View all

Recent forum posts

1: Il fienile nero

Certi stili, certe ambientazioni, conquistano così, quasi a scatola chiusa.
La cittadina rurale, polverosa e isolata, dove succedono malvagie cose inspiegabili; i protagonisti irregolari (un pazzo fissato con l'immondizia; un prete sui generis con dei trascorsi, gente ammazzata male); colori desaturati e lividi, interrotti da squilli di rosso.
Un folk horror grafico che gioca alla grande le sue carte.

Re: Impossibile scaricare ebook

Buongiorno Irene,
per cominciare le consiglierei di contattare l'helpdesk di MLOL, che trova qui https://rbbc.medialibrary.it/help/helpdesk.aspx.
Se non dovesse esserle utile, può allora contattarci a questo indirizzo: biblioteche@provincia.brescia.it. In questo caso, per risponderle in modo efficace avremmo bisogno di circostanziare meglio la situazione. Può fare degli screenshot del messaggi di errore e dei titoli che cerca di scaricare? La ringrazio per la collaborazione

0-1 tutto inizia - Cinzia Chiesa

Non è un libro per bambini, ma dedicato ai futuri genitori. Il testo non è immediato e i bambini non lo comprensono. Sono belle le illustrazioni e alla fine la storia l'abbiamo inventata seguendole.

Impossibile scaricare ebook

Buonasera, ho provato a scaricare tre ebook sua da tablet che da cellulare e mi dà un messaggio di errore. Chiedo come posso contattare l'assistenza e se è un problema comune.

Giardini di carta - Évelyne Bloch-Dano

Disamina appassionata e ricca sul mondo dei giardini: quelli storici e quelli letterari, in particolare quelli descritti dagli scrittori francesi. Ci troviamo Rousseau, Flaubert, Balzac, Proust, Gide, Modiano e molti altri.
Bello.

La vendetta - Agota Kristof

Questi miniracconti sono stralunati, grotteschi e tristi. La cosa più bella che hanno è che sono brevi, così finiscono presto. Non ho voglia di sentirmi depressa come mi fanno sentire.

Viaggio in Armenia - Osip Mandel'stam

Nel 1930, per qualche mese Mandel'štam viaggia in Armenia. Lo colpiscono le persone e il paesaggio, ma, da vero poeta, anche la LINGUA di quella terra, a metà fra il mondo ellenico e quello orientale. La prosa di Mandel'štam è esuberante e immaginifica in molti punti (mi ricorda un po' Bàbel' dell' Armata a cavallo).