Abbiamo voluto concludere il 2016 proponendo a tutti un sondaggio sulle biblioteche RBBC.

Siamo molto contenti della partecipazione e dei risultati: hanno risposto in tantissimi e ci hanno mostrato che non solo le biblioteche piacciono, ma che avranno anche un ruolo importante nei prossimi anni.

Ad aver risposto al sondaggio è stato perlopiù un pubblico femminile, con diploma di maturità, già iscritto in biblioteca (una parte del sondaggio poteva essere compilata anche da chi non è iscritto).

Più della metà degli intervistati hanno dichiarato di essere decisamente soddisfatti dal servizio offerto dalle biblioteche, mentre solo lo 0,6% non lo è. Il 33% si dichiara soddisfatto, il 12% invece lo è abbastanza.

Gli intervistati hanno poi espresso l’intenzione di continuare a usare il servizio in futuro: il 44% si vede all’interno di una biblioteca anche tra 10 anni.

Che cosa fa l’utente in biblioteca? Principalmente cerca libri nuovi da leggere, consulta media digitali e incontra persone. In proiezione, tra 10 anni l’utente cercherà sempre più media digitali da consultare e frequenterà più spesso la biblioteca per incontrare persone.

Grande interesse ha suscitato anche il tema dell'innovazione. Una domanda del sondaggio chiedeva se l’utente fosse interessato a partecipare a iniziative in biblioteca riguardo a nuove tecnologie, energie rinnovabili e internet delle cose.

L' 84% delle risposte è stata a favore dell'argomento, mentre solo l'1,4% degli intervistati ha dichiarato di non conoscere queste tematiche.

per saperne di più guardate i grafici interattivi qua sotto

Le biblioteche RBBC piacciono! - I risultati del sondaggio
Abbiamo voluto concludere il 2016 proponendo a tutti i cittadini un sondaggio sulle biblioteche RBBC. 
Siamo molto contenti della partecipazione e dei risultati: hanno risposto in tantissimi e ci hanno mostrato che non solo le biblioteche piacciono, ma che avranno anche un ruolo importante nei prossimi anni.
Ad aver risposto al sondaggio è stato perlopiù un pubblico femminile, con diploma di maturità, già iscritto in biblioteca (una parte del sondaggio poteva essere compilata anche da chi non è iscritto).
Più della metà (54,5%) degli intervistati hanno dichiarato di essere decisamente soddisfatti dal servizio offerto dalle biblioteche, mentre solo lo 0,6% non lo è. Il 33,1% si dichiara soddisfatto, l’11,8% invece lo è abbastanza. 
Gli intervistati hanno poi espresso l’intenzione di continuare a usufruire del servizio in futuro: il 43,9% si vede all’interno di una biblioteca anche tra 10 anni. 
Che cosa fa l’utente in biblioteca? Principalmente cerca libri nuovi da leggere, consulta media digitali e incontra persone. In proiezione, tra 10 anni l’utente cercherà sempre più media digitali da consultare e frequenterà più spesso la biblioteca per incontrare persone. 
In biblioteca si possono approfondire tematiche specifiche: una domanda del sondaggio chiedeva se l’utente voglia sentir parlare di nuove tecnologie, energie rinnovabili e internet delle cose. L’1,4% degli intervistati ha dichiarato di non conoscere queste tematiche, mentre i voti che propendono al sì equivalgono all’84,3% dei v