Antropologia culturale

(Argomento)

Notiz:
  • Branca delle scienze umane e antropologiche dirette all'indagine e interpretazione di attività espressive e creative, di istituzioni e credenze dei popoli primitivi, ma anche di società civilizzate
Thesaurus
Rinvio da (UF)
Più generale (BT)
Più specifico (NT)
Vedi anche (RT)

Opere collegate
Aufnehmen: alle die folgenden Filter
× Verleger Giulio Einaudi editore <Torino>

Gefunden 20 Dokumente.

Ergebnisse aus anderen Suchen: Rete Bibliotecaria Bergamasca

Musica e trance
0 0 0
Moderne Bücher

Rouget, Gilbert <1916-2017>

Musica e trance : i rapporti fra la musica e i fenomeni di possessione / Gilbert Rouget ; edizione italiana riveduta e aumentata a cura di Giuseppe Mongelli

Torino : Einaudi, copyr. 1986

Abstract: he si sia in Siberia o nella Terra del Fuoco, in Vietnam, Africa, Italia o Brasile, oggi o nell'antichità, ovunque la musica è associata alla trance. Perché? È forse dotata di un potere misterioso, in grado di gettare le persone in quello stato di follia che i Greci chiamavano mania? Qualcuno potrebbe crederlo, ma non è cosí. I rapporti tra musica e trance sono molto vari e talvolta contraddittori. Spesso accade che la musica provochi la trance - o che sembri provocarla - ma anche con frequenza la placa. Queste contraddizioni possono essere comprese situando l'azione della musica - i suoi «effetti» - non solo nella dinamica dell'esperienza della trance, ma anche in quella del rituale, nei luoghi in cui essa avviene. Rouget compie una straordinaria sintesi della letteratura antropologica, etnomusicologica e storico-religiosa, proponendo una tassonomia dei vari dispositivi tradizionali e precise ipotesi sui rispettivi ruoli che musica, danza, rito, finalità religiose e terapeutiche giocano nello «strano meccanismo» della trance, a cominciare da quella di possessione.

Razza e storia
0 0 0
Moderne Bücher

Lévi-Strauss, Claude <1908-2009>

Razza e storia ; Razza e cultura / Claude Levi-Strauss

Torino : Einaudi, 2002

Abstract: Fin dai primissimi anni Cinquanta, Claude Lévi Strauss levò la sua voce nel nascente dibattito sul problema del razzismo. Lo fece con Razza e storia dove attribuiva al carattere etnocentrico proprio della civiltà occidentale la responsabilità della nascita delle teorie naziste. A suo parere era essenziale rifiutare l'idea del primato dell'Occidente. Queste riflessioni furono sviluppate e corrette nell'intervento, datato 1971, dal titolo Razza e cultura. I due scritti sono stati raccolti in questo volume e stupiscono per la tragica attualità di quanto denunciano. In appendice viene presentata l'intervista rilasciata da Lévi Strauss nel giugno 2000 a Marcello Massenzio.

Il primo libro di antropologia
5 0 0
Moderne Bücher

Aime, Marco <1956->

Il primo libro di antropologia / Marco Aime

Torino : Einaudi, copyr. 2008

Abstract: Che cos'è l'antropologia culturale? Marco Aime prova a spiegare chi è e cosa fa un antropologo oggi, rovesciando gli approcci teorici tradizionali. In effetti la natura dell'antropologia non è più così definita: di popoli sconosciuti da studiare ce ne sono sempre meno, i confini tra l'Occidente e il cosiddetto Sud del mondo sono sempre più labili, i paradigmi del secolo scorso sono crollati e l'antropologo si trova ad affrontare problematiche sempre nuove, i terreni di ricerca sono mutati e in molti casi gli studiosi sono tornati a casa, occupandosi di eventi culturali vicini, contaminandosi con altri saperi. La purezza, così come l'oggettività, non è più una virtù. Ai quattro angoli del mondo come sotto casa propria, l'antropologo osserva, guarda, ascolta, assaggia, tocca, annusa. Il suo sapere si costruisce su basi sensoriali, prima di arrivare a tradursi in teorie e modelli. Sul terreno, egli non vede strutture, società, politica, economia, ma gente che si incontra, parla, combatte, si scambia oggetti, produce, costruisce, mangia, si organizza, prega, vive. Perciò questo libro ha una scansione percettiva: parte dall'osservazione concreta di quanto è sotto gli occhi di tutti, per arrivare solo alla fine ai costrutti teorici più ampi di un mondo intricato e affascinante.

Isole di storia
0 0 0
Moderne Bücher

Sahlins, Marshall <1930->

Isole di storia : società e mito nei mari del sud / Marshall Sahlins

Einaudi, 1986

Abstract: Nessuna comunità umana, per quanto all'apparenza statica, confinata, isolata, può essere considerata a ragion veduta "fredda" o "fuori della storia". Lo evidenzia qui Marshall Sahlins, presentando i suoi studi su alcuni popoli del Pacifico, in particolare gli Hawaiani, presso i quali, avendo violato lo status rituale attribuitogli dagli indigeni, trovò la morte il famoso navigatore James Cook, meglio noto come capitano Cook. Sahlins sottolinea appunto che quelle "isole" (oltre alle Hawaii, le Figi e la Nuova Zelanda) hanno la loro storia che si intreccia con quella europea e, parallelamente, critica il modo "insulare" di pensare di molti studiosi occidentali, che hanno creato false dicotomie fra passato e presente, fra struttura ed evento, fra individuo e società, e sono stati a lungo indotti a ignorare le storie degli altri.

Razza e storia e altri studi di antropologia
0 0 0
Moderne Bücher

Lévi-Strauss, Claude <1908-2009>

Razza e storia e altri studi di antropologia / Claude Levi-Strauss ; a cura di Paolo Caruso

4. ed

Torino : Einaudi, [1972]

Una bella differenza
0 0 0
Moderne Bücher

Aime, Marco <1956->

Una bella differenza : alla scoperta della diversità del mondo / Marco Aime

Torino : Einaudi, 2009

Abstract: La differenza ha profonde radici storiche e culturali ed è il frutto delle risposte che i diversi gruppi umani hanno saputo dare ai differenti habitat con cui si sono trovati a convivere. Marco Aime, dialogando con le sue nipotine Chiara ed Elena, racconta dei suoi viaggi, dei suoi incontri immaginari con colleghi celebri come Claude Lévi-Strauss o Bronislaw Malinowski - nel libro citati semplicemente per nome, - e mediante aneddoti ed esempi spiega le diverse concezioni che i tanti popoli della terra hanno dello spazio, del tempo, della famiglia, dell'economia, del corpo. Nel suo insieme il libro da vita a una sorta di breve e semplice corso di antropologia che fornisce ai lettori, giovani e adulti, gli strumenti critici per osservare il mondo con altri occhi.

I fondamenti di un' antropologia storica
0 0 0
Moderne Bücher

Mauss, Marcel <1872-1950>

I fondamenti di un' antropologia storica / Marcel Mauss ; a cura di Riccardo Di Donato

Torino : Einaudi, copyr. 1998

Abstract: Trent'anni dopo la pubblicazione della raccolta intitolata nell'edizione originale Sociologie et Anthropologie, proposta ai lettori italiani come Teoria generale della magia e altri saggi, questa nuova raccolta si propone di ampliare e approfondire la conoscenza dell'antropologo francese. Le quattro sezioni che compongono il libro scandiscono, in sostanza, quattro tappe del pensiero maussiano e mostrano con chiarezza il percorso intellettuale compiuto dall'autore dalla sociologia critica all'antropologia storica. Si va da Una sociologia della religione, ove prevale la riflessione critica finalizzata all'insegnamento universitario, a Mito e religione; da Economia e società a La civiltà, le civiltà.

Dalla scimmia all'angelo
0 0 0
Moderne Bücher

Hays, H. R.

Dalla scimmia all'angelo : due secoli di antropologia / H. R. Hays

Torino : Einaudi, copyr. 1974

Antropologia culturale moderna
0 0 0
Moderne Bücher

Bock, Philip K.

Antropologia culturale moderna / Philip K. Bock ; a cura di Francesco Remotti ; traduzione di Alessandra Sedini

Torino : Einaudi, copyr. 1978

Cultura e antropologia
0 0 0
Moderne Bücher

Rossi, Pietro <1930->

Cultura e antropologia / Pietro Rossi

Torino : Einaudi, copyr. 1983

Musica e trance
0 0 0
Moderne Bücher

Rouget, Gilbert <1916-2017>

Musica e trance : i rapporti fra la musica e i fenomeni di possessione / Gilbert Rouget ; introduzione di Francesco Giannattasio

Nuova ed.

Einaudi, 2019

Abstract: he si sia in Siberia o nella Terra del Fuoco, in Vietnam, Africa, Italia o Brasile, oggi o nell'antichità, ovunque la musica è associata alla trance. Perché? È forse dotata di un potere misterioso, in grado di gettare le persone in quello stato di follia che i Greci chiamavano mania? Qualcuno potrebbe crederlo, ma non è cosí. I rapporti tra musica e trance sono molto vari e talvolta contraddittori. Spesso accade che la musica provochi la trance - o che sembri provocarla - ma anche con frequenza la placa. Queste contraddizioni possono essere comprese situando l'azione della musica - i suoi «effetti» - non solo nella dinamica dell'esperienza della trance, ma anche in quella del rituale, nei luoghi in cui essa avviene. Rouget compie una straordinaria sintesi della letteratura antropologica, etnomusicologica e storico-religiosa, proponendo una tassonomia dei vari dispositivi tradizionali e precise ipotesi sui rispettivi ruoli che musica, danza, rito, finalità religiose e terapeutiche giocano nello «strano meccanismo» della trance, a cominciare da quella di possessione.

Miti a bassa intensità
0 0 0
Moderne Bücher

Ortoleva, Peppino <1948->

Miti a bassa intensità : racconti, media, vita quotidiana / Peppino Ortoleva

Einaudi, 2019

Abstract: C'è ancora spazio, nel nostro tempo, per il mito? Secondo un diffuso senso comune ce ne saremmo liberati o lo avremmo perduto grazie all'imporsi del sapere scientifico e al trionfo di un mondo dominato dalla tecnica. Eppure i miti c'incalzano da ogni parte, servono a tutto, spiegano tutto. Peppino Ortoleva, storico e studioso del comunicare, intraprende una spedizione antropologica nel nostro mondo per scoprire in che modo funzionino i miti in società convinte di non crederci piú. L’autore traccia una mappa delle storie nelle quali cerchiamo una via narrativa all’invisibile, una risposta a enigmi sempre irrisolti: le figure fantastiche del vampiro e dello zombi, il fascino inesauribile del criminale, i miti politici della nazione e della rivoluzione, e ovviamente l’amore romantico. Nuova luce viene così gettata sul ruolo e le trasformazioni di molti generi letterari e cinematografici, sulla dinamica delle leggende urbane e delle storie di cospirazione, sugli stereotipi della cronaca, della pubblicità, della propaganda. Particolare rilievo assumono infine i fenomeni tipici del nostro tempo, quali i culti soggettivi e di gruppo che si formano attorno ad alcune figure e storie. Sono i miti di un’epoca nella quale le narrazioni vengono prodotte industrialmente e ormai in digitale. Racconti che sembrano avere perso parte della loro potenza sacrale ma che sono ancor piú pervasivi di quelli classici: miti a bassa intensità a cui spesso non prestiamo attenzione, mentre condizionano profondamente tutta la nostra vita.

Teoria generale della magia e altri saggi
0 0 0
Moderne Bücher

Mauss, Marcel <1872-1950>

Teoria generale della magia e altri saggi / Marcel Mauss ; introduzione di Claude Levi-Strauss ; traduzione di Franco Zannino

Torino : Einaudi, copyr. 2000

Lo sguardo da lontano
0 0 0
Moderne Bücher

Lévi-Strauss, Claude <1908-2009>

Lo sguardo da lontano / Claude Levi-Strauss ; traduzione di Primo Levi

Einaudi, 1984

Abstract: Dopo Antropologia strutturale, il cui titolo-manifesto è stato ripreso per Antropologia strutturale due, nel 1983 Claude Lévi-Strauss pubblica una terza raccolta di scritti: Lo sguardo da lontano. Per quest'opera viene scelto un titolo differente, che per l'autore esprime l'essenza dell'approccio etnologico, un approccio che non sia condizionato dai pregiudizi dell'osservatore. A completamento delle due opere manifesto, l'ultimo volume del trittico assume l'andamento di un piccolo trattato, o di un'introduzione all'antropologia e ai suoi temi principali: dai concetti di razza e cultura a quelli di famiglia, matrimonio e parentela; dal mito e dalla religione, alle credenze e ai riti; dal cosmopolitismo alle riflessioni sulla libertà, insieme all'arte, alla musica e alla linguistica strutturale. E ne Lo sguardo da lontano Lévi-Strauss chiarisce in che cosa consista la rivoluzione copernicana di cui le scienze umane sono debitrici alla linguistica strutturale: Invertire la prospettiva tradizionale: intendere fin dall'inizio le relazioni come termini e i termini stessi come relazioni. In altre parole, nel reticolo dei rapporti sociali, i nodi hanno una priorità logica sulle linee.

Teoria generale della magia e altri saggi
0 0 0
Moderne Bücher

Mauss, Marcel <1872-1950>

Teoria generale della magia e altri saggi / Marcel Mauss ; introduzione di Claude Levi-Strauss ; traduzione di Franco Zannino

Torino : Einaudi, copyr. 1965

Antropologia e imperialismo e altri saggi
0 0 0
Moderne Bücher

Lanternari, Vittorio <1918-2010>

Antropologia e imperialismo e altri saggi / Vittorio Lanternari

Torino : Einaudi, copyr. 1974

Da te solo a tutto il mondo
0 1 1
Moderne Bücher

Diamond, Jared <1937->

Da te solo a tutto il mondo : un ornitologo osserva le societa' umane / Jared Diamond ; traduzione di Anna Rusconi e Carla Palmieri

Einaudi, 2015

Abstract: Perché alcuni paesi sono ricchi, mentre altri sono poveri? In che modo le istituzioni possono influenzare il buon andamento di un sistema economico? Perché la Cina cresce a un ritmo cosí vertiginoso? Cosa possiamo imparare confrontando una crisi personale con una crisi di portata nazionale? Come possiamo affrontare i comunissimi pericoli quotidiani? Quali insegnamenti, a livello di stile di vita e benessere, possiamo ricavare dall'osservazione dei popoli tradizionali? Quali saranno le sfide globali del prossimo futuro? Dal metodo di ricerca delle scienze sociali alle differenze economiche delle nazioni, dalla crisi mondiale alle peculiarità della situazione italiana: tra antropologia, geopolitica e analisi culturale Jared Diamond, affrontando le grandi domande del presente, ci accompagna in una nuova avventura nella storia del nostro pianeta.

L'invenzione del globo
0 0 0
Moderne Bücher

Vegetti, Matteo <1971->

L'invenzione del globo : spazio, potere, comunicazione nell'epoca dell'aria / Matteo Vegetti

Einaudi, 2017

Abstract: Il libro ripensa la globalizzazione da una prospettiva originale, basata sull'idea che il nostro tempo sia partecipe di una rivoluzione spaziale paragonabile solo a quella che, all'epoca della conquista degli oceani, ha fatto sorgere l'età moderna Sviluppando la riflessione di Carl Schmitt circa il potere degli elementi (terra, mare, fuoco, aria), Vegetti indica nell'avvento della spazialità aerea l'esordio di una seconda fase globale, che attraverso l'aviazione, le onde elettromagnetiche, i sistemi della telecomunicazione satellitare, i viaggi spaziali e la tecnologia informatica ha plasmato un nuovo spazio e una nuova coscienza spaziale. L'autore studia in chiave genealogica gli effetti riconducibili a questa profonda transizione storica: effetti di ordine politico e sociale, ma anche antropologici, dato che la metamorfosi dello spazio esige un riorientamento complessivo del rapporto tra il soggetto e il mondo cui appartiene. In questa prospettiva il volume interroga la crisi della statualità, ovvero del nomos della terra quale la modernità l'ha conosciuto, e la nascita di un nuovo ordine globale ancora in cerca di se stesso.

Teoria generale della magia e altri saggi
0 0 0
Moderne Bücher

Mauss, Marcel <1872-1950>

Teoria generale della magia e altri saggi / Marcel Mauss ; introduzione di Claude Levi-Strauss ; traduzione di Franco Zannino

Torino : Einaudi, copyr. 1991

Elogio dell'antropologia
0 0 0
Moderne Bücher

Lévi-Strauss, Claude <1908-2009>

Elogio dell'antropologia : lezione inaugurale al College de France / Claude Levi-Strauss

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: La nostra scienza è giunta alla maturità il giorno in cui l'uomo occidentale ha cominciato a rendersi conto che non avrebbe mai capito se stesso, finché sulla faccia della terra, una sola razza, o un solo popolo, fosse stato da lui trattato come oggetto. Solo allora l'antropologia ha potuto affermarsi per quello che è: un'impresa, che rinnova ed espia il Rinascimento, per estendere l'umanesimo a guisa dell'umanità. Permetterete dunque, che le mie ultime parole siano per quei selvaggi, la cui oscura tenacia ci offre ancora modo di assegnare ai fatti umani le loro vere dimensioni: quegli Indiani dei tropici, e i loro simili sparsi per il mondo, che mi hanno insegnato il loro povero sapere in cui consiste, tuttavia, l'essenziale delle conoscenze che voi mi avete incaricato di trasmettere ad altri; e verso i quali ho contratto un debito di cui non mi sentirei liberato nemmeno se, al posto in cui mi avete messo, potessi giustificare la tenerezza che mi ispirano, e la riconoscenza che ho per loro, continuando a mostrarmi quale fui fra loro, e quale, fra voi, vorrei non cessare di essere: loro allievo, e loro testimone.