

4. ed.

Valgrigna, 2021

Résumé: Saggio sul dialetto parlato dai pastori della Valle Camonica e delle valli bergamasche.

Itinerari per famiglie nelle valli Bergamasche
0 0 0
Livres modernes

Benedetti, Lucio <fotografo e giornalista di montagna> - Petenzi, Roberto <2002->

Itinerari per famiglie nelle valli Bergamasche / Lucio Benedetti e Roberto Petenzi

Lyasis, 2020

Résumé: 44 itinerari dalla città di Bergamo fino alle Alpi Orobie, con particolare attenzione alle esigenze delle famiglie e ai bambini. Le escursioni vanno dai 200 ai 2000 metri di quota, prestandosi così ad essere percorse a seconda della stagione.

Il grande flagello
0 0 0
Livres modernes

Tedeschi, Massimo <1958->

Il grande flagello : Covid-19 a Bergamo e Brescia / Massimo Tedeschi

Scholé, 2020

Résumé: La pandemia da Covid-19, manifestatasi in Cina nel dicembre del 2019 e poi dilagata in tutto il pianeta, ha scatenato i suoi effetti più feroci e devastanti nelle province di Bergamo e Brescia, che da sole, a fine aprile 2020, contavano la metà dei morti da Coronavirus di tutta la Lombardia, che a sua volta aveva la metà dei morti dell'intera Italia. Questo volume ricostruisce, con una grande quantità di testimonianze e dati, quello che è accaduto fra la fine di febbraio e la conclusione del lockdown. Tra errori, eroismi, lutti, paure e ansia di rinascita, l'obiettivo è provare a capire perché questo flagello si è abbattuto proprio sul cuore più moderno e produttivo della Lombardia, dove il numero di morti è paragonabile, considerando le vittime civili, a quello della Seconda Guerra mondiale.

L' albero degli zoccoli
5 0 0

L' albero degli zoccoli / un film scritto e diretto da Ermanno Olmi

General Video, [2009?]

Résumé: 1897-98 nelle campagne della bassa bergamasca: vicende di alcune famiglie contadine che lavorano la terra a mezzadria tra duri sacrifici, fatica e dolori, ma con grande dignita'.

Gaì, Gavì, Gaù di Valcamonica e delle valli bergamasche
0 0 0
Livres modernes

Goldaniga, Giacomo <1952->

Gaì, Gavì, Gaù di Valcamonica e delle valli bergamasche / Giacomo Goldaniga

[Provincia di Brescia : s.n.], 1995 (Boario Terme : Lineagrafica)

Résumé:

Granelli d'escursonismo
0 0 0
Livres modernes

Benedetti, Lucio <fotografo e giornalista di montagna> - Carissoni, Chiara <giornalista>

Granelli d'escursonismo : 52 proposte per 52 settimane / Lucio Benedetti, Chiara Carissoni

[Clusone] : Ferrari, stampa 2004

Dizionario di toponomastica bergamasca e cremonese
0 0 0
Livres modernes

Boselli, Pierino, toponomasta

Dizionario di toponomastica bergamasca e cremonese / Pierino Boselli

Firenze : Olschki, 1990

Case contadine nelle valli bergamasche e bresciane
0 0 0
Livres modernes

Dematteis, Luigi <1929->

Case contadine nelle valli bergamasche e bresciane / Luigi Dematteis

Ivrea : Priuli & Verlucca, copyr. 1992

Résumé: Descrizione e immagini delle abitazioni rurali delle montagne bresciane

Nostalgia del sangue
0 0 0
Livres modernes

Correnti, Dario <pseudonimo collettivo>

Nostalgia del sangue : il primo serial killer italiano è tornato / Dario Correnti

Giunti, 2019

Résumé: Un uomo anziano e una ragazza rappresentanti emblematici delle due categorie più deboli della società italiana di oggi, uniscono la loro fragilità e le loro impensabili risorse per raccogliere la sfida lanciata dal male. Certe mostruosità possono maturare solo in posti così: una provincia del nord Italia, dove soltanto pochi metri separano un gregge di pecore da un centro commerciale con sala slot e fitness, dove la gente abita in villette a schiera con giardino, tavernetta e vetrina con i ninnoli in cristallo, dove riservatezza è il nome che si attribuisce a un'omertà che non ha niente da invidiare a quella dei paesi dove comanda la mafia. Gli stessi luoghi che più di cento anni fa, infestati dalla miseria, dalla denutrizione e dalla pellagra, videro gli spaventosi delitti di Vincenzo Verzeni, il "vampiro di Bottanuco", il primo serial killer italiano, studiato da Lombroso con la minuzia farneticante che caratterizzava la scienza di fine Ottocento e aggiungeva orrore all'orrore. Il serial killer che sembra citare il modus operandi di quel primo assassino non è però un giovane campagnolo con avi "cretinosi", è una mente lucidissima, affilata, che uccide con rabbia ma poi quasi si diletta, si prende gioco degli inquirenti. A raccontare ai lettori le sue imprese e, a un certo punto, a tentare in prima persona di dargli la caccia, la coppia più bella mai creata dal noir italiano: Marco Besana, un giornalista di nera alle soglie del prepensionamento, disilluso, etico e amaro come molte classiche figure della narrativa d'azione, e una giovane stagista, la ventiseienne Ilaria Piatti, detta "Piattola". Goffa, malvestita, senza neppure un corteggiatore, priva di protezioni, traumatizzata da un dolore che l'ha segnata nell'infanzia e non potrà abbandonarla mai, eppure intelligentissima, intuitiva, veramente dotata per un mestiere in cui molti vanno avanti con tutt'altri mezzi, Ilaria è il personaggio del quale ogni lettrice e lettore si innamorerà.

Valli bergamasche
0 0 0
Livres modernes

Parimbelli, Yuri <1974-> - Panseri, Maurizio <1964->

Valli bergamasche : falesie e vie moderne = Klettergärten und moderne Routen / Yuri Parimbelli, Maurizio Panseri

2. ed.

Versante sud, 2016

Résumé: Arrampicare nelle valli bergamasche può essere un modo rispettoso per conoscerle e scoprirne la ricchezza. La pietra meraviglierà, piccole falesie nascoste tra i boschi e maestose strutture in quota, monotiri e lunghe vie su pareti lontane. Principalmente si arrampica su calcare e su dolomia, di tutte le fogge e inclinazioni anche se, le sensazioni che regaleranno le rocce sedimentarie più antiche come il Verrucano Lombardo e i giovani conglomerati di Calusco e di Onore, stupiranno. Per fare turismo e sport in montagna, seguendo strade differenti, è possibile farsi accompagnare da questa guida.

Una cultura di confine
0 0 0
Livres modernes

Vittori, Rodolfo <professore di Filosofia e storia>

Una cultura di confine : cultura scritta d'élite, biblioteche e circolazione del sapere a Bergamo (1480-1600) / Rodolfo Vittori

Angeli, 2020

Résumé: L'opera colma un vuoto nella storiografia della cultura bergamasca tra Medioevo e prima età Moderna. Esaminando il sistema dell'istruzione, le biblioteche dei giuristi, dei conventi religiosi, la produzione del medico umanista G.M. Carrara, nonché l'opera storiografica del Foresti e quella lessicografica di Ambrogio da Calepio, si è accertata la diffusione e l'intreccio della cultura giuridica, medica, teologica e l'alto grado di penetrazione dell'umanesimo quattrocentesco. Sul versante letterario i poeti Prestinari, Bressani e la nobildonna Lucia Albani dimostrano con le loro composizioni la continuità con la tradizione petrarchista e la ricezione del modello linguistico di P. Bembo, oltre ad attestare il loro inserimento nei circuiti culturali dell'Italia settentrionale e la sperimentazione, come nel caso del Bressani, di un plurilinguismo letterario che eleva il dialetto orobico al rango di lingua illustre. Infine completano la scena letteraria i cenacoli di Pietro Spini e Isotta Brembati che partecipano alle antologie liriche coeve e che svolgono un ruolo cruciale, fino ad oggi trascurato, nella diffusione a stampa delle opere di T. Tasso attraverso l'editore locale Comino Ventura. I risultati di questa ricerca smentiscono lo stereotipo della Bergamo rinascimentale come area culturalmente arretrata proponendo la tesi di una cultura di confine in grado di assimilare una molteplicità di correnti culturali e di rielaborarle in una sorta di sperimentazione sincretica.

Lunario dei giorni brevi
0 0 0
Livres modernes

Ravasio, Luciano <1950->

Lunario dei giorni brevi : ottobre-marzo / Luciano Ravasio

Bolis, 2020

Résumé: Questo Lunario dei giorni brevi, dedicato a quella parte dell’anno che si avvia ed entra nell’inverno, non racchiuderà tutte le informazioni stravaganti dei vecchi almanacchi (curiosità: massime, proverbi, indovinelli, brevi racconti, aneddoti, notizie storiche consigli sui giorni della semina e del raccolto ecc..), ma certamente aiuterà a riscoprire, come dice Francesco Guccini, «il ritmo dell’uomo e delle stagioni», recuperando parte di quel mondo di tradizioni che abbiamo rimosso, coi suoi riti e le sue preziose memorie.

Alla scoperta dei canyon bergamaschi
0 0 0
Livres modernes

Fusco, Anna <1957-> - Pianetti, Denis <1977->

Alla scoperta dei canyon bergamaschi : dalla via Mala alla Forra Leonardesca, un viaggio tra le più belle gole, gli orridi e le marmitte dei giganti delle Orobie / Anna Fusco, Denis Pianetti

Corponove, 2010

Résumé: È un viaggio in un mondo selvaggio e poco conosciuto delle valli bergamasche, luoghi impervi e remoti, in gran parte proibitivi, isole di autentico wilderness, meraviglie di pietra e di acqua allo stato promordiale, del complesso e fragile equilibrio ambientale. Con 800 fotografie e testi ricchi di storia.

Escursioni in montagna nel bergamasco
0 0 0
Livres modernes

Miotti, Giuseppe <1954->

Escursioni in montagna nel bergamasco / Giuseppe Miotti

Editoriale programma, 2019

Résumé: 16 itinerari nelle montagne intorno a Bergamo, dal più semplice al più impegnativo, per riscoprire il territorio lombardo tra valli, vette e panorami mozzafiato.

Un sociologo nella zona rossa
0 0 0
Livres modernes

Migliorati, Lorenzo <docente di sociologia dei processi culturali e comunicativi>

Un sociologo nella zona rossa : rischio, paura, morte e creatività ai tempi di Covid-19 / Lorenzo Migliorati

Angeli, 2020

Résumé: Covid-19 non è stato soltanto l'esplosione di una pandemia globale, ma anche uno straordinario condensato di esperienze e stravolgimenti della vita quotidiana di ciascuno, delle routines della società globale e dello sguardo di ognuno di noi sul mondo. Come interpretare ciò che ci è accaduto in quelle settimane di tempesta perfetta? Questo libro, urgente nella gestazione e provvisorio nelle conclusioni, prova a gettare un fascio di luce sul cono d'ombra che l'emergenza sanitaria ci ha scaraventato addosso: le conseguenze sulle persone. La sociologia è il sapere del mutamento, la forma di conoscenza forse più adatta a descrivere ed interpretare i grandi rivolgimenti che percorrono il consorzio umano e, in questo libro, ho fatto l'unica che so fare: leggere alcune delle parole che grandi maestri del pensiero sociologico hanno coniato, analizzato e attraversato per dare conto delle profonde trasformazioni, spesso carsiche, della società della modernità avanzata. Rischio e paura, solitudine e morte, ma anche comprensione reciproca e creatività sono alcune delle vecchie chiavi di lettura per leggere le nuove sfide che Covid-19, convitato di pietra alla tavola della nostra vita presente e futura, ci sta ponendo e che continuerà a fare per molto tempo. Fino alla prossima radicale trasformazione.

Il focolaio
0 0 0
Livres modernes

Nava, Francesca <1973->

Il focolaio : da Bergamo al contagio nazionale / Francesca Nava

Laterza, 2020

Résumé: Francesca Nava è stata la prima giornalista italiana a indagare sull'epidemia di Covid-19 a Bergamo e sulle tragiche conseguenze della mancata zona rossa di Alzano Lombardo e Nembro. I suoi articoli hanno dato origine a una serie di altre inchieste e sono stati fondamentali per dare voce ai protagonisti di una vicenda che da locale è purtroppo diventata nazionale. Questo libro rimette in fila tutti i passaggi, le testimonianze, i documenti riservati e le responsabilità politiche che hanno determinato la più grave crisi sanitaria ed economica della storia d'Italia del nostro tempo. Tutto ha inizio in un ospedale in provincia di Bergamo, in Val Seriana, in una delle regioni più sviluppate ed efficienti d'Italia. Il primo, gravissimo errore: il focolaio del virus non viene isolato. Segue una catena di altre negligenze, sanitarie e non solo. La superficialità della politica locale, regionale e nazionale. Le pressioni del mondo industriale. Il fallimento della medicina territoriale lombarda. L'incapacità di tutelare le fasce più deboli della società. Da lì deriva il dilagare incontrollato della malattia, con la sua scia di morti, e la chiusura di un intero Paese. Un libro-inchiesta documentatissimo che è insieme un accorato tributo alla memoria delle tantissime persone che avrebbero potuto essere salvate.

Slacadùra di tacolér
0 0 0
Livres modernes

Facchinetti, Giuseppe <1871-1941>

Slacadùra di tacolér : batidùra per töcc i crösc, fedér, petaèla, trolì, sgalberù e tròl che i sama per ol glop

Ristampa anastatica

Centro studi Valle Imagna, 2019

Résumé: Dizionarietto contenente i principali lemmi della lingua parlata dei pastori, il Gaì, diffusa nel bergamasco e nel bresciano.

Bergamo e la marea
0 0 0
Livres modernes

De Luca, Davide Maria <1985->

Bergamo e la marea / Davide Maria De Luca

Minimum fax, 2020

Résumé: Dopo la Spagnola del 1918, nessuna epidemia ha colpito una città così duramente come il Coronavirus ha colpito Bergamo. Migliaia di famiglie hanno perso i loro cari e tra la città e le sue valli non se ne trova una che non abbia sofferto almeno un lutto. Hanno fatto il giro del mondo le immagini dei mezzi militari usati per trasportare le bare dei morti fuori dalla provincia che non riusciva più a «gestirle». Questo libro cerca di ricostruire le origini, le cause e gli effetti di questa immane tragedia e lo fa attraverso la voce e le storie dei protagonisti: medici, sindaci, lavoratori, giornalisti e imprenditori di Bergamo e delle sue valli. Le testimonianze, raccolte da Davide Maria De Luca, giornalista del Post che ha seguito l'epidemia in Lombardia fin dai primi giorni, raccontano la storia di come il contagio si è diffuso, quando e a causa di quali scelte ed errori: dall'oscura vicenda del primo focolaio di Alzano Lombardo, alla strage che si è consumata tra le mura delle residenze per anziani. Ma quella che raccontano è anche la storia di una città e del suo territorio. Di come la globalizzazione e il progresso hanno reso Bergamo una città ricca, ma la hanno anche trasformata nel brodo di coltura perfetto per un virus letale. Di come un sistema sanitario all'avanguardia si è scoperto disarmato di fronte alla marea montante dell'epidemia. Di come una società istruita e benestante ha scoperto i suoi lati più nobili, ma anche quelli più oscuri.

Come nasce un'epidemia
0 0 0
Livres modernes

Imarisio, Marco <giornalista> - Sarzanini, Fiorenza <1965-> - Ravizza, Simona <1973->

Come nasce un'epidemia : la strage di Bergamo, il focolaio più micidiale d'Europa / Marco Imarisio, Simona Ravizza, Fiorenza Sarzanini

Rizzoli, 2020

Résumé: Nella sciagura di una pandemia che non ha risparmiato nessun angolo della Terra, il caso della provincia di Bergamo costituisce una tragica anomalia. Lo si comprende facilmente anche solo con un dato numerico, + 464% dei decessi rispetto alla media degli anni precedenti, l'incremento più alto al mondo. E lo abbiamo compreso tutti anche troppo facilmente dalle immagini dell'ospedale Papa Giovanni XXIII trasformato in una bolgia infernale o da quelle dei camion militari carichi di bare che portavano i defunti fuori dalla regione perché i forni crematori non riuscivano a sostenere il ritmo. Tutto questo è accaduto in una delle zone più prospere d'Italia dove si pensava inoltre di poter contare su un sistema sanitario d'eccellenza, quello lombardo. Come è stato possibile? Dopo aver seguito in diretta, giorno dopo giorno, l'emergenza, Imarisio, Ravizza e Sarzanini sono tornati in Val Seriana, ad Alzano Lombardo, a Nembro e nella stessa Bergamo per riprendere le fila di quanto è successo, rintracciando responsabilità ed errori di quella che non è stata una fatalità. A questo scopo recuperano le testimonianze dei medici di base che già all'inizio di gennaio avevano lanciato i primi allarmi rimasti inascoltati, ricostruiscono, ora dopo ora, gesti e (talvolta mancate) scelte che hanno fatto dell'ospedale di Alzano il più terrificante detonatore del virus e poi, a seguire, raccontano il colpevole rimpallo delle decisioni mentre la gente si ammalava e moriva. A tutto questo aggiungono le storie toccanti di chi invece non ha avuto paura di sacrificarsi per salvare vite altrui e le drammatiche voci inedite di chi ha perso i propri cari in una condizione di assoluto abbandono, impensabile nel XXI secolo. I fatti di Bergamo non possono essere dimenticati. Questo libro, accuratamente documentato, li fotografa e cerca di interpretarli nella speranza che in futuro non vengano più commessi gli stessi errori che li hanno provocati.