Community » Forum » Rezensionen

In quattro è una banda
0 1 0
Piccardi, Michele <1962->

In quattro è una banda

Red Star Press, 2023

69 Aufrufe, 1 Beiträge

«Non abbiamo nulla di cui scusarci. Non abbiamo nulla per cui sentirci in colpa. Per tre anni di silenzio, dieci anni di galera sono troppi. Non abbiamo nulla di cui pentirci, ma abbiamo perso.» (Michele Piccardi, “In quattro è una banda. Volevamo cambiare il mondo. E avevamo ragione”, p. 199)

Rodolfo il riflessivo, Sandro il chimico, Rocco il filosofo e Yuri la forza della natura. Quattro amici cresciuti in un industrioso comune lombardo della pianura padana, figli di operai e nipoti di ex resistenti: una banda. Compagni nei giochi al pallone così come nella militanza politica a sinistra. Sempre alleati, anche negli intenti estremisti che nei loro vent’anni li hanno portati a eseguire prima un sequestro e poi la rapina di autofinanziamento che ha procurato loro l’arresto e una lunga detenzione. Quattro amici che volevano cambiare il mondo e che si ritrovano dopo anni, segnati dall’esperienza della galera, in un mondo che è andato avanti ed è mutato senza di loro.

Sono i protagonisti di “In quattro è una banda. Volevamo cambiare il mondo. E avevamo ragione”, romanzo d’esordio del bresciano Michele Piccardi, classe 1962. Pubblicato da Red Star Press nel 2023, il libro racchiude la storia di un’amicizia che dagli anni cinquanta arriva sino alla fine dei novanta, attraversando sconvolgimenti e cambiamenti epocali del nostro paese. Nel corso di una narrazione che si colora di tinte noir, i quattro protagonisti, ora quarantenni, si ritrovano a unirsi di nuovo per indagare sulla sparizione di una ragazza del loro ex collettivo e su una serie di delitti la cui scia di sangue sembra intersecare la vita di una loro vecchia conoscenza.

Tra suspense e inseguimenti, i quattro sono costretti a fronteggiare non solo il misterioso e inquietante colpevole, ma anche e soprattutto il proprio passato, con fantasmi in carne e ossa che si ripresentano senza bussare, presentando loro le conseguenze delle azioni compiute anni prima. Riannodare i rapporti e riprendere a cooperare significa tornare a specchiarsi gli uni negli altri, tornare a casa, se esiste davvero un luogo da poter chiamare così. Ed è capire se dal buio di quanto accaduto un fatidico giorno del 1979 una luce è sopravvissuta, quella di un ideale incorruttibile che ancora palpita nell’animo di ciascuno e che alimenta un legame antico e sempre nuovo in grado di sopravvivere al tempo, a ogni sorta di sbaglio e di sconfitta.

La recensione completa la trovate qui: https://www.bresciasilegge.it/michele-piccardi-in-quattro-e-una-banda/

  • «
  • 1
  • »

9695 Nachrichten in 8013 Diskussionen von 1076 benutzer

Jetzt online: Ci sono 2 utenti online