Il castello
4 1 0
Libri Moderni

Kafka, Franz <1883-1924>

Il castello

  • Copie totali: 5
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In una gelida sera d'inverno l'agrimensore K. giunge in uno sperduto villaggio dominato da una collina su cui sorge un immenso castello. Qui vi abita il misterioso Conte, governatore e despota di tutto il territorio. K. intende fare delle terre del Conte la sua dimora ed esercitare qui la sua professione: un progetto semplice, ma realizzarlo si rivelerà presto più arduo di qualunque previsione. Il castello del Conte si trasforma infatti per K. nella sede di una mostruosa trappola burocratica che lo stritolerà.


Titolo e contributi: Il castello / Franz Kafka ; traduzione di Anita Rho

Ed. integrata con varianti e frammenti

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 2007

Descrizione fisica: 348 p. ; 20 cm

EAN: 9788804567110

Data:2007

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Altri titoli:
  • Il *castello
  • *Zamok
Nota:
  • Trad. di: Das Schloss

Nomi: (Editore)

Classi: 833.912 Narrativa tedesca. 1900-1945 [22] Classici contemporanei <genere fiction>

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2007
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 5 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
MONTICHIARI NARRATIVA KAFKA CASTE EO-33211 Su scaffale Prestabile
POZZOLENGO N 833.912 KAF CAS ET-7052 Su scaffale Prestabile
VESTONE N 833.912 KAF CAS SW-25308 Su scaffale Prestabile
CONCESIO NARRATIVA KAFKA FRANZ TG-36251 Su scaffale Prestabile
BRESCIA - LARGO TORRELUNGA NA.MON.OS.CLA.MO.206 HT-32585 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

" Era sera tarda quando K. arrivò. Il paese era sprofondato nella neve. Il colle non si vedeva, nebbia e tenebre lo circondavano, non il più debole chiarore rivelava il grande castello. K. sostò a lungo sul ponte di legno che dalla strada maestra conduceva al paese e guardò su nel vuoto apparente."

Inizia così Il Castello , uno dei più straordinari romanzi del Novecento, fatto di buio e di neve, di visibile e di invisibile, di ordine e di caos. Preparati ad esserne incantato e confuso in ugual misura.
Scoprirai, insieme a K., che quello che vedi non è quello che sembra; che i tuoi sforzi sono vani, o forse no; che l'Autorità ha potere su di te: o forse no.
Del resto, quando la metafisica passa sul ponte di legno del realismo, molto è possibile. Persino abbandonarsi al mistero, alla farsa e al labirinto di questo posto chiamato vita.

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.