عرض كل

آخر رسائل المنتدى

Re: Dance! - Paola Zannoner

Questo libro parla di una ragazza di tredici anni diversa dalle sue coetanee: indossa vestiti larghi, ha solo amici maschi e non va d'accordo con le ragazze. È appassionata di hip-hop tanto che si iscrive ad una scuola di danza dove incontra Guido, un ballerino della sua età totalmente diverso da lei: è gentile, umile e preciso. Nonostante la diversità tra i due personaggi nasce un’amicizia inaspettata.
In questo romanzo viene descritto molto il carattere dei protagonisti e i loro comportamenti, lo stile è scorrevole ed è semplice capire gli argomenti che vengono trattati.
Questo libro mi è piaciuto molto perchè parla dell’importanza dell’amicizia.

Re: La casa che mi porta via

Questo libro parla di Marinka, una ragazzina di quasi tredici anni che vuole sfuggire dal suo destino già segnato, nel frattempo accadono vari episodi e esperienze che la portano a fare delle scelte che determinano la sua vita.
Il romanzo è raccontato in prima persona, la scrittura è semplice; Sono descritte soprattutto le emozioni che provano i personaggi e i luoghi.
Mi è piaciuto molto questo libro perché insegna a credere sempre nei propri sogni e a non arrendersi mai.

Re: Gli occhi di Sara - Maurizio de Giovanni

Ciao Giovanna, sai che questa sera De Giovanni sarà ospite della biblioteca di Desenzano, in diretta Facebook sulla loro pagina, o sul loro canale Youtube? Dalle 21.00.
Simpaticissimo, umano e grande intrattenitore anche di persona, oltre che come autore.
Buon pomeriggio!

Gli occhi di Sara - Maurizio de Giovanni

La scrittura di De Giovanni è la corrente che trascina la tua barca che si trova nel mezzo del fiume: la trascina, che tu lo voglia o meno, a volte dolcemente, a volte con brio, portandoti a scoprire e gustare paesaggi sempre nuovi.
Mi piace proprio come scrive..
(Peccato per quel "la medica", non mi piace proprio)

Sulle scogliere di marmo - Ernst Junger

Hic et nun. Qui e ora. Ogni opera di Junger è un mondo a parte, ottima novella quasi tolkeniana, autore fenomenale, anarca, operaio soldato. (sarebbe interessante leggere la corrispondenza con Hoffman, carteggio pubblicato da giometti-antonello di Macerata) Litigò con Celìne a Parigi. Ernst Junger der wanderganger...top.

Re: L'anno in cui imparai a raccontare storie - Lauren Wolk

Questo libro parla di Annabelle, la protagonista, è una ragazzina che vive momenti molto difficili: una nuova compagna di classe prepotente che non la fa stare tranquilla, un incidente grave e l’accusa di un uomo innocente. Nel corso della narrazione la ragazzina imparerà a mentire ma anche a dire la verità, inoltre comprenderà il senso della giustizia, insomma diventerà grande.
Si tratta dunque di un romanzo di formazione, ambientato nel 1943 nel pieno della seconda guerra mondiale. I personaggi principali sono: Annabelle, Betty, la nuova compagna di classe dai modi poco gentili, e la madre di Annabelle. Ma semplici e non necessitano di un’altra rilettura per capirne il significato, il lessico è semplice. Il libro non è noioso, bensì emozionante. La lettura mi ha fatto trovare nuovi punti di vista che non avevo mai considerato.
La scrittura è molto ricca, la lingua è precisa, ricca di descrizioni puntuali dei luoghi e dei personaggi. Lo stile è appassionante e la narrazione è affascinante.
Questo libro lo consiglio a tutte le persone che vogliono avere un po’ più di fiducia in se stessi.

Finchè il caffè è caldo - Toshikazu Kawaguchi

Un libro che narra con lo stile delicato giapponese alcune vicende che ci fanno capire l'importanza di parlare con amore tutti i giorni alle persone cui vogliamo bene. Ci avvicina anche all'argomento della morte, sempre con delicatezza.
Racconti che si leggono velocemente, ma che seminano dentro di noi qualche spunto di riflessione che arriva con il tempo.
Per chi ha sempre sognato di tornare nel passato, perché c'è chi vive di rimpianti o di rimorsi, ma in fondo è il presente l'unico dono che ci viene fatto!
Questo libro ci aiuta a vivere meglio il presente, pur avendo la possibilità di tornare nel nostro passato, con la consapevolezza che il presente non può essere cambiato.

La biblioteca di Parigi - Janet Skeslien Charles

Un libro che vince sulla guerra, nonostante i sacrifici, nonostante le perdite, perché la speranza nei libri non muore mai, anche se gli uomini possono deludere i libri non deludono mai.
Un libro di rinascita, che sopravvive al tempo e che fa ritrovare i suoi insegnamenti anche a distanza nello spazio e nel tempo.
Si viaggia da Parigi all'America, ma i sentimenti sono sempre vivi in tutta la durata del romanzo.
Si respira il profumo dei libri antichi.
Insegna l'amicizia e la lealtà.

Re: Cambiare l'acqua ai fiori - Valérie Perrin

Un intreccio di storie, di sentimenti, di cadute e di rinascite.
Un romanzo che parla con dolcezza ed eleganza della morte, ma anche della vita, che come dice la protagonista "burlandosi della morte permette alla vita di prendere il sopravvento, di avere il potere".
Ricco di insegnamenti e di spunti per vivere non solo la propria vita, ma nella propria vita, qualsiasi cosa ci riservi.
Assolutamente da leggere.

Orfani bianchi

Interessante la conoscenza dello, per me sconosciuto, mondo delle badanti dal loro punto di vista. Avrei sviluppato con più completezza il finale.