Giunti <casa editrice>

(Ente)

بما فيه: جميع عناصر التصفية، التالية
× أسماء Petter, Guido <1927-2011>
× تاريخ 2009

وُجِدَت 3 وثائق.

Il giudizio morale nel bambino
0 0 0
كتب عصرية

Piaget, Jean <1896-1980>

Il giudizio morale nel bambino / Jean Piaget ; a cura di Guido Petter

Firenze : Giunti, 2009

نبذة مختصرة: Questo libro di Jean Piaget è importante da molti punti di vista. Esso costituisce una 'pietra angolare' non solo nella storia degli studi sullo sviluppo morale, ma in quella teoria generale dello sviluppo psicologico che Piaget ha costruito sulla base di ricerche sistematiche durante alcuni decenni e che lo collocano fra i grandi della moderna psicologia sperimentale. Titolo originale: 'Le jugement moral chez l'enfant' (1932, 1969).

Psicologia e scuola dell'infanzia
0 0 0
كتب عصرية

Petter, Guido <1927-2011>

Psicologia e scuola dell'infanzia : il bambino fra i tre e i sei anni e il suo ambiente educativo / Guido Petter

Nuova ed

Firenze : Giunti, 2009

نبذة مختصرة: Il libro è destinato sia a chi già opera o si prepara a operare nella scuola dell'infanzia, sia a quegli studenti di psicologia o scienze dell'educazione (e anche a quei genitori) che vogliono conoscere da vicino lo sviluppo del bambino fra i tre e i sei anni e le condizioni educative che lo favoriscono. Nella prima parte si prendono in esame le caratteristiche psicologiche del bambino in quella fascia d'età, nella seconda parte vengono considerati, in una prospettiva psicologica, aspetti e problemi riguardanti i campi d'esperienza di cui si parla nei Nuovi Orientamenti per la scuola dell'infanzia.

Per una verde vecchiaia
0 0 0
كتب عصرية

Petter, Guido <1927-2011>

Per una verde vecchiaia : la terza età e il mestiere di nonno / Guido Petter

Firenze : Giunti, 2009

نبذة مختصرة: Vi sono persone che mantengono, anche nella terza età, una varietà di interessi, una mente efficiente e aperta alle novità, un comportamento attivo e socialmente impegnato, hanno cioè una verde vecchiaia. Altre tendono, invece, a rifiutare nuove esperienze, a isolarsi, andando incontro a un rapido decadimento fisico e mentale, a una vecchiaia grigia. Da che cosa dipende questo diverso esito? Solo da fattori genetici o anche dal fatto di dare spazio, nell'età adulta, a comportamenti che possono ritardare il declino, permettendo di restare curiosi, creativi, socialmente attivi anche in tarda età? L'autore prende appunto in esame ciò che si può fare per rallentare e per compensare tale declino tramite una serie di attività che rinnovino quotidianamente la gioia di vivere e il senso di restare utili agli altri. Considera poi in modo più approfondito quelle attività che nel loro insieme configurano l'impegnativo ma gratificante mestiere di nonno.