E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Aufnehmen: keine den folgenden Filter
× Verleger Editori Laterza <Roma, Bari>
Aufnehmen: alle die folgenden Filter
× Subjekt Italia

Gefunden 22439 Dokumente.

Parameter anzeigen
Liberi dentro
0 0 0
Moderne Bücher

Savasta, Ezio <1957->

Liberi dentro : cambiare è possibile, anche in carcere / Ezio Savasta ; introduzione di Mario Marazziti

Infinito, 2019

  • Nicht buchbar
  • Gesamtkopien: 1
  • Geliehen: 0
  • Reservierungen: 0

Abstract: Più di venticinque anni trascorsi in carcere, per libera scelta, per incontrare le persone detenute in qualità di volontario della Comunità di Sant'Egidio. In prigione, per eccellenza luogo di emarginazione, la visita rompe l'isolamento e questo è un grande dono. Chi è detenuto, anche chi ha commesso gravi reati, non vuole che la sua vita si esaurisca con íl suo reato, ma chiede di essere ascoltato. In questo libro vengono descritte con profondità le giornate nelle carceri italiane, si smontano luoghi comuni, ci si imbatte in tante piccole e grandi contraddizioni, ci si appassiona a vicende che paiono quasi incredibili. La vita, le difficoltà, le speranze, la violenza, le delusioni, la rabbia, la gioia che queste vicende esprimono, mostrano quanta umanità sia racchiusa dietro gli spessi muri di una prigione.

Rapporto sulle biblioteche italiane
0 0 0
Moderne Bücher

Rapporto sulle biblioteche italiane : 2015-2017 / a cura di Vittorio Ponzani ; direzione scientifica di Giovanni Solimine

Associazione italiana biblioteche, 2019

Abstract: La presentazione dei tratti principali del panorama delle biblioteche italiane, evidenziando di anno in anno le questioni, le tendenze e alcuni degli eventi che maggiormente si impongono all’attenzione di chi è interessato allo sviluppo del servizio bibliotecario nel nostro Paese.

100 mete d'Italia
0 0 0
Moderne Bücher

100 mete d'Italia

[2. ed.]

RDE, 2019

Abstract: La bellezza dei paesaggi, il ricco patrimonio storico e culturale unito alle molteplici e antiche tradizioni, rendono l'Italia una meta attraente e piena di sorprese. Inserita tra la carezza del mare e l’abbraccio delle montagne, l'Italia è famosa nel mondo per la mitezza del clima; i suoi piccoli porti; i villaggi arroccati sulle coste; le città d’arte, veri e propri musei a cielo aperto; uliveti e vigneti di impareggiabile esposizione che la rendono patria d’elezione per produzioni di incontestata qualità oltre a connotare i suoi paesaggi in modo unico e immediatamente riconoscibile; la cura esperta e attenta al dettaglio della manifattura fa del Made in Italy un marchio apprezzato e richiesto ovunque. E ancora le persone, calorose, accoglienti, appassionate, custodi di una ricchissima miniera di storia e consuetudini che si fondono con l’identità locale, rintracciabile in ogni gesto, in ogni parola; come le rughe che solcano il viso abbronzato di agricoltori e pescatori o come l’abbraccio delle genti sempre pronte ad accogliere con un sorriso e un sano senso del sacrificio coloro che hanno bisogno. Tutti gli aspetti straordinari del nostro Paese dunque, rivisitati con amore in una prospettiva del tutto originale: l'Italia com'era e com'è, dalle tradizioni millenarie allo sviluppo delle smart cities. Un volume di pregio per cogliere il fascino della nostra terra e per scoprire i luoghi più sorprendenti, ma anche lo straordinario popolo che la rende tale con le proprie usanze, le comunità e le odierne attività innovative che esprimono, sempre e comunque, il carattere di una storia indelebile, autentico contrassegno di unicità. 100 Mete d’Italia ha come scopo principale quello di promuovere i valori dell’italianità e di premiarne l’originalità, guidando il lettore in un cammino tra località sorprendenti, raccontandone la storia; le meraviglie dell’arte; l’originalità dello stile; la qualità dei prodotti, alimentari e non solo; il gusto per l’ospitalità, la bellezza dei luoghi e il coraggio di fare fronte alle difficoltà.

Ci salveremo
0 0 0
Moderne Bücher

De Bortoli, Ferruccio <1953->

Ci salveremo : appunti per una riscossa civica / Ferruccio de Bortoli

Garzanti, 2019

Abstract: Ci salveremo? O l'Italia rischia di precipitare in una nuova crisi finanziaria, nel baratro della recessione? Rispondendo a queste domande, Ferruccio de Bortoli ci parla dei costi della folle deriva populista che stiamo vivendo e mette in luce le colpe e le ambiguità delle élite, della classe dirigente, dei media. Eppure il Paese è migliore dell'immagine che proietta il suo governo: ha un grande capitale sociale, un volontariato diffuso, tantissime eccellenze. Questo libro è anche un viaggio nelle virtù, spesso nascoste, dell'Italia, perché una riscossa è possibile, ma dipende da ognuno di noi. Per riuscirci bisogna riscoprire un nuovo senso della legalità e avere un maggior rispetto dei beni comuni; ci vuole più educazione civica, da riportare nelle scuole, e più cultura scientifica; è necessario combattere per una vera parità di genere e per dare più spazio ai giovani in una società troppo vecchia e ripiegata su se stessa. Il futuro va conquistato, non temuto, e non dobbiamo mai perdere la memoria degli anni in cui eravamo più poveri e senza democrazia. Solo così ci salveremo. Nonostante tutto

Andare per parchi nazionali
0 0 0
Moderne Bücher

Canu, Antonio <1960->

Andare per parchi nazionali / Antonio Canu

Il Mulino, 2019

Abstract: L'Italia è un paese che ospita circa la metà delle specie vegetali e un terzo di tutte le specie animali presenti in Europa. Sebbene la tutela ambientale abbia una storia non lineare nel nostro Paese, con molte minacciose ombre, possiamo ancora godere di qualche luce data da un patrimonio straordinario, scaturito da convergenze geografiche, morfologiche e climatiche molto particolari e che è tutelato proprio dalla rete di parchi (e dalle riserve). I parchi, tuttavia, non offrono soltanto bellezze naturali, ma proteggono anche siti preistorici, aree archeologiche d'epoca greca e romana, chiese, palazzi nobiliari, borghi medievali, masserie, torri, a testimonianza che il paesaggio naturale italiano intreccia natura e cultura. L'itinerario si snoda da Nord a Sud dal parco più antico, il Gran Paradiso, allo Stelvio - teatro di guerra - alle Cinque Terre, alle Foreste Casentinesi, ai Monti Sibillini, al Circeo, al Vesuvio, al Pollino, all'Aspromonte, all'Asinara, solamente per citarne alcuni.

#Nopixel arte al limite
0 0 0
Moderne Bücher

#Nopixel arte al limite

Grafo, 2019

Abstract: Catalogo della mostra sulla pittura iperrealista italiana tenuta al Museo Civico d'arte e del territorio G. Bellini, Sarnico, dal 26 aprile al 9 giugno 2019

Vini e cantine d'Italia
0 0 0
Moderne Bücher

Vini e cantine d'Italia : 2019 : le grandi DOC, DOCG e IGT italiane : guida ai migliori produttori: indirizzi, etichette, annate, prezzi, abbinamenti / [a cura di Christian Ronchin]

Chartesia, 2019

  • Nicht buchbar
  • Gesamtkopien: 1
  • Geliehen: 0
  • Reservierungen: 0

Abstract: I grandi vini d'Italia riuniti sotto il segno dei migliori produttori: Vini e Cantine d'Italia è un modo nuovo di raccontare il vino, un viaggio nell'eccellenza del ricchissimo patrimonio enologico del Belpaese, tra piccole aziende e cantine affermate, rinomati winemaker e infaticabili vignaioli, alla scoperta di chi il vino lo ama, lo vive, lo crea. Un'opera pratica e facile da consultare, con schede chiare e dense di preziosi suggerimenti per cogliere l'anima del vino, imparare ad abbinarlo e conoscere storie e segreti dei protagonisti dell'arte enoica. Dalla vigna alla cantina al bicchiere, una guida esaustiva alle principali Doc, Docg e Igt italiane, corredata da indirizzi e contatti, etichette, schede tecniche, annate, prezzi e abbinamenti gourmand. Un affascinante tour vinicolo, suddiviso per regioni e arricchito da introduzioni, istruzioni per l'uso, glossari, indici dei produttori anche per fasce di prezzo e informazioni per visitare e acquistare direttamente in cantina.

L'Italia di vino in vino
0 0 0
Moderne Bücher

Martinelli, Luca <1980-> - Ricci, Sonia <giornalista> - Sereni, Diletta

L'Italia di vino in vino : itinerari a piedi e in bici alla scoperta dei vignaioli biologici e naturali / Luca Martinelli, Sonia Ricci, Diletta Sereni ; prefazione di Armando Castagno

Altreconomia, 2019

  • Nicht buchbar
  • Gesamtkopien: 1
  • Geliehen: 0
  • Reservierungen: 0

Abstract: "L'Italia di vino in vino" racconta 25 itinerari e 100 suggestioni per camminare o pedalare alla scoperta del vino naturale e dei vignaioli che di quel territorio sono il "genius foci". Questa guida nasce per fare incontrare i viaggiatori a piedi e a pedali con i piccoli vignaioli, "anime gemelle", legate dall'attenzione all'ambiente, dall'amore per i ritmi lenti e la schiettezza delle relazioni. Perché - diceva Luigi Veronelli - per capire un vino bisogna "camminare le vigne", respirare le cantine, toccare la terra, conoscere le storie di chi lo fa. Dentro al bicchiere vini veri, vivi, unici, diretti, integri, vibranti, che danno emozioni. Fuori un'Italia conviviale, che si appassiona al vino e sceglie vie poco battute, strade bianche, sentieri, tratturi, attraversando borghi antichi e fermandosi accanto a filari assolati, sotto patii ombrosi, dentro fresche cantine. Con una raccolta di percorsi urbani ed enoteche del vino bio e naturale a Milano, Roma, Bologna, Venezia.

Il giro d'Italia in 80 isole
0 0 0
Moderne Bücher

Alesci, Andrea M.

Il giro d'Italia in 80 isole / Andrea M. Alesci ; illustrazioni di Elena Maricone

Einaudi ragazzi, 2019

Abstract: Dall'Elba a Murano e dal Giglio alla Sicilia, 80 filastrocche per 80 isole d'Italia, in un viaggio mirabolante su e giù per lo stivale, tra storie vere e fantastiche invenzioni.

Anni di piombo e di tritolo
0 0 0
Moderne Bücher

Oliva, Gianni <1952->

Anni di piombo e di tritolo : 1969-1980 : il terrorismo nero e il terrorismo rosso da piazza Fontana alla strage di Bologna / Gianni Oliva

Mondadori, 2019

Abstract: Dal 12 dicembre 1969, quando esplode la filiale della Banca Nazionale dell'Agricoltura di piazza Fontana a Milano, fino all'assassinio di Roberto Ruffilli da parte delle Brigate Rosse il 16 aprile 1988, in Italia sono state ammazzate quasi quattrocento persone, e oltre mille ferite e rese invalide. Sono gli anni di «piombo e di tritolo», la stagione degli attentati a mano armata del terrorismo «rosso» – che uccide magistrati come Emilio Alessandrini, operai come Guido Rossa, giornalisti come Carlo Casalegno e Walter Tobagi, che sequestra e condanna a morte il presidente della Dc Aldo Moro – e delle stragi «nere», con gli ordigni esplosivi di piazza della Loggia, del treno Italicus e della stazione di Bologna. Quale intreccio si stabilisce tra questi due fenomeni di segno ideologico opposto? Come si inseriscono le violenze nella storia dell'Italia sospesa tra modernizzazione e democrazia bloccata? In un racconto articolato e drammatico, Gianni Oliva ripercorre i fatti di quegli anni. E ricostruisce l'Italia dei due decenni precedenti, un paese a due velocità, stretto tra le aperture della Costituzione e le rigidità del Codice Rocco: da un lato conservatrice e retrograda (nel 1954 condanna al carcere la «Dama Bianca» di Fausto Coppi per adulterio), dall'altro paese del miracolo economico, che si sposta con la Vespa o la Seicento, compra il frigorifero e il televisore e rimescola le sue culture con milioni di lavoratori trasferiti dal Meridione al Nord. Un convulso processo di modernizzazione che avrebbe avuto bisogno di essere governato dalla politica attraverso riforme profonde, capaci di disegnare un nuovo patto sociale. Ma è proprio ciò che in Italia non c'è stato, con il risultato di divaricazioni sempre più nette: il terremoto dei movimenti di piazza ha alimentato nella destra radicale i timori di una deriva comunista, e nella sinistra extraparlamentare l'illusione di una rivoluzione imminente. Lo Stato alla fine ha vinto la guerra, ma solo dopo aver perso (per colpa) troppe battaglie. Un libro per ricordare ciò che è stato ai tanti che l'hanno dimenticato, e farlo conoscere a quelli nati dopo e cresciuti in una scuola dove la storia antica è molto più in onore di quella contemporanea: un contributo a fare i conti con il passato, in un paese dove è troppo facile rimuovere.

Nero ananas
0 0 0
Moderne Bücher

Aiolli, Valerio <1961->

Nero ananas / Valerio Aiolli

Voland, 2018 (stampa 2019)

Abstract: Tutto comincia un secondo dopo il botto. Il botto che ha cambiato l'Italia, che ha chiuso l'età dell'innocenza e aperto la strategia della tensione. Il botto del 2 dicembre 1969, Piazza Fontana. Gli estremisti di destra, invisibili, si incontrano, commentano, ricordano, tramano, pianificano. Un anarchico si trascina di città in città, di nazione in nazione, di sconfitta in sconfitta, in attesa del momento del riscatto. Un politico, così devoto da essere soprannominato il Pio, comincia la sua lenta ma inesorabile scalata al potere. E poi ci sono i servizi segreti, italiani e americani, che provano a capire, sapere, influenzare. C'è un ragazzino, in una famiglia come tante, in una Firenze non da cartolina, che quel giorno ha visto sparire sua sorella e farà di tutto per riuscire a ritrovarla. Quattro anni di destini intrecciati, di fughe, ritorni, di amore e di odio. Quattro anni incandescenti della storia d'Italia, dal 1969 al 1973.

Noi quattro
0 0 0
Moderne Bücher

Hess, Goldy

Noi quattro : memoria dell'Olocausto / Goldy Hess

2. ed. italiana

[S.n.], 2019

  • Nicht buchbar
  • Gesamtkopien: 1
  • Geliehen: 0
  • Reservierungen: 0

Abstract: Quattro sorelle ebree riescono a sottrarsi al massacro nella loro città durante la conquista dell'Europa da parte dei nazisti. I genitori sono costretti a lasciarle in una piccola città italiana. Le ragazze sono nascoste da una serie di coraggiosi agricoltori italiani. Vengono poi portate in un convento delle Orsoline a Brescia dove le suore si fanno carico del tremendo rischio nel dare loro rifugio. All'avvicinarsi delle truppe alleate, anche il convento viene bombardato e, con le perquisizioni sempre più frequenti della Gestapo, le ragazze sono costrette a fuggire in Svizzera con la speranza di ricongiungersi con i genitori. L'autrice, che all'inizio di tali eventi aveva quattro anni, racconta la sua terribile storia con grande energia, vivacità, candore e fluidità narrativa.

L'inganno della scuola
0 0 0
Moderne Bücher

Arpinati, Anna Maria <docente di matematica> - Tasso, Daniele

L'inganno della scuola : inclusione allievi con disabilità : cronaca di un fallimento / Anna Maria Arpinati, Daniele Tasso

Armando, 2019

Abstract: Dopo almeno quarant'anni di riforme da parte dei nostri ministri dell'istruzione (l'ultima, la "buona scuola" ha meno di tre anni) ci si può chiedere se il sistema scolastico italiano sia da aggiustare o, invece, sia sull'orlo del tracollo. Nell'ottica dell'inclusione dei ragazzi con disabilità intellettiva, inseriti nelle nostre strutture scolastiche dalla scuola dell'infanzia alla secondaria di secondo grado, ci sono almeno cinque "emergenze" su cui proponiamo di riflettere': ridefinire gli obiettivi della scuola pubblica; evitare che la scuola sia vista come un'impresa sociale o, peggio, un ammortizzatore del mercato del lavoro; ridefinire il "dogma" dell'inclusione; identificare, si spera definitivamente, il ruolo dell'insegnante specializzato e, contemporaneamente, realizzare dei curricoli sensati di "educazione speciale"; creare "camere di compensazione" tra le ambizioni di carriera scolastica di alcuni genitori e le reali esigenze e prospettive di sviluppo dei loro figli con disabilità cognitiva. Il tutto senza dimenticare "i capaci e meritevoli" (Costituzione, art. 34).

Umanità in rivolta
0 0 0
Moderne Bücher

Soumahoro, Aboubakar

Umanità in rivolta : la nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità / Aboubakar Soumahoro

Feltrinelli, 2019

Abstract: "Sapete cosa un buon pugile non deve mai fare? Non bisogna mai farsi stringere in un angolo. Se sei costretto all'angolo, finisci per prendere così tanti colpi che bastano pochi secondi per perdere un incontro. Non sono mai stato un pugile e non ho mai desiderato di esserlo. Però ho capito di essere su un ring. Non da solo. Insieme a me, prima di me, in tanti, al nostro arrivo in Italia, siamo stati messi in un angolo. Costretti a subire ingiustizie e discriminazioni, molte volte da chi, da figlio o nipote di emigranti, non andava solo contro di noi, ma contro il proprio passato e la propria memoria". Aboubakar Soumahoro da molti anni difende i diritti dei lavoratori. Arrivato in Italia dalla Costa d'Avorio, ha conosciuto da vicino le insidie di un tessuto civile che sembra sempre più logoro e incapace di garantire i diritti minimi che dovrebbero essere riconosciuti a ogni essere umano. Il suo è un avvertimento: siamo davvero sicuri che l'angolo del ring sia riservato ai migranti? Forse dietro "i mestieri che gli italiani non vogliono più fare" si nasconde il degrado delle condizioni generali di lavoro, che chi arriva in Italia sprovvisto di tutele e di diritti è costretto ad accettare per sopravvivere. È così che si spiega il gran ritorno della retorica del "prima gli italiani" e della "razza": uno stratagemma per abbassare il costo del lavoro e per ridurre drasticamente la distanza legittima tra lavoro e sfruttamento. La domanda che dobbiamo porci è radicale: può esistere un capitalismo non razzista? Questo manifesto riempie un vuoto del dibattito politico italiano. Aboubakar Soumahoro sa cosa significa essere privati di un diritto e per questo sa anche cosa significa lottare per conquistarlo.

Cuori partigiani
0 0 0
Moderne Bücher

Molinelli, Edoardo <1981->

Cuori partigiani : la storia dei calciatori professionisti nella Resistenza italiana / Edoardo Molinelli

Hellnation libri, 2019

Abstract: Cosa hanno in comune Giacomino Losi da Soncino, detto "core de Roma", secondo solo a Totti e a De Rossi per presenze con la maglia giallorossa, e Raf Vallone, definito “l'unico volto marxista del cinema italiano” per la sua carriera cinematografica eppure anche capace, da calciatore, di alzare la Coppa Italia vinta dal Torino nel 1936? Cosa rende simili l'attaccante Carlo Castellani, bandiera dell'Empoli, e il mediano Bruno Neri di Faenza, nel giro della nazionale dopo aver militato nella Fiorentina e nel Torino? Tutti questi atleti, non c'è dubbio, presero a calci un pallone nemmeno lontanamente paragonabile alla sfera non più di cuoio con cui al giorno d'oggi si gioca negli stadi di tutto il mondo. Ma oltre a questo, tutti loro, mentre sull'Italia fischiava il vento e infuriava la bufera dell'occupazione nazifascista, compirono la stessa scelta fatta allora da migliaia di ragazzi nel paese: lasciarsi tutto alle spalle per imbracciare il fucile e combattere contro tedeschi e fascisti. Inizia in questo modo la storia mai raccontata dei Campioni della Resistenza: calciatori-partigiani come Armando Frigo, capace di segnare una doppietta con un braccio mezzo ingessato in un memorabile Vicenza-Verona 2 a 0 e poi fucilato dai tedeschi dopo aver eroicamente difeso il passaggio montano di Crkvice, in Jugoslavia; o come la bandiera lariana Michele Moretti, comunista e membro del gruppo partigiano che il 28 aprile del 1945 giustiziò Benito Mussolini in nome del popolo italiano. Le gesta dei calciatori partigiani, raccontate con sapiente partecipazione da Edoardo Molinelli, attingendo al cuore del più popolare tra gli sport, danno un contributo speciale alla stessa comprensione della Resistenza come fenomeno di massa. E, finalmente, iscrivono la vita vera dei grandissimi ma spesso misconosciuti protagonisti di questo libro a una sola, grandissima squadra: quella che si riconosce nei colori della giustizia sociale e della libertà.

La vita che desideri
0 0 0
Moderne Bücher

Memo, Francesco <1977-> - Borlini, Barbara <1974->

La vita che desideri / Francesco Memo, Barbara Borlini

Tunué, 2019

  • Nicht buchbar
  • Gesamtkopien: 1
  • Geliehen: 0
  • Reservierungen: 0

Abstract: Il racconto, scandito da diverse dominanti cromatiche, riflette sui temi della violenza pubblica e privata, del conformismo, della Shoah, delle leggi razziali, delle deportazioni e dell'omosessualità in un'epoca di forti tumulti e cambiamenti politici e sociali. Al centro della narrazione c'è la vita di Giulio, scandita dai grandi avvenimenti dell'epoca. Nel 1914 un giovane Giulio assiste a un omicidio passionale e viene poi mandato a combattere sul Carso. Lo ritroveremo nel 1935 quando lavora in un hotel sul Lago Maggiore, qui conosce Giorgio, accecato dall'ideologia fascista, con cui sviluppa una relazione. In fine nell'autunno ‘43, Giorgio, oramai passato ai partigiani, riprende contatti con Giulio per condurre un'attività di spionaggio. Francesco Memo e Barbara Borlini disegnano un affresco di quegli anni la cui storia gira attorno a un amore omosessuale in un'epoca di forti tumulti e cambiamenti politico sociali.

Storia dello sport in Italia
0 0 0
Moderne Bücher

Dietschy, Paul <1964-> - Pivato, Stefano <1950->

Storia dello sport in Italia / Paul Dietschy, Stefano Pivato

Il Mulino, 2019

Abstract: L'elevatissimo indice del consumo di sport in Italia ha pochi paragoni. Il libro racconta le origini di questa particolarità partendo dalle origini del fenomeno, la seconda metà dell'Ottocento, per arrivare ai nostri giorni. Dalla cultura del corpo coltivata per difendere i confini della patria il libro passa ad analizzare la nascita del divismo sportivo negli anni Trenta e la funzione dello sport come strumento del consenso durante il fascismo. Nel dopoguerra lo sport diventa strumento di riscatto di una nazione uscita in macerie dal conflitto: la conquista del K2 o le vittorie di Coppi e Bartali risarciscono il sentimento nazionale. Dagli anni Settanta e Ottanta lo sport accompagna i nuovi miti di una nazione proiettata nel lancio del Made in Italy: la vittoria della nazionale di calcio ai mondiali del 1982, i trionfi della Ferrari o le imprese di Azzurra paiono certificare l'inserimento dell'Italia nel novero delle economie più avanzate.

Il tramonto di una nazione
0 0 0
Moderne Bücher

Galli della Loggia, Ernesto <1942->

Il tramonto di una nazione : retroscena della fine / Ernesto Galli Della Loggia

Marsilio : [Feltrinelli], 2019

Abstract: «Una nazione al tramonto è un paese che non riesce più a crescere, che si smaglia e si disunisce, e che consuma una frattura con il proprio passato, non riuscendo neppure più a immaginare un futuro. Smarrito il filo della sua vicenda novecentesca, l’Italia odierna è in una condizione siffatta». Ernesto Galli della Loggia ha raccontato negli ultimi vent’anni la crisi del nostro paese in tutte le sue forme: la politica scossa dalla fine delle appartenenze e dal trionfo dell’antipolitica, la società incapace di conciliare multiculturalità e salvaguardia della tradizione nazionale, i valori cristiani indeboliti sotto il peso di innumerevoli tensioni. Passando in rassegna senza sconti tutti i sintomi di un malessere quotidiano – assenza di visione della politica, ristagno dell’economia, una giustizia piena di ambiguità e dai tempi esasperanti, un sistema d’istruzione che non riesce più a fungere da ascensore sociale, il divario Nord-Sud che si aggrava –, queste pagine restituiscono oggi un impietoso ritratto politico e sociale dell’Italia incapace di essere protagonista del proprio tempo. Una metamorfosi tale da indurre l’autore a una considerazione solo apparentemente paradossale: «Sono nato italiano ma mi viene da chiedermi, a volte, se morirò tale. Nella mia generazione, quella che ha visto la luce durante o a ridosso della guerra, sospetto proprio di non essere il solo che più o meno consapevolmente si pone una domanda come questa».

I borghi più belli d'Italia
0 0 0
Moderne Bücher

Bacilieri, Claudio

I borghi più belli d'Italia : il fascino dell'Italia nascosta / [testi Claudio Bacilieri]

SER : I borghi più belli d'Italia, 2019

Contro il fascismo
0 0 0
Moderne Bücher

Matteotti, Giacomo <1885–1924>

Contro il fascismo / Giacomo Matteotti ; prefazione di Sergio Luzzato

Garzanti, 2019

Abstract: Quella di Giacomo Matteotti è una delle voci che con più forza e più coraggio si levarono contro i soprusi del regime fascista. A distanza di quasi un secolo questo volume esorta a prestarle di nuovo ascolto, riproponendo due documenti molto citati ma poco letti: il discorso del 31 gennaio 1921, quando Matteotti per la prima volta e per primo osò prendere la parola in Parlamento contro il regime, e quello del 30 maggio 1924, quando denunciando i brogli elettorali firmò la propria condanna a morte, inflittagli di lì a pochi giorni per mano di cinque sicari fascisti. Grazie a queste due testimonianze sarà possibile comprendere con maggiore chiarezza un momento cruciale della storia del nostro paese, e riflettere, alla luce di ciò che è stato, su temi che ancora oggi continuano a trovare ampio spazio nel dibattito pubblico.