Prestito interbibliotecario: note per l’utente

(dicembre 2012)

Premessa

“La collezione di ogni biblioteca è in qualche misura unica e nessuna può contenere tutti i materiali di cui il suo pubblico ha bisogno. Le biblioteche, perciò, possono arricchire enormemente i servizi agli utenti permettendo loro di accedere alle raccolte delle altre biblioteche” (Il servizio bibliotecario pubblico: linee guida IFLA/Unesco per lo sviluppo).

Indice

  1. Che cos’è
  2. Che cosa si può richiedere e per quanto tempo
  3. Come
  4. Restituzione
  5. Prescrizioni particolari

 1. Che cos'è

 Il servizio di prestito interbibliotecario rende possibile la circolazione dei documenti posseduti ed ammessi al prestito tra le biblioteche dell’area di cooperazione delle province di Brescia, Cremona e Mantova.

Le procedure indicate riguardano sia il rapporto diretto utente/biblioteca sia quello mediato dall’OPAC.

Attraverso questo servizio non solo la biblioteca locale ma tutte le biblioteche della rete rispondono al fabbisogno informativo della comunità.

La conoscenza della disponibilità di una determinata pubblicazione, degli eventuali vincoli al prestito e delle biblioteche che la possiedono è resa possibile dai seguenti cataloghi collettivi (OPAC):

Gli altri cataloghi delle biblioteche partner sono consultabili a partire dall’OPAC della RBBeC in Link utili.

Il servizio, in sintesi:

  • risponde alla domanda degli utenti
  • consente la maggiore fruizione del patrimonio delle biblioteche afferenti al servizio stesso
Il prestito è gratuito

Per quanto concerne l’eventuale rapporto con biblioteche esterne alla rete di cooperazione, spetta alle realtà locali (biblioteche o sistemi) regolare i rapporti di gratuità o meno del servizio.

 2. Che cosa si può richiedere e per quanto tempo

La condizione di prestabilità o meno di un documento è chiaramente indicata nell’OPAC ed è visibile nel Campo Prestabilità. Le biblioteche s’impegnano a rendere disponibile al prestito la più ampia parte del proprio patrimonio.

Di norma è escluso dal prestito interbibliotecario quanto è escluso dal prestito locale e le biblioteche non possono chiedere ad altre quello che esse stesse hanno escluso dal prestito. Ogni biblioteca è autonoma nel decidere ciò che può andare in prestito e ciò che non può essere prestato, rispettando tuttavia il principio di reciprocità e di leale cooperazione.

La durata del prestito interbibliotecario all’utente è la seguente:

  • 30 giorni per materiali librari e kit multimediali
  • 15 giorni per fascicoli di periodici, materiali multimediali e audioregistrazioni

La durata del prestito all’utenza è calcolata dal momento della consegna all’utente. L’utente ha 7 giorni di tempo per ritirare il documento richiesto, trascorsi i quali la prenotazione decade.

L'utente può ricevere dal prestito contemporaneamente fino a 10 documenti.

E’ demandata alle singole biblioteche la definizione delle modalità con cui avvisare l’utenza dell’arrivo del documento richiesto (es.: sms, e-mail, telefonata, ecc.).

Ogni documento in prestito può essere prorogato per un massimo di 2 volte. L’utente può prorogare il prestito non prima dei 5 giorni precedenti e non oltre i 5 giorni successivi la data di scadenza del prestito.

Non è permessa la proroga del prestito per documenti già prenotati da altri utenti.

Il costo delle fotocopie inviate tramite prestito interbibliotecario è stabilito dalla biblioteca che effettua la riproduzione ed è a carico dell’utente. La biblioteca che fa da tramite tra l’utente e la biblioteca proprietaria devono informare l’utente sui tempi di spedizione del materiale e sui costi, ma i rapporti economici tra l’utente beneficiario e la biblioteca proprietaria devono essere regolati in via autonoma. Le indicazioni sulle modalità di pagamento sono reperibili nelle pagine di ogni singola biblioteca al seguente URL:

http://rbb.provincia.brescia.it/portal/page/portal/rbb/informazioniServizi/cercaUnaBiblioteca

 3. Come

Gli utenti accedono al prestito interbibliotecario tramite le biblioteche aderenti alla RBBeC o direttamente, solo per la RBBeC, attraverso l’OPAC. In questo caso l’utente può decidere volta per volta e autonomamente, la biblioteca di ritiro dei documenti richiesti.

In caso di smarrimento o danneggiamento del materiale ricevuto in prestito è obbligo della biblioteca richiedente risarcire rapidamente la biblioteca prestante. La biblioteca ricevente potrà rivalersi sull’utente responsabile del danno.

 4. Restituzione

La restituzione dei documenti ottenuti attraverso qualsiasi forma di prestito può essere effettuata in tutte le biblioteche aderenti alla RBBeC, come risulta più comodo all’utente.

 5. Prescrizioni particolari

Sistema Bibliotecario Urbano di Brescia:

a) per la Biblioteca Queriniana, sono esclusi dal prestito:

• opere rare e preziose

• libri stampati prima del 1950

• libri di argomento bresciano se posseduti in copia unica

• libri delle sale di consultazione (con collocazioni che iniziano con Cons, Sc), i dizionari, le enciclopedie, le bibliografie

• miscellanee rilegate (segnatura MISC.)

• periodici (con segnatura BQ Per) (è possibile richiedere fotocopie)

• libri d’arte non più in commercio e/o di grande formato

• libri con legature precarie o deteriorati

b) la durata del prestito del materiale librario con le biblioteche del SBU è di 45 giorni per le biblioteche e di 30 giorni per gli utenti, del materiale multimediale 20 giorni per le biblioteche e 15 giorni per gli utenti. E’ consentita una proroga di 15 giorni.

c) le richieste vanno effettuate tramite mail alla biblioteca prestante.

d) per la restituzione di documenti di altre biblioteche utilizzare il modulo all’allegato C.

Mediateca Provinciale di Brescia:

a) Il patrimonio multimediale della Mediateca è ammesso al prestito nella modalità della consultazione in sede, ad eccezione degli insegnanti che lo richiedono per conto dell’istituzione scolastica, previa autorizzazione del dirigente scolastico tramite apposito modulo (scaricabile da Internet)

b) La Mediateca Provinciale rimane chiusa secondo il calendario scolastico

_______________________________________________________________________________

Per ulteriori informazioni rivolgersi agli operatori della biblioteca o scrivere al seguente indirizzo:

 

infoopac@provincia.brescia.it