Books that I want read

Found 330 documents.

Conoscere De Finetti
0 0 0
Modern linguistic material

Conoscere De Finetti : per il governo dell' incertezza / Massimo De Felice, Giulio Giorello, Franco Moriconi, Ludovico Piccinato, Gabriella Salinetti

[Milano] : Mondadori università ; [Roma] : Sapienza Università di Roma, 2010

1Minervine

Il vampiro, il mostro, il folle
0 0 0
Modern linguistic material

Lago, Paolo <1974->

Il vampiro, il mostro, il folle : tre incontri con l'Altro in Herzog, Lynch, Tarkovskij / Paolo Lago

Clinamen, 2019

Abstract: Tanto in "Nosferatu", di Werner Herzog, quanto in "The Elephant Man", di David Lynch, e in "Nostalghia", di Andrej Tarkovskij, si mette in scena l'incontro con un Altro che è lo specchio non voluto di se stessi e dell'ambiente in cui si vive. Il vampiro, il mostro e il folle diventano figure emblematiche per riflettere sulla complessità delle dinamiche che l'incontro con il deviante, con il diverso, produce nelle contemporanee società omologate e massificate.

I nostri dolci light
0 0 0
Modern linguistic material

Squizzato, Laura - Squizzato, Silvia

I nostri dolci light : oltre 100 ricette facili e veloci / Laura e Silvia Squizzato

Gribaudo, 2012

Abstract: 130 ricette leggerissime ma ricche di gusto e spesso insolite, dal biancomangiare alle mandorle con salsa al ribes al cremoso ai lamponi con alchechengi al fondente, dalla torta di fichi alla cannella alla zuppa fredda di melone con frutti rossi ghiacciati. Le ricette base della pasticceria rielaborate in versione alleggerita grazie ad accorgimenti semplici ed efficaci e all'uso degli ingredienti più adatti: crema pasticciera e crema inglese, pasta sfoglia, pasta frolla, pasta brisée e pan di Spagna light, salse sfiziose per guarnire e completare i dessert. La prefazione di Iginio Massari, fondatore dell'Accademia dei Maestri Pasticcieri Italiani, suggella la validità delle proposte delle gemelle Squizzato.

I libri di Vincent
0 0 0
Modern linguistic material

Guzzoni, Mariella <1952-> - Johan & Levi editore <Monza>

I libri di Vincent : Van Gogh e gli scrittori che lo hanno ispirato / Mariella Guzzoni

Johan & Levi, 2020

Abstract: Lettore insaziabile, Vincent van Gogh trascorre la sua breve vita divorando centinaia di libri, che sono per lui ricerca, fonte d'ispirazione, ma anche porti sicuri in acque tempestose. Tra le pagine che più lo catturano ci sono quelle di Dickens, Zola, dei fratelli Goncourt e di Maupassant, che legge e rilegge con furore e commozione e di cui medita ogni riga, fino a intessere un dialogo interiore costante con gli autori. Parte dell'energia e della tensione creativa che anima la sua pittura trae linfa proprio da questa irresistibile passione. D'altra parte per Vincent dipingere con le parole o con il pennello non fa differenza, poiché con la grande famiglia dei suoi prediletti condivide un preciso ideale: l'arte dev'essere per tutti, e tutti devono poterla comprendere. Esplorare la vita di Van Gogh attraverso la lente dei libri che amava è la grande intuizione di Mariella Guzzoni che, con fine animus narrativo, ci svela dettagli inediti nascosti tra le pieghe della sua arte: da Natura morta con Bibbia a Lettrice di romanzi, le tante opere che il genio olandese ha dedicato al tema dei libri e della lettura vengono così esaminate sotto una nuova luce. Nel ricorrere alle lettere di Vincent - qui presentate in una nuova traduzione - come principale strumento d'indagine, l'autrice lascia emergere lo spessore di un artista affascinato non solo da alcuni temi ricorrenti ma soprattutto dalla statura morale e intellettuale degli scrittori a lui più cari.

Garlic, mint, and sweet basil
0 0 0
Modern linguistic material

Izzo, Jean-Claude <1945-2000>

Garlic, mint, and sweet basil : essays on Marseilles, Mediterranean cuisine, and noir fiction / Jean-Claude Izzo ; translated from the French by Howard Curtis

Europa, 2020

Abstract: Il volume raccoglie gli scritti e i racconti inediti dell'autore marsigliese. Tutti testi che hanno naturalmente a che vedere con quelli che sono i temi fondamentali della sua opera: Marsiglia, il mare e il noir mediterraneo, genere letterario che lui stesso inventò (e qui c'è anche un suo testo dove racconta quella genesi). Ci sono tre brevi testi dedicati a tre protagonisti della cucina e del paesaggio mediterranei: l'aglio, il basilico e la menta. Ci sono molti scritti su Marsiglia, città unica al mondo, sul suo porto, la sua storia, la sua musica, sulla gente di tutto il mondo passata di qui e accolta in questo grande porto. Ci sono pezzi struggenti sulla bellezza del mare, sull'identità del Mediterraneo, necessario punto d'incontro tra i popoli delle sue rive, tra il sud e il nord, tra le tante civiltà sviluppatesi intorno a questo mare (Il Mediterraneo delle possibili felicità). C'è la riflessione sul noir mediterraneo. Ci sono i pensieri sul suo personaggio più amato, l'ex flic Fabio Montale. C'è un racconto inedito: La cena di Natale di Fabio Montale.

I fiori, le erbe e la selva nella Divina commedia
0 0 0
Modern linguistic material

D'Onofrio Flocco, Carmelita

I fiori, le erbe e la selva nella Divina commedia / Carmelita D'Onofrio Flocco

Helicon, 2017

Abstract: Si tratta di una lettura della Divina Commedia che ruota attorno al tema indicato nel titolo. Da sempre amante della natura e dei fiori, l'autrice è stata attratta dai frequenti riferimenti al mondo vegetale che Dante fa nelle tre cantiche: in modo particolare, in sette canti dell’Inferno, in dodici del Purgatorio e in nove del Paradiso.

Manaraga
0 0 0
Modern linguistic material

Sorokin, Vladimir

Manaraga : la montagna dei libri / Vladimir Sorokin ; traduzione di Denise Silvestri

Bompiani, 2018

Abstract: Carré di agnello con "Don Chisciotte", bistecca di tonno con "Moby Dick", manzo di Kobe con "L'adolescente". E' il 2037, l'unica carta stampata è quella delle banconote e leggere significa dar fuoco ai libri per cuocervi sopra cibi prelibati. Le edizioni cartacee sono cimeli conservati nei musei: gli chef che si dedicano al "book'n'grill" lavorano spesso nella più totale clandestinità per soddisfare le richieste dei loro ricchi clienti. Géza, uno di questi cuochi, specializzato in classici russi, racconta i suoi viaggi per il mondo, tra prelibatezze e traffici illeciti, fino allo scontro con una società segreta dedita alla falsificazione di rare prime edizioni che ha il suo centro in cima al monte Manaraga. Divertente, surreale, spiazzante, un romanzo che critica il presente con raffinati strumenti stilistici e inventivi.

Satantango
0 0 0
VCR: DVD

Satantango / un film di Béla Tarr

Eye Division : CG Home Video, [2012]

Abstract: Il collasso di una fattoria collettiva ai tempi della fine del comunismo in Ungheria. Una dozzina di individui vive una vita senza speranza nell'attesa di lasciare quel posto miserabile.

Torri d'avorio
0 0 0
Modern linguistic material

Scaraffia, Giuseppe <1950->

Torri d'avorio : interni di scrittori francesi nel XIX secolo / Giuseppe Scaraffia

Nuova ed. riveduta e accresciuta

Milano : Excelsior 1881, 2010

Abstract: L'arredamento, diceva Robert de Montesquiou, è uno stato d'animo. Prima ancora che sulla carta, ogni scrittore proietta la sua creatività sui muri che lo circondano. Non importa se sia povero o ricco: gli oggetti che sceglie per arredare lo spazio in cui lavora sono le tessere di un mosaico con cui esprime la sua idea dell'arte. Dai mobili preziosi dei fratelli Goncourt alle ragnatele di Jarry, si tratta sempre di un alfabeto muto in cui gli scrittori traducono la loro visione del mondo. Per questo le case degli scrittori francesi del XIX secolo sono interessanti per qualsiasi lettore, perché sono delle palestre della creazione. Un tipo di creazione, quello dell'arredamento, con cui ognuno può e deve misurarsi.

Le case dei miei scrittori
0 0 0
Modern linguistic material

Bloch-Dano, Évelyne <1948-‏>

Le case dei miei scrittori / Évelyne Bloch-Dano ; traduzione dal francese di Sara Prencipe e Michela Volante

Add, 2019

Abstract: Anche se lo scrupolo della biografa spinge Évelyne Bloch-Dano a scovare il particolare realistico, il suo sguardo interiore segue la sua pista e rincorre le parole, i libri. L'intero universo simbolico dello scrittore prende corpo in un'atmosfera, nell'incendio dei muri rosa ai primi raggi del sole a Roma, nel vento nelle stradine di Nizza popolate di fantasmi, nella bruma salmastra che avvolge la costa dell'Acadia, dove viveva Marguerite Yourcenar; nelle grida dei gabbiani a Étretat, nei canti dei galli a Key West, nello sferragliare del treno ai piedi della tenuta di Zola a Médan. Talvolta è un oggetto, a richiamare un mondo: la minuscola scrivania di Balzac, la poltrona di Mallarmé, la macchina da scrivere Corona di Karen Blixen, il giardino d'oro e di porpora di Colette, il semplice tavolo su cui Alexandra David-Néel trascriveva i suoi resoconti da Lhasa, i mobili e i tappeti della casa di Dickens, il castello del "Conte di Montecristo" di Dumas.

Mary's monster
0 0 0
Modern linguistic material

Judge, Lita <illustratrice e scrittrice>

Mary's monster : love, madness and how Mary Shelley created Frankenstein / Lita Judge

Wren & Rook, 2018

Abstract: In occasione dei 200 anni dalla pubblicazione di Frankenstein, il racconto illustrato e in versi liberi dell’incredibile vita della sua autrice, un potente e affascinante ritratto tra parole e immagini. "Frankenstein" è una delle più grandi narrazioni di tutti i tempi. Ma la storia di Mary Shelley, che ha creato quella narrazione, non è meno drammatica e avvincente. In questa biografia illustrata, oscura e appassionante, scoprirete la vita straordinaria e il genio letterario dell’autrice che ha combattuto contro tutto ciò che la società si aspettava dalle donne, e ha dato vita al mostro. Questa è la storia di come un’adolescente incinta e fuggita da casa sia diventata una delle più famose scrittrici di tutti i tempi. Mary Shelley aveva solo sedici anni quando ha lasciato la sua famiglia per seguire il proprio cuore e l’uomo che amava. Credeva nel "libero amore" e nel diritto di ogni donna di vivere la vita che desidera. Ma era una mossa azzardata per una donna del suo tempo. Osteggiata dalla società e rinnegata dalla sua stessa famiglia, ha dovuto affrontare da sola la perdita della sua bambina, morta a pochi giorni dalla nascita. Ma Mary non si è arresa. Ha riversato tutto il suo dolore, la sua angoscia e la sua passione nella creazione del suo capolavoro, "Frankenstein", un romanzo di una forza straordinaria, letto e amato ancora oggi, a due secoli di distanza. Con la narrazione in versi liberi e le oltre trecento pagine di splendide illustrazioni ad acquerello, "Mary e il mostro" è un incredibile tributo a una donna forte e appassionata e all’incancellabile segno che ha lasciato nel mondo.

Tutti i racconti di mare
0 0 0
Monographs

Hodgson, William Hope <1877-1918>

Tutti i racconti di mare / William Hope Hodgson ; a cura di Pietro Guarriello ; traduzione di Elena Furlan

Edizioni Hypnos, 2015-2022

A tavola con i re
0 0 0
Modern linguistic material

Sgorbati Bosi, Francesca

A tavola con i re : la cucina ai tempi di Luigi XIV e Luigi XV / Francesca Sgorbati Bosi

Sellerio, 2017

Abstract: Cosa si mangiava, come si mangiava. Chi forniva e cosa riforniva. Chi e dove si cucinava. L’esercito di servizio nei suoi vari gradi. Le stanze da pranzo, l’architettura e il mobilio. L’ordine delle portate. La buona educazione. I primi, moderni, libri sull’arte di mangiar bene. Con il movimento dei fatti significativi, delle circostanze storiche, e con la riproposizione delle ricette d’allora possibili da eseguire oggi, questo libro racconta come nasce la grande cucina francese nell’epoca di Luigi XIV e della sua corte; e come poi, durante il regno di Luigi XV, essa si ponga al centro della cultura, dell’arte e della letteratura, come si caratterizzi quale elemento di identità nazionale, come diventi modello implicito di costumi e moralità. «In quel secolo, in Francia si parla, si scrive e si discute di cucina come mai era accaduto prima. Gli chef rivendicano la dignità della loro professione e i loro ricettari sono preceduti da introduzioni di intellettuali di vaglia. Del cibo si parla, si arriva a trascendere la sua natura materiale per considerarlo espressione di un sistema politico apertamente criticato e si propongono diete alternative a quella tradizionale. Come oggi». Dicendo di come cominci l’età nuova nei cibi, A tavola coi re descrive la frattura che indirizza ai nostri anni. La cucina si laicizza, si secolarizza, cioè si sottrae ai numi tutelari che l’avevano orientata fino a quel momento, ovvero la medicina e la religione. A tavola non governa più il medico e il prete, ma il gusto. Il buon gusto nel mangiare sfocia in una forma di disciplinamento collettivo: anche ai buoni borghesi si riconosce, già nei ricettari e nei numerosissimi libri di cucina pubblicati, il diritto di mangiare bene. Cambia la gerarchia degli alimenti. Spezie giunte da lontano, animali pittoreschi e rari, lo zuccheroso e l’acidulo, cedono il primato ad alimenti prima disprezzati, ai cibi più domestici. S’impone la frutta a fine pasto. C’è un mondo diverso fuori e la teoria e la pratica culinaria ne vogliono essere lo specchio. Così in queste pagine prende forma una rappresentazione della società del tempo, in tutta la vivacità della grande trasformazione della modernità, ma a guardarla dalle cucine dei palazzi.

Il sorriso del fenicottero
0 0 0
Modern linguistic material

Gould, Stephen Jay <1941-2002>

Il sorriso del fenicottero / Stephen Jay Gould ; traduzione di Lucia Maldacea

Milano : Feltrinelli, 2007

Abstract: Lo scienziato e divulgatore Stephen Jay Gould in questa raccolta tratta degli argomenti più svariati e, apparentemente, stravaganti. Tra questi: il macabro pasto della vedova nera; Rita e Cristina, gemelle siamesi dall'incerta identità; un'improbabile teoria del passato che tentava di conciliare scoperte geologiche e Creazione divina; una Venere ottentotta che fu la meraviglia vivente all'inizio dell'Ottocento; il braccio nero della bianca Hanna West meduse, dinosauri... E altro ancora, come il misterioso sorriso che inaspettatamente compare se capovolgiamo l'immagine del fenicottero: una metafora forse (oltre che rarissimo esempio di inversione funzionale di una struttura anatomica) per dire che l'austera scienza della natura, sotto una penna brillante, può rivelarsi un'affascinante avventura, capace di coinvolgere anche il lettore più distratto.

Segù 1. Le muraglie di terra
0 0 0
Modern linguistic material

Condé, Maryse <1937->

Segù 1. Le muraglie di terra / Maryse Condè ; introduzione di Djibril Tasmir Niane ; traduzione di Eliana Vicari

Roma : Lavoro, Copyr. 1988

La macchina della verità
0 0 0
Modern linguistic material

Stephens-Davidowitz, Seth

La macchina della verità : come Google e i big data ci mostrano chi siamo veramente / Seth Stephens-Davidowitz ; premessa di Steven Pinker ; prefazione di Gianni Riotta ; traduzione di Chiara Veltri

Luiss University Press, 2018

Abstract: Quasi tutto quello che sappiamo sulle persone è sbagliato. Perché? Il motivo è semplice: le persone mentono. Lo fanno sempre e comunque, con amici, parenti, partner e datori di lavoro, mentono alle ricerche di mercato, ai sondaggi elettorali e al medico, sono pronte a mentire perfino a loro stesse. C'è solo un luogo dove tutti si sentono completamente liberi, dove possono esprimere tutti i loro desideri, dove è possibile soddisfare ogni più strana e perversa curiosità: questo posto è Internet e il loro più fedele confidente sí chiama Google. Nell'era degli algoritmi ogni nostra azione in rete viene tracciata, registrata e analizzata. Google e i social network potrebbero, in qualunque momento, dirci chi siamo veramente. Illuminante, divertente, a volte scioccante, "La macchina della verità" di Seth Stephens-Davidowitz mostra che non c'è niente al mondo che possa farci scoprire in maniera così profonda ogni sfumatura dell'animo umano come la piccola barra rettangolare che abbiamo come confidente.

L'isola abitata
0 0 0
Modern linguistic material

Strugackij, Arkadij Natanovič <1925-1991> - Strugackij, Boris Natanovič <1933-2012>

L'isola abitata / Arkadij e Boris Strugackij ; con una postfazione di Boris Strugackij ; traduzione di Valentina Parisi

Carbonio, 2021

Abstract: XXII secolo. Maksim Kammerer, vittima di un naufragio a bordo della sua navicella spaziale, precipita su un pianeta sconosciuto. Novello Robinson Crusoe, scoprirà presto che questo strano territorio, fatto di fiumi radioattivi e strade malridotte, è completamente militarizzato, soggiogato dalla cupa propaganda di un apparato statale oppressivo che si serve anche di inquietanti torri per il controllo mentale. Ma non tutta la popolazione autoctona è inerme: una minoranza tenta di resistere, cercando con ogni mezzo di destabilizzare il potere e riconquistare la libertà. Costruendo un mondo articolato e straniante, inospitale e insidioso, i fratelli Strugackij confezionano un altro romanzo in cui la fantascienza si fa veicolo di una critica feroce al totalitarismo, sfociando in una profonda riflessione filosofica sulla società e la natura umana. Pubblicato per la prima volta nel 1969, L’isola abitata arriva finalmente in Italia, edito da Carbonio.

Menù letterari
0 0 0
Modern linguistic material

Girard, Céline

Menù letterari : le ricette nei romanzi (e non solo) / Celine Girard

Cesati, 2016

Abstract: Cosa ordina per cena il Renzo di Manzoni alla locanda con Tonio e Gervaso? E l'Hemingway di "Festa mobile" dopo una giornata passata a scrivere? Qual è la ricetta segreta di Gadda per un perfetto risotto alla milanese? E quella della "celestiale frittata" di d'Annunzio? Cosa mangia il Sal Paradise di Jack Kerouac quando non macina chilometri alla scoperta del grande continente americano? "Menù letterari" è un viaggio spensierato nella letteratura alla scoperta dei piatti che fanno da sfondo e da "contorno" ai libri più famosi di sempre, con qualche incursione in testi meno noti. All'interno, stralci dei romanzi, tanti aneddoti e curiosità letterarie sugli scrittori e sulle opere; e in più le ricette che spiegano come preparare un menù letterario. Un libro che fa venire voglia di leggere e di mangiare.

L'equazione del gusto
0 0 0
Modern linguistic material

Sharma, Nik <biologo molecolare>

L'equazione del gusto : la scienza al servizio della cucina con oltre 100 ricette straordinarie / Nik Sharma ; prefazione di Christopher Kimball ; illustrazioni di Matteo Riva

Bibliotheca culinaria, 2021

Abstract: Nik Sharma offre un approccio innovativo per diventare un cuoco migliore. Rivelando la scienza dietro la nostra percezione del sapore, dimostra come ottimizzarlo. Con ogni piatto che prepariamo è possibile toccare sette note: vividezza, amarezza, salinità, dolcezza, sapidità, grassezza e piccantezza. Sono i sapori che fanno "cantare" il cibo. Quando mangiamo, ricorriamo ai sensi - gusto, vista, olfatto, udito e tatto per percepire queste sensazioni, ma anche i ricordi e le emozioni fanno la loro parte. È la somma di tutto questo che fornisce l'equazione del gusto. Attraverso una serie di saggi su ciascun sapore, più di 40 infografiche e oltre 100 ricette, Sharma svela come è possibile modulare le singole note o gli accordi di sapori per arrivare al risultato desiderato. Le erbe aromatiche e le spezie si rivelano alleati importanti in questa impresa, ma l'autore dimostra quanto il loro utilizzo efficace non sia una semplice questione di dosaggio. Serve una profonda comprensione di come questi ingredienti preziosi reagiscono con altri e con il calore. Infatti, il dono di questo libro è una migliore comprensione di come sensazione e percezione siano intimamente intrecciate. La scienza si unisce alla bellezza in un'esplorazione del gusto nel senso più ampio e intrigante del termine. Ogni ricetta include una nota introduttiva dell'autore sull'approccio al gusto e le specifiche reazioni chimiche che contribuiscono ai risultati desiderati. Il testo comprende un'ampia appendice con approfondimenti su singoli argomenti come amidi, grassi e oli, amminoacidi, peptidi e proteine ecc. Le infografiche di Matteo Riva facilitano la comprensione di concetti complessi come lo sviluppo degli aromi in base alle loro strutture chimiche o l'effetto dei diversi ingredienti texturizzanti.

Il soffio degli antenati
0 0 0
Modern linguistic material

Aime, Marco <1956->

Il soffio degli antenati : immagini e proverbi africani / Marco Aime

Einaudi, 2017

Abstract: Un viaggio nella tradizione africana, tra parole e immagini. Una serie di fotografie che tenta di restituirne la vitale bellezza specchiandola nell'antica e icastica saggezza dei proverbi. Alla carica sapienziale della cultura orale si affiancano cosí delle concrete microstorie, spesso riassunte in un volto scolpito dalle fatiche della vita o in un luminoso sorriso. Un percorso fatto non solo di molteplici incontri, quelli dell'autore con le persone ritratte, ma anche di due sguardi in un gioco di rimandi intrecciati. Settantasette immagini che evocano alcuni aspetti fondamentali del mondo africano: la vecchiaia, la solidarietà, la famiglia, l'amicizia. Il soffio degli antenati – dal titolo ispirato ai versi di Birago Diop, poeta senegalese che aderí al movimento della Negritudine – intende catturare e reinterpretare il misterioso sapere che proviene dal passato e forse rappresenta l'ultimo soffio di una storia che finisce, ma la cui forza evocativa sopravviverà ancora, se sapremo ascoltarla.