Viaggi a piedi

(Argomento)

Thesaurus
Più generale (BT)
Vedi anche (RT)

Opere collegate

Found 144 documents.

Related search results: Rete Bibliotecaria Bergamasca

Le regole del cammino
0 0 0
Modern linguistic material

Polito, Antonio <1956->

Le regole del cammino : in viaggio verso il tempo che ci attende / Antonio Polito

Marsilio, 2020

Abstract: «D'ora in poi niente per noi sarà più una passeggiata.» Se mettersi in cammino è da sempre sinonimo di ricerca del senso dell'esistenza, ancor più oggi uscire dai propri confini, fisici e mentali, è la precondizione per ritrovare se stessi e l'importanza della comunità. Raccontando incontri, incidenti e scoperte, l'autore ci accompagna in un viaggio a più dimensioni che si intrecciano a ogni passo. Quella materiale, sul Cammino di san Benedetto, da Norcia a Montecassino, nell'Italia dei borghi e dei paesi, solo apparentemente minore. Quella spirituale, alla ricerca dei valori alla base dell'Europa cristiana che affondano le loro radici nell'esperienza delle comunità monastiche, per interrogarci sul rapporto con le cose che ci appartengono (la casa, le memorie) e con quelle che abbiamo solo in custodia e che richiedono le nostre cure (la natura, la terra). La dimensione pubblica, infine, per ripensare il ruolo della politica e delle classi dirigenti alla guida del paese e rimettere al centro le responsabilità verso chi ci vive accanto, il delicato equilibrio tra libertà individuale e benessere comune, la frugalità come leva di crescita, la leggerezza come condizione di progresso, la fratellanza come riscoperta dell'altro. Una traccia di rigenerazione personale e collettiva, per trasformare un'esperienza fatta di e con i sensi in una nuova capacità di scorgere il senso, il significato e la direzione del nostro camminare, «a un ritmo diverso, meno frenetico, con un passo più lieve, la mente più sgombra, più in pace con se stessi e perciò più utili agli altri».

Volevo solo camminare
0 0 0
Modern linguistic material

Collu, Daniela <1982->

Volevo solo camminare / Daniela Collu

Vallardi, 2019

Abstract: Le gambe fremono, il cuore scalpita, la mente ha bisogno di nuovi orizzonti. È il momento di partire, di assaporare il viaggio, di mettere un piede avanti all'altro e arrivare alla meta. Questo è il racconto della preparazione, atletica e sentimentale, al Cammino di Santiago, e dei 360 chilometri che ne sono seguiti. Protagonista: Daniela Collu, atea patentata, natura-resistente e camminatrice poco convinta. Daniela ha percorso la distanza che separa León da Santiago de Compostela in dodici giorni, con uno zaino di sette chili sulle spalle, nessun compagno di avventure tranne un grandissimo "perché no?" e il tempo, strappato dopo tanti anni a un lavoro che andava troppo veloce... Sul cammino si recupera il ritmo, il senso della distanza, il passo giusto, e si respira a pieni polmoni, fino a sentire un vento nuovo dentro. E soprattutto si incontrano persone e storie che diventano importanti come la freccia che ti accompagna al traguardo. Volevo solo camminare è una guida al pellegrinaggio più famoso del mondo e insieme un diario di bordo fatto di ricordi ormai indelebili. E se dovesse venirvi voglia di mollare tutto e partire, niente paura: è la scelta giusta!

Tutto quello che non ho imparato a scuola
0 1 0
Modern linguistic material

Kagge, Erling <1963->

Tutto quello che non ho imparato a scuola : filosofia per esploratori polari / Erling Kagge ; traduzione di Maria Teresa Cattaneo

Einaudi, 2020

Abstract: Piú ci chiudiamo tra quattro mura, piú diventiamo irrequieti, infelici. Preda di insicurezze e solitudini, e della depressione. I nostri occhi, la nostra pelle, il nostro cervello non sono fatti per stare davanti a uno schermo. Abbiamo bisogno di boschi, montagne e orizzonti; della spossatezza fisica che si prova dopo un'attività all'aria aperta. Abbiamo bisogno di ritrovare l'armonia con gli elementi. E non è necessario raggiungere a piedi il Polo Nord o scalare l'Everest, come ha fatto Kagge. L'importante è mettersi in cammino, al proprio ritmo, verso quell'inesauribile fonte di rigenerazione che è la natura.

Cammina Italia
0 0 0
Modern linguistic material

Compagnia dei cammini <associazione>

Cammina Italia : 20 viaggi a piedi per tutti nelle regioni italiane / Compagnia dei Cammini ; a cura di Luca Gianotti

Ediciclo, 2020

Abstract: Una guida per ripartire con un nuovo passo. Per un viaggio diverso, per camminare da soli o in compagnia, all’insegna del benessere, della consapevolezza e del divertimento. Propone una selezione dei migliori itinerari in Italia, uno per regione, consigliati da esperti del settore. Dalla Via degli Dei al Cammino dei Sibillini, dalla Via Francigena al Cammino dei Briganti, dal Cammino Materano alla traversata del Finalese… e molti altri. Potrete scoprire l’Italia a piedi. Come non l’avete mai vista. L’Italia più vera. Gli itinerari: • Valle D’Aosta Le Tre Valli: Veny, La Thuile, Valgrisenche di C. Ansaloni • Piemonte Il giro del Marguareis di E. Leger • Liguria La traversata del Finalese di E. Leger • Lombardia La Via dei Silter di D. Sapienza • Trentino Alto Adige La Via di San Vili di L. Ciaghi • Veneto Alta Via n. 1 da Agordo a Cortina di F. Michieli • Friuli Venezia Giulia Carso aspro e dolce di L. Nacci • Emilia Romagna La Via degli Dei di C. Mori • Toscana La Via Francigena senese di F. Mapelli • Umbria Il cuore del Cammino nelle Terre Mutate di D. Moschini • Marche Cammino dei Sibillini di F. Michieli • Lazio Via Francigena da Viterbo a Roma di M. Agliata • Abruzzo Il Cammino dei Briganti di L. Gianotti • Molise Il Tratturo Pescasseroli Candela di C. Pandolfi • Campania Penisola Sorrentina, un balcone sul mare di L. Gianotti • Puglia La Via Salentina, da Lecce a Santa Maria di Leuca di L. Gianotti • Basilicata Il Cammino Materano di M. Calà • Calabria Il Sentiero dell’Inglese in Aspromonte di A. Laurenzano • Sicilia Il Cammino Ibleo di N. Di Falco • Sardegna Il Cammino di Santa Barbara di C. Mori. Le mappe contenute in questa guida sono state realizzate elaborando i dati OpenStreetMap, ©OpenStreetMap contributors

Mi sono perso in Appennino
0 0 0
Modern linguistic material

Gasca, Gian Luca <1991->

Mi sono perso in Appennino / Gian Luca Gasca

Ediciclo, 2018

Abstract: Non ci si capita per caso in Appennino. No, non si finisce per caso in quei piccoli borghi arroccati sui monti che si vedono sfrecciando lungo l’Autostrada del Sole. Sono piccoli paesi, luoghi di seconde case, vecchie abitazioni ereditate da parenti e ormai popolate solo d’estate. Posti dove si torna per dare forme, odori e colori ai racconti dei nonni. Nicelli, Cutigliano, Balze, Magliano De’ Marsi, Grumento Nova, Mammola, Serra Pedace... Si potrebbe continuare all’infinito senza che nessuno riconosca un nome. È questa la bellezza dell’Appennino. Sono montagne che muoiono e risorgono ogni tanto dall’abisso. Tremano e per un attimo stanno sulla bocca di tutti per poi ricadere nel dimenticatoio dove finiscono le specificità italiane. E sono proprio quelle specificità, le note carismatiche di quelle montagne e di quei piccoli borghi, a spingere Gian Luca Gasca a imbarcarsi in un viaggio dal Colle di Cadibona ai Monti Nebrodi lungo oltre 2000 km attraverso la spina dorsale di un’Italia abbandonata dal turismo, alla ricerca di un Appennino che resiste.

Ti mancherà
0 0 0
Modern linguistic material

Menne, Antonello <avvocato>

Ti mancherà : il cammino di Santiago / Antonello Menne

Forolocultura, 2018

Abstract: Queste pagine sono dedicate a chi ha nel cuore Santiago, a chi ha già fatto il cammino e a chi lo vorrebbe fare. A chi è alla ricerca di una meta e a chi vorrebbe cominciare a dare più spazio al proprio cuore. A chi si è perso e a chi si è ritrovato. A chi vuole ripartire con la forza delle proprie idee e l'entusiasmo di un bambino. A chi intende vivere lo spirito di Santiago nella vita reale. Di tappa in tappa, tutti i giorni. Queste pagine nascono nel cuore del cammino francese. Sono la raccolta di pensieri, idee e sensazioni di un pellegrino partito da Saint Jean Pied de Port il primo agosto 2017 e arrivato a Santiago de Compostela il ventinove successivo. Sono appunti scritti nei momenti in cui, riflettendo sui passi fatti e su quelli che sarebbero seguiti, ci si lascia avvolgere da una sorta di nostalgia. Quella di chi sa che, al rientro, tutto questo mancherà.

Cento giorni in cammino
0 0 0
Modern linguistic material

Zanni, Sara <archeologa e guida escursionistica>

Cento giorni in cammino : in viaggio da casa ai confini del mondo / Sara Zanni

Terre di mezzo, 2020

Abstract: Un’archeologa esperta di viaggi a piedi, la primavera alla finestra, un’idea un po’ folle: Sara esce di casa e va a vedere il tramonto, 2.400 km più in là (da Milano a Santiago). Parte da sola, ma non lo rimane a lungo: camminatori dalle traiettorie più disparate l’accompagnano attraverso il Nord Italia, i colori della Provenza, l’Occitania di Carcassonne e Lourdes, fino ai Pirenei e a Santiago, nei luoghi del pellegrinaggio più famoso al mondo. Un racconto per chi sogna viaggi avventurosi. Una guida per chi sceglie di partire, con tutte le informazioni tecniche sul tracciato dal capoluogo lombardo ai Pirenei. Con le altimetrie e l’app per utilizzare le mappe digitali del percorso. Con le informazioni utili per mettersi in cammino, i siti e mappe per il tratto più frequentato dagli italiani.

Cammini e sentieri
0 0 0
Modern linguistic material

Ardito, Fabrizio <1957-> - Marcarini, Albano <1954-> - Ferraris, Roberta <guida escursionistica ambientale>

Cammini e sentieri : viaggiare a piedi in Italia e in Europa. Le vie Francigene e Romee / [Fabrizio Ardito, Roberta Ferraris, Albano Marcarini]

National Geographic, 2020

Abstract: Roma, la città eterna: questa è la meta finale di chi si cimenta sulla Via Francigena, che partendo dall'Inghilterra e passando per Francia e Svizzera, ricalca la strada percorsa attorno all'anno 1000 da Sigerico, arcivescovo di Canterbury, che ci lasciò un prezioso e dettagliato diario di viaggio. Dopo aver seguito per migliaia di chilometri il pellegrino col suo bastone (simbolo di questo Cammino), aver attraversato paesaggi marittimi, collinari e montani, e aver ammirato arte e architetture di ogni epoca, ci si trova finalmente al cospetto della tomba di San Pietro, apostolo e primo papa della Chiesa Cattolica. In compagnia di National Geographic, con la supervisione di Stefano Ardito, gli autori - camminatori esperti - racconteranno itinerari di pochi giorni o di mesi, trasmettendo la loro passione e fornendo informazioni aggiornate e precise a chi vuole visitare luoghi e ascoltare storie, per ritemprare corpo e mente.

Meridiani. Cammini
0 0 0
Serials

Meridiani. Cammini

Editoriale Domus, 2019-

  • Not reservable
  • Issues: 8
  • On loan: 2
  • Reservations: 1
Il cammino materano
0 0 0
Modern linguistic material

Attolico, Angelofabio - Focarazzo, Claudio - Lozito, Lorenzo <guida ambientale escursionistica>

Il cammino materano : a piedi lungo la via Peuceta / Angelofabio Attolico, Claudio Focarazzo, Lorenzo Lozito ; prefazione di Paolo Rumiz

2. ed. aggiornata

Terre di mezzo, 2020

Abstract: Arrivare a piedi a Matera, capitale europea della cultura 2019: un viaggio di 7 giorni tra Puglia e Basilicata, tra passato e presente, dalle eredità storiche di Federico II agli orizzonti infiniti dell'altopiano delle Murge, modellati dal lavoro secolare dell'uomo. Di giorno si cammina in mezzo a ulivi, mandorli, vigneti e muretti a secco, la sera si scopre il gusto dei piatti tipici nelle masserie. Fino a giungere, all'improvviso, faccia a faccia con i Sassi più famosi al mondo: bellezza unica sospesa tra terra e cielo. Il modo migliore per entrare in quel mistero di armonia che è Matera, con il suo dedalo di viuzze, grotte e chiese rupestri. Con la descrizione del percorso, le cartine dettagliate, le altimetrie, i dislivelli e i luoghi dove dormire. Inoltre gli approfondimenti storici e culturali, le località più significative da visitare e i consigli per scoprire l'enogastronomia locale.

Il silenzio dei miei passi
4 0 0
Modern linguistic material

Pelizzeni, Claudio <1981->

Il silenzio dei miei passi / Claudio Pelizzeni

Sperling & Kupfer, 2019

Abstract: «Sono un pellegrino sul Cammino di Santiago di Compostela. Ho scelto di percorrerlo facendo voto di silenzio: pertanto tu parlami, ma io potrò comunicare con te solo scrivendo.» Con questo biglietto, scritto in cinque lingue, Claudio Pelizzeni ha percorso a piedi gli oltre duemila chilometri che separano Bobbio, nell'Appennino piacentino, da Santiago di Compostela. Tantissime sono le persone che ogni anno intraprendono «il Cammino», il viaggio per eccellenza: c'è chi lo fa come pellegrinaggio della fede e chi lo affronta in chiave laica, come tappa simbolica di un percorso personale o, più semplicemente, come esperienza immancabile nel curriculum di un viaggiatore che si rispetti. Per Claudio il Cammino di Santiago ha rappresentato un ritorno alla purezza del viaggio: «gli incontri, le persone, la vita, quella vera. Camminare lento, secondo le stagioni e il ritmo del sole». È stato un disconnettersi dal mondo virtuale che ormai segna le sue - e le nostre - giornate, per tornare ad ascoltare se stesso, il suo corpo e i suoi pensieri. Senza parlare, per aprirsi totalmente agli altri: pronto ad accogliere le storie di chi avrebbe incontrato lungo la strada. Se è vero che il viaggio è metafora della vita, nel Cammino la vita ritrova la sua essenza: affrontare la solitudine ma anche condividere col prossimo; accettare la sofferenza del corpo ma anche emozionarti per le cose più semplici; metterti in dubbio e credere in te stesso, cadere e rialzarti mille volte, pur di raggiungere quella meta, quel sogno che ti guida come un faro. «Perché la forza non è nei tuoi passi, ma dentro di te.»

La via del sentiero
0 0 0
Modern linguistic material

La via del sentiero : un'antologia per camminatori / a cura di Wu Ming 2 ; traduzioni di Francesca Frulla

2. ed.

Edizioni dei cammini, 2017

Abstract: Un excursus letterario che rivela come “mettersi in cammino” lasciandosi alle spalle la civiltà industrializzata sia sempre stato un tema centrale nella poetica di scrittori e saggisti di grande calibro. Al semplice esercizio fisico si associano di continuo riflessioni intellettuali sulla condizione umana e sui suoi mutamenti nel corso del tempo. Il paesaggio offre spunti letterari e conduce il pensiero verso strade poco battute, la bellezza della natura (o il suo decadimento ad opera dell’uomo) genera associazioni, influenze originali e profonde. Camminando si rinnova l’entusiasmo verso la scrittura, il bisogno di trascrivere sulla carta le esperienze e le suggestioni che queste hanno provocato. Ad ogni passo si scoprono dettagli nuovi, si impara qualcosa sul mondo e su se stessi e ogni pellegrinaggio diventa fonte di ispirazione profonda per una nuova prosa e per una nuova etica. Leggendo queste pagine ritroviamo lo spirito dei camminatori di un tempo e le loro osservazioni sono un monito e una esortazione per noi, camminatori di oggi.

Troppo facile amarti in vacanza
0 0 0
Modern linguistic material

Bevilacqua, Giacomo <1983->

Troppo facile amarti in vacanza / Giacomo Keison Bevilacqua

Bao Publishing, 2021

Abstract: Tanti narratori raccontano il mondo dopo l'apocalisse. Giacomo Bevilacqua lo racconta mentre l'apocalisse sta avvenendo, ed è un fenomeno lento, silenzioso e inquietante. Più che un libro distopico, un libro sulla disillusione, raccontata attraverso il lungo viaggio a piedi da sud a nord di una ragazza e del suo cane, in un'Italia via via sempre più sommersa dall'acqua. Sincero, malinconico, simbolico e concreto, questo è anche un racconto amaro, in cui la speranza è poco più che un retrogusto, e il futuro va costruito un giorno alla volta, perché non esistono certezze al di là del fatto che il sole sorgerà anche domani.

Camminare
3 0 0
Modern linguistic material

Kagge, Erling <1963->

Camminare : un gesto sovversivo / Erling Kagge ; traduzione di Sara Culeddu

Einaudi, 2018

Abstract: Camminare è diventato un gesto sovversivo. Non serve essere atleti professionisti, aver scalato l'Everest o raggiunto il Polo Nord, come Erling Kagge. La rivoluzione è alla portata di chiunque. Basta decidere di rinunciare a qualche comodità e spostarsi a piedi ogni volta che è possibile. Anche in città, anche nel quotidiano. Sottrarsi alla tirannia della velocità significa dilatare la meraviglia di ogni istante e restituire intensità alla vita. Chi cammina gode di migliore salute, ha una memoria piú efficiente, è piú creativo. Soprattutto, chi cammina sa far tesoro del silenzio e trasformare la piú semplice esperienza in un'avventura indimenticabile.

La vita comincia a 60 anni
0 0 0
Modern linguistic material

Ollivier, Bernard <1938->

La vita comincia a 60 anni : in cammino da Santiago de Compostela alla Via della Seta / Bernard Ollivier ; traduzione di Rita Dalla Rosa

2. ed.

Terre di mezzo, 2015

Abstract: Sul Cammino per eccellenza, da Parigi a Santiago de Compostela, e poi lungo la Via della Seta, da Istanbul a Xi'an in Cina: oltre 14.000 chilometri a piedi, in cinque anni, da solo, dopo la pensione. Lo straordinario racconto di come un uomo tenace decide di reagire alla depressione scegliendo di mettersi in viaggio. Un'impresa mai tentata prima che lo porta a scoprire la gioia intima di un rapporto profondo con la natura e di nuove relazioni con gli altri. E l'esito è sorprendente.

Camminare nei luoghi più belli del mondo
0 0 0
Modern linguistic material

Gardon, Nicolas <redattore, esperto di corsa> - Bazin, Sylvain <1978->

Camminare nei luoghi più belli del mondo / Nicolas Gardon, Sylvain Bazin

Touring club italiano, 2018

Abstract: L’essenza del camminare è tutta qui, in queste tre parole: attività sportiva, meditazione e contemplazione; chi lo fa trae piacere da ogni passo, rigenera la propria anima e ne approfitta per ammirare le meraviglie dei luoghi che sceglie di attraversare. E sono davvero tanti gli spunti raccolti in questo volume, 90 tra itinerari che si snodano lungo i cammini storici, negli spazi urbani delle città più suggestive, sulle tracce dei grandi sentieri o in luoghi da sogni e fortemente iconici. Pagina dopo pagina viaggerete anche solo con la fantasia dai cammini di Santiago de Compostela ai sentieri alle pendici dell’Everest, dal deserto del Ciad fino all'arcipelago di Capo Verde e ai ghiacci d’Islanda. Ogni proposta di itinerario è descritta con un breve testo e piccoli box con informazioni pratiche: lunghezza del percorso, tempo necessario, livello di difficoltà, clima e periodo consigliato. Siete pronti a partire per un giro del modo da fare prima con gli occhi e poi con le gambe...

Oltre Dracula
0 0 0
Modern linguistic material

Casella, Mario <1959->

Oltre Dracula : un cammino invernale nei Carpazi / Mario Casella

Ediciclo, 2019

Abstract: Dracula è il primo nome che viene in mente quando si pensa alla catena montuosa dei Carpazi. La lunga spina dorsale che, piegata a forma di ferro di cavallo, lega gli stati al margine dell’Europa orientale, oggi è però una galassia sconosciuta e trascurata. Mario Casella l’ha percorsa d’inverno, a piedi e con l’aiuto degli sci. Il suo è stato un pellegrinaggio tra leggende sanguinarie, reminiscenze dell’epoca comunista e il profumo di resina delle foreste. Il viaggio è durato oltre quattro mesi: dalla capitale slovacca Bratislava alle gole danubiane delle Porte di Ferro, tra Romania e Serbia. A piedi, in costante dialogo con la neve e con se stesso, Casella ha riscoperto un mondo rurale ai margini dell’Europa, ricco di potenti storie umane. Un territorio dove il fertilizzante della Storia sta dando linfa a nuove sorprendenti realtà.

Appennino atto d'amore
0 0 0
Modern linguistic material

Piacentini, Paolo <1959->

Appennino atto d'amore : la montagna a cui tutti apparteniamo / Paolo Piacentini ; prefazione di Paolo Rumiz

Terre di mezzo, 2018

Abstract: Una fuga temporanea per uscire dalla routine stanca e inconsapevole e attingere all’energia vitale del cammino. Oltre il velo che offusca i propri desideri, alla ricerca del senso profondo dell’esistere: l’amicizia, l’amore per la montagna, i suoi paesaggi, la sua gente, i luoghi che si spopolano e i giovani che ritornano.

A piedi
0 0 0
Modern linguistic material

Rumiz, Paolo <1947->

A piedi / Paolo Rumiz ; illustrato da Alessandro Baronciani

Feltrinelli, 2012

Abstract: Un mattino di settembre presi il sacco e uscii di casa senza voltarmi indietro. La mia meta stava a sud, un sud così perfettamente astronomico che sarebbe bastata la bussola a raggiungerlo. Era la punta meridionale dell'Istria, un promontorio magnifico sui mari ruggenti di Bora, regina dei venti d'inverno, e di Maestrale, che è il più glorioso dei venti d'estate. Una scogliera talmente ideale che è stata battezzata 'Capo Promontore' (Premantura in lingua croata). Un luogo che tutti i lupi di mare sanno riconoscere traversando l'Adriatico. Sette giorni per arrivare da Trieste a Promontore raccontati ai giovani lettori letteralmente passo dopo passo da un camminatore d'eccezione: Paolo Rumiz. Una narrazione che apre finestre su molti temi: le frontiere da attraversare, i confini che cambiano, la guerra dei Balcani, gli animali selvatici che si incontrano, l'orientamento con le stelle, le mappe. Ma soprattutto una riflessione sull'importanza di camminare: esercizio che abbiamo dimenticato, sostituendo sempre più spesso i viaggi virtuali a quelli reali. Una guida precisa da seguire, una lettura che diventa occasione di approfondimento e un testo che può ispirare altri viaggi e altri itinerari.

L'emozione in ogni passo
4 1 0
Modern linguistic material

Bocca, Fioly <1975->

L'emozione in ogni passo / Fioly Bocca

Giunti, 2017

Abstract: Un desiderio, una speranza, un dolore da lasciare andare: come tutti quelli che decidono di intraprendere il Cammino di Santiago, anche Alma ha una ragione profonda che la induce a chiudere per qualche settimana la sua libreria nel cuore di Bologna e a partire in un'alba diafana di giugno. Sta cercando di dimenticare Bruno, ma in realtà sono proprio i suoi appunti su un foglio spiegazzato a guidarla passo passo lungo il Cammino. E un quadernetto azzurro a cui affida tutti i suoi pensieri: chissà se su quel masso si è seduto anche lui, chissà se ha alzato lo sguardo su quello stesso cielo. Frida invece è una psichiatra che dopo un fatto terribile non è più in grado di occuparsi degli altri. Per questo ha lasciato il suo lavoro, e l'unica cosa che le importa adesso è cercare le persone che hanno conosciuto Manuel, suo marito. Alma e Frida si incontrano al termine di una lunga giornata di marcia a Puente de la Reina. Sono due donne totalmente diverse, ma in comune hanno un conto aperto con la vita. E insieme scopriranno che la condivisione della fatica e del dolore è spesso il preludio di un miracolo: perché il Cammino scandisce il proprio tempo e influenza il destino di chi lo compie in modi che nessuno può prevedere...