E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Trovati 3660 documenti.

Mostra parametri
La mia terra ha buona voce
0 0 0
Libri Moderni

La mia terra ha buona voce : concorso letterario VI edizione 2016 : voci, suoni, silenzi... / Associazione culturale agape

Valle Sabbia, 2017

  • Copie totali: 13
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Antologia delle poesie e dei racconti premiati e segnalati dalla giuria del concorso letterario "La mia terra ha buona voce" organizzato a Vobarno nel 2013.

Il giorno del maiale
0 0 0
Libri Moderni

Costa, Luciano <1945- >

Il giorno del maiale : viaggio in un ormai lontano "come eravamo” / Luciano Costa

Arti, [2017]

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Luciano Costa, giornalista, propone 80 simpatiche pagine che gli permettono più divagazioni. L’autore ci descrive come eravamo, ci fa capire attraverso il racconto di una delle più importanti tradizioni popolari del territorio ciò che eravamo e ciò che resta, se resta, degli irripetibili tempi andati. "Del maiale non si butta via niente", padri, nonni e bisnonni l’hanno ripetuto a figli e nipoti è rappresentativo della vita di campagna dal dopoguerra in poi.

Il partigiano Franco
0 0 0
Libri Moderni

Catano, Anna Maria <giornalista>

Il partigiano Franco / Anna Maria Catano

Robin, 2017

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Carolina aspetta ansiosa il figlio salito sui monti della Val Camonica. Che fine ha fatto Franco? Perché non torna? Sì, le aveva ripetuto che le notizie sarebbero state rade, che le lettere avrebbero potuto essere intercettate dai nazisti. Ma è trascorso troppo tempo ormai. La guerra è finita da mesi: anche i convogli carichi di deportati e reduci, affamati e macilenti, si stanno diradando. Cosa si nasconde dietro la sua scomparsa? Quale mistero celano i boschi camuni? Il partigiano Franco racconta un episodio della Resistenza lombarda da un punto di vista scomodo, quanto mai autentico. Un destino avverso del quale sono responsabili uomini in carne ed ossa che per settanta lunghi anni gli hanno negato pure la dignità della memoria. Cos'è successo in quei maledetti sette giorni, dal 19 al 25 giugno del 1944? La storia vera di un ragazzo che un giorno partì per la montagna in nome di un ideale chiamato Libertà.

Delitto "quasi" perfetto
0 0 0
Libri Moderni

Pelizzari, Sara <1975->

Delitto "quasi" perfetto : la verità di Giuseppe Ghirardini / Sara Pelizzari

[S.n., 2017]

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 7

Abstract: Un libro liberamente tratto dalla storia vera di Giuseppe Ghirardini, l’operaio della Bozzoli di Marcheno trovato cadavere nei boschi di case di Viso, a Ponte di Legno, dieci giorni dopo la misteriosa scomparsa dell'imprenditore di Mario Bozzoli, suo datore di lavoro, nell'ottobre del 2015. Dopo mesi di ricerche e raccolta di testimonianze, il libro ha visto la luce mentre l’inchiesta sull’induzione al suicidio rimane ancora aperta e senza colpevoli certi.

Fatti documentati sulla "Guerra civile"
0 0 0
Libri Moderni

Galli, Lodovico <1934->

Fatti documentati sulla "Guerra civile" : Brescia, 1943-1945 / Lodovico Galli

[S.n.], 2017

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Gli avvenimenti degli anni 1943-1945 in provincia di Brescia attraverso documenti dell'epoca

Bresciani alla Grande guerra
0 0 0
Libri Moderni

Cerutti, Emanuele

Bresciani alla Grande guerra : una storia nazionale / Emanuele Cerutti

Angeli, 2017

  • Copie totali: 8
  • A prestito: 3
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dalla lunga ricerca è emersa una notevole massa d'importanti testimonianze di vita vissuta e sofferta da quegli uomini, bresciani e non, che non doveva cadere ancora una volta nell'oblio. I risultati rivelano come nel campione bresciano, basato sulle classi più provate, le perdite e il dissenso siano stati maggiori alla media nazionale. Ma soprattutto dimostrano come la composizione del regio esercito mutò dai profili regionali del 1915 al melting potnazionale del 1918, fatto decisivo che consentì di condurre un'efficace guerra difensiva. Il volume, infine, documenta sistematicamente l'evoluzione di quasi ogni aspetto, anche il più umile, della vita dei militari nelle "due guerre" degli italiani, quella offensiva e quella difensiva, e la "morfologia della memoria".

Oratori bresciani
0 0 0
Libri Moderni

Muzzi, Gian Battista <1944->

Oratori bresciani : cronache di ieri e di oggi / [Gian Battista Muzzi]

Fondazione Civiltà bresciana : Bresciaoggi, [2016]

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Un viaggio nella storia e attività degli oratori di Brescia e provincia, attraverso una raccolta di articoli dell'autore apparsi sul quotidiano Bresciaoggi tra il 2011 e il 2016

Vé zo dèl fic
0 0 0
Libri Moderni

Gatta, Costanzo <1940->

Vé zo dèl fic / Costanzo Gatta

GAM, 2016

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il punto di partenza e il motivo del saggio è la derivazione dei più popolari e ricorrenti modi di dire della nostra città da ispirazioni di origine religiosa.

Un mantello da condividere
0 0 0
Libri Moderni

Lazzari, Angelo <1945->

Un mantello da condividere / Angelo Lazzari

GAM, 2016

  • Copie totali: 15
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: L'opera presenta i contenuti della legge 38/2010 per informare tutti (cittadini ed operatori sanitari, che non la conoscono) dei diritti riconosciuti al malato ed alla sua famiglia e dei servizi cui può accedere per mantenere fino alla fine la propria dignità di persona ed essere curato in modo continuativo e completo nella sede preferita (quindi anche a domicilio). L’approvazione della legge 38/2010 ha attribuito alla rete delle cure palliative e della terapia del dolore il compito di garantire quanto l'Associazione bresciana cure palliative "Maffeo Chiecca" ha fatto per 11 anni, dal 1988 al 1999, in modo pionieristico, arrivando a seguire e assistere sul territorio oltre 1.200 malati.

I Longobardi in alta Valle Camonica (568-774 d.C.)
0 0 0
Libri Moderni

Berruti, Giuseppe <1923->

I Longobardi in alta Valle Camonica (568-774 d.C.) : introduzione ad una ricerca ; Il contributo delle fonti documentarie alla ricostruzione del trend climatico bresciano tra XV e XIX secolo / Giuseppe Berruti

[S.n.], 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nell'alta Valle Camonica le testimonianze della presenza dei Longobardi tra gli ultimi decenni del secolo VI d.C. e gli anni settanta del secolo successivo sono numerose e diversificate, ad iniziare dal consistente numero di toponimi longobardi, distribuiti lungo il versante destro della valle.

La comunicazione integrata d'impresa
0 0 0
Libri Moderni

Lancini, Andrea <studente>

La comunicazione integrata d'impresa : tesi di diploma / di Andrea Lancini ; relatore Francesca Peroni

[Brescia, 2016]

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Tesi di diploma sulla comunicazione integrata d'impresa di alcune aziende bresciane.

Nuove ricerche sulla Repubblica sociale italiana
0 0 0
Libri Moderni

Galli, Lodovico <1934->

Nuove ricerche sulla Repubblica sociale italiana : Brescia, 1943-1945 / Lodovico Galli

[S.n.], 2016

  • Copie totali: 12
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Pesca con la mosca
0 0 0
Libri Moderni

Simoni, Gianni <1938->

Pesca con la mosca : romanzo / Gianni Simoni

TEA, 2016

  • Copie totali: 9
  • A prestito: 3
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Tavernole sul Mella, Val di Ledro, Brescia: i vertici di un macabro triangolo all'interno del quale si consuma una catena di omicidi sconcertanti, il cui solo comun denominatore pare essere l'abito talare indossato ora dai sospettati, ora dalle vittime. E l'ex giudice Petri questa volta sembra finirci in mezzo proprio per caso, quando, in un tiepido pomeriggio di fine estate, durante una battuta di pesca con la mosca, s'imbatte in un macabro spettacolo: il cadavere di una giovane donna che galleggia pigramente in un'ansa del torrente nel quale sta pescando. È l'inizio di una trama sempre più intricata, in cui gli omicidi si susseguono a ritmo inquietante; in cui la soluzione un momento appare a portata di mano e subito dopo è ambigua e fuorviante; in cui le acque si confondono in continuazione e assassini e vittime paiono scambiarsi le parti in un gioco perverso. Un'indagine molto scomoda per Petri e Miceli, che, tuttavia, come sempre, non scenderanno a compromessi in nome della giustizia.

Un cammino
0 0 0
Libri Moderni

Ungari, Aldo <1938->

Un cammino / Aldo Ungari

GAM, 2016

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Ampliamento di "Un prete di periferia", il romanzo "Un Cammino" accompagna il lettore in una vicenda umanamente e storicamente ricca e avvincente.

Lönare bressà
0 0 0
Libri Moderni

Lönare bressà = Almanacco bresciano : 2017 / [direttore responsabile Giovanni Cherubini]

Publimax, [2016]

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Almanacco per il 2017 con calendario dei santi, proverbi, curiosità e ricordi di storia bresciana.

Un fulmineo guizzo
0 0 0
Libri Moderni

Muzzi, Gian Battista <1944->

Un fulmineo guizzo : l'anagrafe creativa dei soprannomi / Gian Battista Muzzi

Grafo, 2016

  • Copie totali: 7
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Per far nascere un soprannome non sono necessari studi e anni d'istruzione: a queste operazioni mentali sono molto più adatti semplici contadini, lavandaie dall'occhio vispo e dalla lingua tagliente, carrettieri giramondo e bottegai adusi a frodare con la bilancia o beghine attente osservatrici dell'andamento delle famiglie. Il soprannome nasce da un'inezia, da un modo personale di vedere la realtà di un singolo, di considerare gli altri e le loro caratteristiche oppure di valutarne pregi e difetti. È un fulmineo guizzo dell'intelletto, un lampo di genio, un improvviso scatto della fantasia, un'illuminazione arguta che lascia inciso nel cielo della comunità, a caratteri indelebili per generazioni, una valutazione buona, strafottente, sorniona, caustica e irridente di una persona.

Il generale
0 0 0
Libri Moderni

Simoni, Carlo <1949->

Il generale / Carlo Simoni

Liberedizioni, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Frutteti, vigneti e orti occupano la collina alle porte della città, ma oltre alle case dei contadini compaiono, a metà Ottocento, case di vacanza e qualche villa signorile. È in una di queste che, all’indomani della battaglia di Bezzecca, nell’agosto del 1866, trova ospitalità il generale. Una presenza discreta, attraverso la quale tuttavia la Storia irrompe nella vita delle famiglie del luogo. In quella di Amadeo, al centro del racconto, l’estate di quell’anno resterà indimenticabile, soprattutto per la moglie Elsa e la figlia Flora, alla soglia, entrambe, di un decisivo passaggio d’età.

Il gioco d'azzardo patologico
0 0 0
Libri Moderni

Foschetti, Valentina <laureata in scienze della formazione>

Il gioco d'azzardo patologico : nuova dipendenza, nuovi interventi, nuovi servizi in una prospettiva pedagogica : tesi di laurea / candidata Valentina Foschetti ; relatore Giovanni Zampieri

[Brescia, 2016]

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Tesi di laurea sul gioco d'azzardo patologico (GAP) e le tipologie di servizi preposti all'attività di cura e prevenzione di questa patologia presenti sul territorio bresciano.

La mia terra ha buona voce
0 0 0
Libri Moderni

La mia terra ha buona voce : concorso letterario V edizione 2015 : per cosa se non per amore / Associazione culturale agape

Valle Sabbia, 2016

  • Copie totali: 19
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Antologia delle poesie e dei racconti premiati e segnalati dalla giuria del concorso letterario "La mia terra ha buona voce" organizzato a Vobarno nel 2015.

Filippo Neri
0 0 0
Libri Moderni

Filippo Neri : il santo della gioia e della misericordia / a cura di Angelo Loda

Compagnia della stampa Massetti Rodella, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In occasione del quinto centenario della nascita di san Filippo Neri, e a distanza di vent'anni dalla mostra iconografica a lui dedicata che si tenne all'Oratorio della Pace in Brescia, si intende celebrare la figura del santo fiorentino e la capillare diffusione del suo culto sul territorio bresciano (e non solo) con un'esposizione a lui dedicata dal 16 aprile alla fine di giugno. L'esposizione si articola in cinque sezioni tese ad illustrare al meglio le varie sfaccettature dell'iconografia filippina. Nella prima sala sono esposti alcuni ritratti del santo a partire dallo stendardo di Grazio Cossali eseguito per la festa bresciana della canonizzazione del 1622 con il santo portato in gloria dagli angeli ed in particolare due tele di Francesco Paglia che in territorio bresciano funsero, a partire dal primo Settecento, da prototipi visivi per la diffusione dell'iconografia filippina. Nella seconda sala sono esposti alcuni dipinti illustranti episodi della vita del santo, provenienti in particolare dalla parrocchiale di Calcinato, che conserva tutt'oggi l'unico ciclo di tutta la diocesi bresciana illustrante fatti della vita di san Filippo, due dei quali riservati a miracoli da lui operati e gli altri due inerenti l'ultimo periodo della sua vita terrena. Nella terza sono presenti alcune pale d'altare di grande formato dedicate direttamente al santo o nelle quali san Filippo occupa un ruolo predominante, scelte fra le decine sparse in tutta la provincia, privilegiando quelle artisticamente più interessanti, fra cui spiccano il dipinto di Francesco Savanni per la chiesa di Santa Maria ad Elisabetta in Brescia col santo in adorazione della Vergine col Bambino e quello di Gaspare Diziani dalla parrocchiale di Artogne col santo raffigurato insieme a Francesco di Sales. Nella quarta si lascia spazio alle versioni ottocentesche della figura del fondatore degli oratoriani, allorquando il suo ruolo di educatore dei giovani verrà di fatto a rimpiazzare la precedente iconografia incentrata più sull'aspetto mistico e meditativo della sua figura. Due importanti prestiti provengono dalla diocesi di Bergamo, il dipinto di Carlo Ceresa dal santuario di San Girolamo Emiliani di Somasca di Vercurago e la pala di Francesco Capella da Terno d'Isola con l'incontro fra Filippo e san Carlo Borromeo per fornire una panoramica quanto mai esaustiva dei vari temi filippini.