Ver todos

Los últimos mensajes del Foro

Il sentiero dei nidi di ragno - Italo Calvino

Bello, coinvolgente, un romanzo di formazione dove Pin deve diventare grande alla svelta per potersi orientare nel mondo. Pochi sono i punti e le figure di riferimento che ha, e spesso anche fragili, e quel suo fare da sè per trovare il proprio posto nel mondo è una doppia lotta, o gara, alla sopravvivenza in un' Italia ferita. Bello davvero.

Sakura - Matilde Asensi

E la Asensi non delude nemmeno stavolta. Riesce a immergerti nell'arte anche se non sei un appassionato, e nel Giappone anche se non ci sei mai stata..

Re: Follia profonda - Wulf Dorn

Bel thriller, il terzo di una trilogia psicologica… come praticamente quasi tu ti quelli scritti da Dorn. Bella la trama, intrigante la storia. Ogni tanto leggermente prolisso in cose secondo me inutili, ma nel complesso molto scorrevole. Ho letto i primi due un po’ di tempo fa, sarebbe meglio leggerli in ordine ma tutto sommato funziona d benissimo anche da solo.

La psichiatra - Wulf Dorn

Avvincente, mai scontato, la psichiatra mi lasciava sempre un pò di inquietudine alla fine di alcuni capitoli. Fino all'ultima pagina non avevo immaginato il finale! Non vedo l'ora di leggere l'Ossessione per ritrovare Mark ed Ellen insieme. Consigliato.

Sete - Amélie Nothomb

Gesù in carcere, alla vigilia della crocifissione, ripercorre i momenti salienti che l'hanno portato lì.
Con sentimenti molto umani, con nostalgia e amore per la vita e per le persone che gli sono state care.
C'è in lui molta dolcezza,un po' di paura ed una suprema accettazione del suo destino.

"In verità vi dico: «Ciò che sentite quando state morendo di sete, coltivatelo» [ ...]
Ci sono uomini che pensano di non essere dei mistici. Sbagliano. Basta essere stati sul punto di morire di sete, anche solo per un attimo, per aver pieno diritto a questo appellativo".

Bello.

I suoni segreti della natura - Karen Bakker

Un libro sorprendente. Pensavo di trovarci solo la descrizione di suoni a noi sconosciuti perché al di fuori del nostro spettro di frequenze e della tecnologia usata per raccoglierli, ma c'è molto di più! Oltre al racconto della scoperta di come comunicano balene, pipistrelli, tartarughe, api, elefanti, piante, anche una critica feroce a una parte di mondo scientifico che si è sempre rifiutata di accettare che altri organismi abbiano forme di comunicazione complesse che comportano anche forme sociali complesse e un elogio agli studiosi che hanno perseverato nelle osservazioni per decenni prima che venisse riconosciuta la fondatezza delle loro teorie. Il libro è anche un invito all'ascolto profondo e alla riflessione su nuove idee di etica e privacy. Completa il tutto una ricchissima bibliografia. Il miglior saggio da me letto negli ultimi anni.