E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Incluir: todos los filtros siguientes
× Sujeto Storia

Encontrados 22397 documentos.

Mostrar parámetros
Storia italiana dello spazio
0 0 0
Libros Modernos

Caprara, Giovanni <1948->

Storia italiana dello spazio : visionari, scienziati e conquiste dal XIV secolo alla stazione lunare / Giovanni Caprara

Bompiani, 2019

  • No se puede reservar
  • Ejemplares totales: 1
  • En préstamo: 0
  • Reservas: 0

Resumen: La storia dello spazio italiano inizia alla fine del Trecento, ma sarà l'Ottocento a segnare l'avvio delle ricerche sui razzi in chiave più scientifica seguendo gli inglesi che per primi li costruivano e li impiegavano a scopo bellico. Dopo la Seconda guerra mondiale la Marina e l'Aeronautica arruolano due scienziati tedeschi per affrontare la tecnologia dei razzi. E negli anni Sessanta sarà Luigi Broglio a diventare il vero padre dello spazio italiano realizzando il primo satellite italiano San Marco per indagare l'atmosfera. Un'avventura straordinaria per un'Italia coraggiosa che amava le sfide: in quel periodo l'Italia conquisterà il suo ultimo Nobel scientifico con Giulio Natta. La nascita nel 1988 dell'Agenzia Spaziale Italiana darà il via a un vero programma di esplorazione su vari fronti di ricerca cosmica e alla importante collaborazione per la stazione spaziale internazionale. Un libro documentato che è una lunga storia di uomini: visionari, scienziati, tecnologi e politici che hanno sostenuto l'idea dell'esplorazione dello spazio. Una storia che ha generato nuova scienza, nuove tecnologie e favorito lo sviluppo del Paese a livello internazionale in un campo d'avanguardia.

Diversi
0 0 0
Libros Modernos

Stella, Gian Antonio <1953->

Diversi : la lunga battaglia dei disabili per cambiare la storia / Gian Antonio Stella

Solferino, 2019

Resumen: Agli sgoccioli d’una vita davvero speciale, Stephen Hawking poteva muovere solo la palpebra dell’occhio destro ma continuava a fare conferenze e rinnovò fino all’ultimo la prenotazione per un volo nello spazio. Dodicimilacinquecento anni prima il suo avo preistorico «Romito 8», paralizzato per una brutta caduta, riuscì a vivere e a essere utile agli altri grazie a ciò che gli era rimasto di intatto: i denti. Lontanissimi nel tempo e nello spazio, li legava l’amore per la vita, la forza di volontà, la fantasia. È lunga la storia dei disabili. Segnata, da un capo all’altro del pianeta, da millenni di silenzi, mattanze, ferocia, abbandoni. Ma anche da vicende umane straordinarie. Di «deformi» acclamati imperatori come Claudio, narratori immensi anche se ciechi come Omero, raffinati calligrafi senza braccia come Thomas Schweicker, geniali pianisti nonostante la cecità e l’autismo come lo schiavo nero «Blind Tom», poliomielitici eletti quattro volte alla Casa Bianca come Franklin D. Roosevelt, artiste capaci di sfidare paure millenarie mostrando la propria disabilità come Frida Kahlo, giganti «nani» come Antonio Gramsci, Henri de Toulouse-Lautrec, Giacomo Leopardi… Ma più ancora milioni di anonimi figli d’un dio minore che sono riusciti in condizioni difficilissime a tirar fuori, per dirla con papa Francesco, «la scatoletta preziosa che avevano dentro». Gian Antonio Stella racconta la storia della disabilità, una storia di orrori, crimini, errori scientifici, incubi religiosi fino alla catastrofica illusione di perfezionare l’uomo e al genocidio nazista degli «esseri inutili», attraverso le vite di uomini e donne che hanno subìto di tutto resistendo come meglio potevano all’odio e al disprezzo fino a riuscire piano piano a cambiare il mondo. Almeno un po’.

Crisi
0 0 0
Libros Modernos

Diamond, Jared <1937->

Crisi : come rinascono le nazioni / Jared Diamond ; traduzione di Carla Palmieri e Anna Rusconi

Einaudi, 2019

Resumen: Attraverso un'analisi comparativa, l'autore dimostra in che modo, nel recente passato, sette nazioni (Finlandia, Giappone, Cile, Indonesia, Germania, Australia e Stati Uniti) siano sopravvissute a sconvolgimenti epocali – dall'arrivo del commodoro Perry in Giappone all'invasione sovietica della Finlandia, dalla Germania del secondo dopoguerra al regime cileno di Pinochet – facendo ricorso a un processo di dolorosa autoanalisi e di adeguamento alla nuova realtà. Allo stesso tempo, volgendo lo sguardo al futuro, Diamond cerca di capire se il nostro mondo stia sperperando i vantaggi acquisiti, imboccando le vie del conflitto politico e del declino. E infine: quali lezioni possiamo ancora imparare dal passato per affrontare con successo le crisi di oggi, come i cambiamenti climatici, le disuguaglianze e le polarizzazioni sociali? Aggiungendo la dimensione psicologica alla formidabile comprensione della storia, della geografia, dell'economia e dell'antropologia tipica di tutto il lavoro di Diamond, Crisi ci fa intendere di quali strumenti le nazioni e gli individui debbano dotarsi per diventare piú resilienti e consapevoli.

La storia di Castelleone di Rosetta Cugini
0 0 0
Libros Modernos

Cugini, Rosetta <1905-2005>

La storia di Castelleone di Rosetta Cugini : lavoro che vorrebbe farsi leggere da tutti senza troppo impegno (fino inizi XX secolo) / Claudio Zanardi

a cura di Claudio Zanardi, 2019

Resumen: Storia di Castelleone dalle origini fino al primo ventennio del '900

Manuale di storia della scuola italiana
0 0 0
Libros Modernos

Manuale di storia della scuola italiana : dal Risorgimento al XXI secolo / Fulvio De Giorgi, Angelo Gaudio, Fabio Pruneri (eds.)

Scholé, 2019

Resumen: Questa storia della scuola, che vede il contributo di alcuni dei massimi specialisti in Italia, abbina il rigore storico e lo sguardo pedagogico, proponendo una struttura a tre livelli. Nel primo si presenta la situazione di partenza, cioè gli Stati italiani prima dell'Unità; nel secondo livello si ricostruisce lo svolgersi storico dei diversi ordini e gradi scolastici - asili nido e scuole dell'infanzia, scuola primaria, istruzione post-elementare e secondaria (con specificazioni sull'istruzione magistrale e su quella tecnica e professionale), università - e nel terzo livello si approfondiscono tre problemi trasversali, come la visione di genere (le donne a scuola), i rapporti tra istruzione ed economia, le complesse relazioni tra la scuola italiana e la religione cattolica. Introduzione di Fulvio De Giorgi. Contributi di: Nicola S. Barbieri, Paolo Bonafede, Pietro Causarano, Daria Gabusi, Angelo Gaudio, Andrea Mariuzzo, Tiziana Pironi, Maurizio Piseri, Fabio Pruneri, Vincenzo Schirripa, Caterina Sindoni.

Il dialetto nell'Italia unita
0 0 0
Libros Modernos

De Blasi, Nicola <1955->

Il dialetto nell'Italia unita : storia, fortune e luoghi comuni / Nicola De Blasi

Carocci, 2019

Resumen: La vicenda postunitaria dei dialetti è raccontata in genere come storia di una crisi definitiva imposta da decisioni politiche e dalla scuola, che avrebbe anche etichettato il dialetto come «malerba dialettale». Ma è questa l'unica ricostruzione possibile? In realtà, proprio dall'Unità in poi il dialetto ha conquistato nuovi spazi nella letteratura, nel teatro, nella canzone, nel cinema e perfino nei testi scolastici fascisti, mentre alla «malerba dialettale» accennò una volta sola, nel 1903, il critico letterario Pietro Mastri, infastidito dal clamoroso successo dei poeti dialettali. In alternativa alle idee correnti, in questo libro si osserva che i dialetti vanno in crisi all'epoca del boom economico, quando il mondo cambia radicalmente, con l'abbandono delle campagne, con le migrazioni interne e con il mutamento delle dinamiche comunicative tradizionali. Nonostante tutto, però, i dialetti sono ancora usati e conoscono anche una rinnovata fortuna. Nel frattempo, d'altra parte, Internet alimenta nuovi stereotipi, a cominciare dalla confusione tra la nozione di dialetto e quella angloamericana di dialect, e amplifica equivoci indirettamente determinati dall'UNESCO, con le sue semplificate classificazioni geografiche, che in modo improprio sono intese dal "popolo della rete" come riconoscimenti ufficiali.

Soldati
0 0 0
Libros Modernos

Vercelli, Claudio <ricercatore di Storia contemporanea>

Soldati : storia dell'esercito italiano / Claudio Vercelli

Laterza, 2019

Resumen: In cosa consiste un esercito moderno? Quante cose, quali eventi, quali protagonisti qualificano, nella storia unitaria del nostro Paese, l’esercito italiano, definendone le specificità e i tratti peculiari? Quali sono stati i suoi caratteri salienti, la sua natura, il suo modo di essere nella comunità nazionale nostrana, dai fatti risorgimentali a oggi? In poco più di centocinquant’anni le Forze armate hanno conosciuto numerose trasformazioni, rispondendo ai mutamenti politici, culturali e sociali che hanno accompagnato la società liberale, il regime fascista e l’età repubblicana. Claudio Vercelli racconta il ruolo dell’esercito italiano nella definizione della moderna cittadinanza attraverso tre punti di vista: la storia dell’istituzione militare, dal suo definirsi come corpo integrato nello Stato unitario ai giorni nostri; l’evoluzione della figura del soldato italiano, dalle prime leve obbligatorie al professionismo più recente; il rapporto tra l’esercito e la società italiana nei processi di costruzione di un’identità collettiva. Ne emerge una foto di gruppo in divisa e armi e un ritratto complessivo dell’Italia, delle sue potenzialità come delle sue numerose contraddizioni. Poiché l’istituzione armata ha raccolto ed espresso le une come le altre, in una nazione che ancora oggi, per più di un aspetto, concepisce se stessa come fragile e incompiuta

Storia dell'Adriatico
0 0 0
Libros Modernos

Ivetic, Egidio <1965->

Storia dell'Adriatico : un mare e la sua civiltà / Egidio Ivetic

Il Mulino, 2019

Resumen: Testimone silente dello scorrere di civiltà, l’Adriatico è stato lo sfondo di storie in sé straordinarie, come la storia di Venezia, la stessa storia d’Italia, la storia dei Balcani. In pochi contesti, perfino su scala mondiale, troviamo affastellati nel tempo e nello spazio tanti aspetti contrastanti eppure connotativi, tanti richiami a civiltà diverse

Alpini
0 0 0
Libros Modernos

Ardito, Stefano <1954->

Alpini : una grande storia di guerra e di pace / Stefano Ardito

Corbaccio, 2019

Resumen: Costituito nel 1872 agli albori dell’Italia unitaria, il corpo degli Alpini è da sempre un esempio di valore militare e civile, ed è parte costitutiva dell’identità italiana e del sentimento nazionale. Dalla nascita delle prime «compagnie alpine», fino agli odierni impegni per la pace in Afghanistan e in Medio Oriente, le truppe alpine hanno attraversato quasi un secolo e mezzo scrivendo pagine di storia famose in Italia e nel mondo. Il gelo della ritirata di Russia e il caldo torrido di Adua, le battaglie sull’Adamello e le Tre Cime nella Prima guerra mondiale e la guerra partigiana del 1943-’45, quando migliaia di soldati e ufficiali si sono trasformati in combattenti per la libertà dell’Italia. Le truppe alpine si sono battute con onore in Etiopia e in Libia, sulle Alpi, e poi in Grecia, in Albania e sull’Appennino; durante la Guerra Fredda hanno formato lo schieramento avanzato della NATO. Questo libro, com’è giusto, tocca anche i momenti oscuri di questa storia, dall’attacco alla Francia nel 1940 fino alla scelta di alcuni gruppi di aderire alla Repubblica di Salò. Tuttavia la storia degli alpini non è solo storia di guerra: dalla lotta al terrorismo, alle missioni internazionali di pace, al sostegno alla protezione civile, gli alpini sono scesi in campo dopo l’alluvione del Vajont, e dopo i terremoti in Irpinia, in Friuli, in Abruzzo. In questo volume che ripercorre le vicende di uno dei corpi più amati dell’esercito italiano, Stefano Ardito, attraverso episodi, luoghi e uomini, racconta, nel centenario della fondazione dell’Associazione Nazionale Alpini nata a Milano nel 1919, un pezzo della storia dell’Italia migliore. Con il patrocinio dell'Associazione Nazionale Alpini.

L'arte della truffa
0 0 0
Libros Modernos

Davies, Dan <1972>

L'arte della truffa : come le frodi più famose della storia rivelano il funzionamento del nostro mondo / Dan Davies ; traduzione di Cristiano Peddis e Francesca Salsi

Il Saggiatore, 2019

Resumen: Davies svela con ironia e un linguaggio comprensibile il retroscena e il funzionamento delle frodi più famose e mette in chiaro come siano proprio gli stessi meccanismi economici alla base della nostra società che permettono ai truffatori di prosperare. Il primo caso di truffa sugli appalti pubblici è testimoniato dalla Bibbia. Spett a invece a Demostene l’onore di essere diventato famoso contrastando le frodi. Vince la palma della balla più sensazionale dell’Ottocento Sir Gregor MacGregor: riuscì a vendere terreni e concessioni di una nazione inesistente nell’America centrale.Mentre nel dopoguerra Anthony De Angelis, il «re dell’olio dell’insalata», dominava il mercato internazionale spacciando barili immaginari di olio di soia. E se Ponzi è passato alla storia con la sua truffa a piramide, i suoi eredi continuano a promettere agli incauti facili ricchezze investendo nei campi più bizzarri, dagli aspirapolvere all’allevamento di piccioni.La verità è che la storia dell’economia è, anche, la storia delle truffe che l’hanno da sempre accompagnata. I trucchi per arricchirsi in maniera illegale possono essere genialmente semplici, inutilmente complicati, più o meno rischiosi, ma secondo Dan Davies sono tutti sintomi di falle e debolezze nei sistemi che regolano il mondo economico.Non è così difficile sfruttarle, abusando dell’altrui ducia e dell’impossibilità di controllare ogni passaggio di una transazione per creare una falsa realtà – una ditta, un prodotto o un’intera miniera d’oro – allo scopo di fregare il prossimo e fare soldi sulla sua pelle.Armato di una scrittura ironica e avvincente, Dan Davies con L’arte della truffa svela i retroscena e il funzionamento delle frodi più celebri, ripercorre le vicende, non certo esemplari, dei loro arte ci e mostra come i meccanismi economici che stanno alla base della nostra società sono proprio gli stessi che permettono ai truffatori di prosperare.

Introduzione alla teoria delle musiche audiotattili
0 0 0
Libros Modernos

Caporaletti, Vincenzo <1955->

Introduzione alla teoria delle musiche audiotattili : un paradigma per il mondo contemporaneo / Vincenzo Caporaletti

A, 2019

Resumen: Il volume esplicita, in una forma organica e sintetica, la teoria delle musiche audiotattili, un modello teorico musicologico volto a definire in una prospettiva tassonomica l’insieme dei sistemi concettuali, delle pratiche, dei testi, delle esperienze, degli oggetti e dei comportamenti musicali che hanno dato vita nel corso del XX secolo alle tradizioni del jazz, del rock, della musica pop o world. La portata epistemologica della teoria delle musiche audiotattili non è però circoscritta solo a questi repertori, ma i suoi strumenti d’indagine riformulano, sotto una nuova luce, prospettive estetiche e antropologiche sia della tradizione d’arte occidentale sia delle musiche delle culture tradizionali mondiali. Proprio per rimarcare questo tratto fondativo di ordine più generale, gli studi applicativi che fanno seguito alla prima parte, teoretica, del volume sono rivolti alle pratiche creative del partimento settecentesco, all’improvvisazione musicale nella musica d’arte nei secoli XVIII e XIX, alla scoperta ed elaborazione creativa dei ritmi del samba da parte di Darius Milhaud nel secondo decennio del XX secolo, alla musica contemporanea di tradizione scritta del XXI secolo, alla discussione di concetti ed elementi della teoria musicale del jazz, in funzione delle nuove categorie basate sul principio audiotattile.

Ricostruire la memoria, illuminare i silenzi
0 0 0
Libros Modernos

Ricostruire la memoria, illuminare i silenzi : esperienze a confronto per la storia dell'educazione nell'area mediterranea / a cura di Antonella Cagnolati, Barbara De Serio ; contributi di Gabriella Armenise ... [et al.]

A, 2019

Resumen: Il Mediterraneo, da sempre crocevia di popoli e luogo di scambi culturali, è il filo conduttore che lega i saggi presentati, nei quali si fa spazio a saperi disciplinari differenti. Comune denominatore è il recupero della memoria e la valorizzazione di esperienze che assumono un ruolo rilevante ai fini di una ricostruzione della storia dell’educazione in area mediterranea. In tale ricostruzione, che parte dall’antichità per arrivare ai nostri giorni, appare centrale la volontà di fare spazio alla nuova veste della ricerca storica, che negli ultimi sessant’anni è andata progressivamente soppiantando il “fare storia ufficiale” — fortemente intriso di un carattere ideologico e persuasivo — per fare posto al recupero di oggetti di studio silenti, che meritavano, appunto, di essere illuminati. In quest’ottica, e nel tentativo di recuperare le storie locali dell’area mediterranea, si sono approfonditi alcuni soggetti “ai margini” della storia dell’educazione, come le donne e gli anziani, utilizzando nuove fonti storiografiche e archivi cosiddetti “minori”: storie orali, racconti autobiografici, attrezzi di lavoro e arredi, con particolare riferimento a quelli scolastici.

Donne delinquenti
0 0 0
Libros Modernos

Montaldo, Silvano <1966->

Donne delinquenti : il genere e la nascita della criminologia / Silvano Montaldo

Carocci, 2019

  • No se puede reservar
  • Ejemplares totales: 1
  • En préstamo: 0
  • Reservas: 0

Resumen: Nel corso dell'Ottocento nacque e si consolidò una nuova forma di conoscenza, la criminologia; al contempo le certezze elaborate dalle scienze medico-antropologiche sulla mente e sul corpo delle donne videro il proprio apogeo e la propria crisi, ed emerse la questione femminile. Il volume indaga le origini della criminologia individuando le modalità con cui essa spiegò la delinquenza di genere e identificando in Quetelet e Lombroso i cardini su cui ruotarono le principali concezioni della criminalità femminile. Più debole in quanto a forza, ma moralmente superiore, la donna di Quetelet pagava uno scarso tributo al delitto, protetta dalla società patriarcale che ne limitava la libertà. Intellettualmente, moralmente e fisicamente inferiore, la donna lombrosiana era il risultato di un adattamento evolutivo che ne aveva offuscato la mente e l'aveva allontanata dal crimine, ma l'aveva portata ad affinare le arti della menzogna e della seduzione. Riesumando antichi stereotipi misogini e diffondendone di nuovi, "La donna delinquente", il trattato pubblicato a difesa delle proprie tesi da Lombroso e Guglielmo Ferrero nel 1893, proponeva un'immagine della donna inaccettabile per le femministe e anche per una parte della comunità scientifica, e pertanto aggravò in diversi paesi il discredito che era caduto sull'antropologia criminale.

Vroom
0 0 0
Libros Modernos

Leśniewski, Michał <1978->

Vroom : la straordinaria avventura delle automobili nel tempo / Michal Leśniewski : illustrazioni di Maciej Szymanowicz

LEG, 2019

Resumen: Tutti sanno quanto sia importante una macchina. Può servire per andare a scuola, in vacanza o per tornare a casa da mamma e papà. Ci sono molte automobili speciali e mezzi per poliziotti, soccorritori e vigili del fuoco. Un tempo, le macchine sembravano diverse rispetto a oggi. I loro inventori hanno vissuto molte avventure, a volte pericolose, a volte divertenti. Se non fosse stato per loro e le loro imprese, l'auto oggi forse non ci sarebbe nemmeno! Il mondo colorato e affascinante delle automobili è a disposizione dei piccoli lettori grazie a illustrazioni meravigliose e storie divertenti, che guideranno alla scoperta delle prime automobili e delle loro caratteristiche, per poi proseguire di tappa in tappa fino ai nostri giorni e ai modelli di ultima generazione.

Muri
0 0 0
Libros Modernos

Frye, David <1963->

Muri : una storia della civiltà in mattoni e sangue / David Frye ; traduzione di Annalisa Carena

Piemme, 2019

Resumen: Per migliaia di anni, l'umanità ha vissuto dentro e dietro a muri. Muri di confine, città fortificate, barriere hanno separato e protetto le popolazioni dal nemico, dall'estraneo, o semplicemente dall'ignoto. Per migliaia di anni, gli uomini hanno costruito muri, li hanno assaltati, ammirati e oltraggiati. Grandi mura sono apparse in ogni continente, hanno accompagnato il sorgere di città, nazioni e imperi, eppure il loro ruolo è poco studiato nei libri di storia. Quali influenze avranno avuto i muri sul modo di vivere, pensare e creare di chi viveva al di qua e al di là di essi? Per stare ai tempi recenti, basti pensare al Muro di Berlino e a come ha modellato non solo la vita quotidiana dei berlinesi, ma anche l'immaginario complessivo del secolo scorso. Sollevate dall'incombenza di stare sempre all'erta, dietro mura e confini le civiltà hanno potuto dedicarsi alla letteratura, all'arte, alla cultura, alle scienze. Prosperare, insomma. Gli uomini, liberi dalle armi, si sono rivolti ad altre occupazioni, alleggerendo le donne da molti lavori pesanti. I popoli non protetti da mura, viceversa, erano destinati a un taciturno militarismo, dove un uomo non era altro che un guerriero.

Il trionfo del Cristianesimo
0 0 0
Libros Modernos

Ehrman, Bart D. <1955->

Il trionfo del Cristianesimo : come una religione proibita ha conquistato il mondo / Bart D. Ehrman

Carocci, 2019

  • No se puede reservar
  • Ejemplares totales: 1
  • En préstamo: 0
  • Reservas: 0

Resumen: Per quanto possa apparire strano ai nostri occhi, non era affatto scontato che il cristianesimo diventasse la principale religione del mondo occidentale. Sarebbe potuta tranquillamente rimanere una setta giudaica fra le tante, come i sadducei o gli esseni, per esempio. In che modo allora una religione che all'inizio contava poche decine di fedeli illetterati, attivi per giunta in una parte remota dell'impero, è potuta diventare la religione ufficiale di Roma, capace di convertire circa trenta milioni di persone in soli 350 anni? Come ha fatto una religione perseguitata a soppiantare culti e pratiche rituali consolidati e a imporsi come la principale tradizione culturale dell'Occidente? Nel «Trionfo del cristianesimo» Bart D. Ehrman affronta questo "enigma storico" in un racconto appassionante e fondato su un'attenta analisi delle fonti antiche, mostrando come un gruppo ristretto di personaggi carismatici fu in grado di mettere a punto una brillante strategia sociale e di sfruttare la forza dirompente del messaggio cristiano per conquistare il cuore e la mente degli uomini e delle donne dell'epoca. Così facendo, Ehrman confuta una serie di convinzioni consolidate sulla trasformazione culturale più importante cui il nostro mondo occidentale ha assistito, una vera e propria rivoluzione che ha influenzato l'arte, la musica, la letteratura, la filosofia, l'etica, l'economia e il diritto.

Le verità nascoste
0 0 0
Libros Modernos

Mieli, Paolo <1949->

Le verità nascoste : trenta casi di manipolazione della storia / Paolo Mieli

Rizzoli, 2019

Resumen: L’eroico ingresso a Fiume del poeta guerriero D’Annunzio è stato usato come mito fondativo dei Fasci di combattimento, eppure molti dei legionari che parteciparono all’impresa non aderirono mai al fascismo. Questo è uno dei trenta episodi di manipolazione della storia che Paolo Mieli smaschera invitando il lettore a diffidare di fonti inattendibili e versioni adulterate. In alcuni casi si tratta di falsi d’autore, come il diario di Galeazzo Ciano corretto ad arte dallo stesso genero del Duce. Altre volte sono invece tentativi, più o meno consapevoli e strumentali, di imporre slittamenti interpretativi e di senso a pagine salienti del nostro passato. Troppo di frequente si riscontra invece un uso politico della - presunta - verità raggiunta. Ecco il filo rosso che collega i saggi qui raccolti: le verità nascoste sono quelle - indicibili, negate e capovolte - che Mieli indaga con il rigore dello storico e l’acume dell’osservatore vigile e inflessibile. Un’analisi che dall’Italia del Novecento, con le sue più ingombranti e fondamentali figure (Mussolini, De Gasperi, Togliatti), attraversa alcuni temi ancora oggi di grande attualità come l’antisemitismo e il populismo. Fino a gettare nuova luce su personaggi dello scenario internazionale quali Churchill, Stalin, Mao e su passaggi poco conosciuti o spesso misconosciuti della storia antica e moderna, dalla rivolta di Spartaco alla “congiura” di Tommaso Campanella. Un tracciato, quello indicato in Le verità nascoste, che suggerisce, nelle parole del suo autore, che “in campo storico le verità definitive, al di là di quelle fattuali e comprovate (ma talvolta neanche quelle), non esistano”

Notre-Dame
0 0 0
Libros Modernos

Follett, Ken <1949->

Notre-Dame / Ken Follett ; traduzione di Annamaria Ruffo

Mondadori, 2019

Resumen: Nel suo romanzo più famoso, I pilastri della terra , Ken Follett aveva descritto minuziosamente il rogo della cattedrale di Kingsbridge, come fosse una premonizione di quanto è accaduto a Parigi. In quel romanzo migliaia di uomini e donne erano giunti da diversi paesi per aiutare a ricostruire la cattedrale. Con questo breve scritto Ken Follett ha deciso di rendere omaggio a Notre-Dame, devolvendo i proventi alla Fondation du Patrimoine, raccontando come si è sentito quando ha assistito a questo disastro, e ripercorre i momenti storici salienti della vita della grande cattedrale che nei secoli ha esercitato una fascinazione universale, dalla sua costruzione durata quasi un secolo, all'influenza che ha avuto sul genio narrativo di Victor Hugo.

La lunghissima vita degli alberi
0 0 0
Libros Modernos

Stafford, Fiona

La lunghissima vita degli alberi / Fiona Stafford ; traduzione di Massimo Bocchiola

Hoepli, 2019

Resumen: Fin dai primordi gli alberi si sono resi utili all’umanità in innumerevoli modi, ma il rapporto tra noi e loro ha molte dimensioni oltre a quelle pratiche. Gli alberi si intrecciano con l’esperienza umana a tal punto che molte specie hanno ispirato storie, miti, canzoni, poesie, dipinti e significati spirituali direttamente legati a loro. Alcuni sono assurti a simboli religiosi, culturali o nazionali. In questo volume, nella traduzione di Massimo Bocchiola e magnificamente illustrato, Fiona Stafford ci propone esplorazioni intime e dettagliate su diciassette alberi comuni, dal frassino al melo, dalla quercia al cipresso al salice. Inoltre rende omaggio anche ad alcuni particolari individui, come il favoloso tasso di Ankerwycke sotto il quale Enrico VIII corteggiò Anna Bolena, o gli spettacolari ciliegi di Washington. Insomma, un libro ricco di spunti insoliti e aneddoti affascinanti che celebra gli alberi e le loro lunghissime vite come nostri compagni naturali, fonti di affetto e di ispirazione.

Le vie delle spezie
0 0 0
Libros Modernos

Le vie delle spezie : come l'Oriente ha "aromatizzato" l'Occidente : atti di convegno : Milano, Biblioteca Ambrosiana, 19 settembre 2015 / a cura di Elena Esero ; prefazione di Mariagrazia Falcone ; contributi di Elena Asero ... [et al.]

A, 2019

Resumen: In copertina: Accademia delle antiche civiltà, Biblioteca pinacoteca accademia Ambrosiana