Storie di biblioteche: Biblioteca di Crema

Vi piacerebbe ricevere direttamente a casa i libri della biblioteca, magari in bicicletta? Un sogno diventato realtà grazie alla biblioteca di Crema e Librinbici.

 

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta di curiosità e peculiarità delle biblioteche RBBC. Oggi siamo a Crema per scoprire qualcosa di più sull’iniziativa “LibrinBici”, attiva da gennaio 2017.

 

 

Di cosa si tratta? È un servizio di consegna libri a domicilio, dalla biblioteca a casa propria e viceversa, in collaborazione con la FIAB - Federazione Italiana Amici della Bicicletta, sezione del cremasco.

 Molto semplice il funzionamento:

  • l’utente prenota con le consuete modalità il libro (andando direttamente in biblioteca oppure da casa loggandosi all’opac)
  • quando lo si avvisa che il libro può essere ritirato, l’utente può contattare la Fiab con una mail (libriinbici@fiabcremasco.it) per accordarsi sulle modalità di ritiro
  • l’addetto della Fiab ritira il libro a nome dell'utente e lo consegna secondo gli accordi presi direttamente con lui
  • quando è tempo della restituzione il meccanismo è lo stesso: ci si accorda con la Fiab che riconsegnerà il libro in biblioteca
  • L’iniziativa è nata dietro suggerimento di un cittadino cremasco ed è stata accolta con entusiasmo dall'assessorato alla Cultura del Comune

Un servizio gratuito, che favorisce l’accesso al patrimonio della biblioteca di Crema e dell’intera RBBC a chi per diversi motivi non riesce a recarsi presso la sede bibliotecaria e quindi è impossibilitato (anche temporaneamente) a ritirare i libri prenotati o restituire il prestito.