SISTEMA BRESCIA-EST

Narrare la giustizia

 


Quest'anno la Costituzione Italiana compie 70 anni. Quale migliore occasione per porre al centro del dibattito sociale e culturale il valore e i principi della legalità, declinata secondo i diritti e i doveri che regolano la convivenza nella loro dimensione etica ?

Da queste riflessioni nasce Narrare la giustizia, una rassegna culturale di pratiche filosofiche, con la direzione scientifica di Alberto Latorre e la consulenza delle facilitatrici Annalisa Rossi e Marina Bonetti (Università Ca' Foscari, Aim.Confil).

Dal 21 febbraio al 30 maggio 2017 le biblioteche/sale comunali del territorio sistemico ospiteranno i relatori: Diego Fusaro, Luigi Vero Tarca, Flavio Dalla Vecchia, Luciano EusebiMaurizio Pallante.

Cinque temi per le cinque conferenze pubbliche, alle quali seguiranno laboratori di pratiche filosofiche :

  • Sulla giustizia: ovvero sull’essere giusti. Come è possibile essere sempre giusti nella propria vita quotidiana? 
  • Sull’essere giusti con se stessi: ovvero sull’aver cura di sé. Come si può essere giusti verso se stessi, prendendosi cura di sé ed essere giusti nei confronti degli altri, prendendosi cura degli altri?
  • Sull’equità: ovvero sull’equa distribuzione delle risorse. Perché ha senso condividere? È davvero una risorsa la condivisione?
  • Sulla riparazione: ovvero sul ristabilire la giustizia. Riparare è sufficiente? Se lo è, per chi e per quali ragioni?
  • Sulla tutela: ovvero sull’essere giusti con le generazioni future. Che cosa resterà di noi? Quale sarà la nostra eredità?
Per rimanere aggiornato : scarica la locandina della rassegna , visualizza il calendario completo e segui la Pagina Facebook della rassegna.

Guarda il video delle serate con Luigi Vero Tarca a Sirmione e Flavio Dalla Vecchia a Calvisano.

Per Informazioni:

Sistema Bibliotecario Brescia Est - Tel. 030-2593078 int.5; bib-best@comune.rezzato.bs.it
NB:  I laboratori di pratiche filosofiche sono a numero chiuso (max 25 persone).
       Per le iscrizioni rivolgersi direttamente alla Biblioteca. Si raccomanda gentilmente la puntualità agli eventi.