Biblioteca comunale Fausto Sabeo

Biblioteca comunale Fausto Sabeo

Contatti

Biblioteca F. Sabeo CHIARI
VIALE MELLINI 2, CHIARI
0307008333

Orario Aperta

Oggi la biblioteca è aperta dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:30

Visualizza l'orario completo

La comunale di Chiari è intitolata a Fausto Sabeo, clarense che nel XVI secolo è stato bibliotecario alla Vaticana di Roma. Nell'immagine di sfondo al titolo, la sala studio nell'interrato (foto di Michele Tonelli)

La Sabeo possiede oltre 56.000 volumi, una raccolta di classici del cinema, 57 abbonamenti a periodici (16 i quotidiani) consultabili in uno spazio apposito, 40 ore di apertura settimanale compresa l’intera giornata di sabato, una Sala studio con oltre 80 posti, una Sala ragazzi, infine una Fonoteca con oltre 4.200 CD musicali.

È possibile accedere liberamente a Internet da 4 postazioni ed è attiva una zona wireless entro la quale ci si può collegare con il proprio portatile. Attraverso la piattaforma MediaLibraryOnLine la Biblioteca mette a disposizione dei propri lettori gratuitamente migliaia di documenti digitali (quotidiani e periodici, mp3, audiolibri, video, e-book in streaming e in download) per cominciare a fare esperienza della biblioteca del futuro.

Logo di MediaLibraryOnLine

Dalla nostra pagina Facebook

Il podcast quotidiano su un avvenimento storico che ricorre oggi Bruce Lee: il...

Il podcast quotidiano su un avvenimento storico che ricorre oggi

Bruce Lee: il mito che ha unito l'Oriente e l'Occidente!
Il 27 novembre 1940 nasce a San Francisco Bruce Lee
Alle 14 con Roberto Silvestri a WIKIRADIO!



Bruce Lee raccontato da Roberto Silvestri
www.radio3.rai.it
Roberto Silvestri è un giornalista e critico cinematografico italiano. È il responsabile di Alias, supplemento di cultura e spettacoli de il manifesto e una delle voci di "Hollywood Party", trasmissione di cinema su Radio Tre RAI.E' tra i fondatori del cineclub "Il Politecnico" e tra i responsabili…

Questa volta Nati per Leggere ci consiglia un libro sui libri. Lo trovate qui <...

Questa volta Nati per Leggere ci consiglia un libro sui libri. Lo trovate qui <http://opac.provincia.brescia.it/opac/detail/view/test:catalog:701711>


NATI per ESSERE LETTI
EVVIVA I LIBRI ! di Jane Blatt illustrato da Sarah Massini ed. Gribaudo, 2014 Ecco un bell'albo illustrato sui libri e sulla lettura. Una semplicissima filastrocca accompagna le pagine illustrate dove i protagonisti non sono soltanto i libri, ma anche i bambini, da quelli molto piccoli ai più grandicelli. I libri possono essere avere formati molto diversi: gigante, piccino, lungo... Usi particolari: libro casetta. libro sedia, libro cappellino... Possono stare nei loghi più impensati, persino in altalena! Ci sono libri per la pioggia, per il sole, per giocare, per affrontare la paura, per stare svegli fino a mattina. I libri si possono regalare, ma anche condividere. Già, già! Evviva i Libri !!! E chi più di noi e voi Nati e Nate per leggere lo può sussurrare, dire, gridare, cantare... ? :-) da 3 anni
I suggerimenti di lettura di Nati per Leggere

Il podcast quotidiano su un avvenimento storico che ricorre oggi Il 26 novembre...

Il podcast quotidiano su un avvenimento storico che ricorre oggi

Il 26 novembre 1909 nasce a Slatina, in Romania, Eugene Ionesco
Alle 14 a WIKIRADIO con Gabriella Bosco.



Eugene Ionesco raccontato da Gabriella Bosco
www.radio3.rai.it
Gabriella Bosco è docente di Letteratura francese all’Università di Torino ed è membro della redazione della rivistaStudi francesi. Nel 2003 ha fondato una collana dedicata alle scritture contemporanee, "L'Almanacco", che dirige e cura. Organizza annualmente seminari e convegni di narratologia cont…

Temi sempre importanti nella rassegna di Etnopolis, qui anche una nostra bibliog...

Temi sempre importanti nella rassegna di Etnopolis, qui anche una nostra bibliografia: <http://bit.ly/sport_e_disabilità>


Foto dal post di Etnopolis in CONFINI
DOMENICA 7 DICEMBRE - ORE 14:00 INCONTRO SUL TEMA SPORT E DISABILITÀ. "LIMITI DA ABBATTERE, CONFINI DA SUPERARE" I confini molto spesso sono visti come una protezione dall'inatteso e dall'imprevedibile, da tutte quelle situazioni che ci spaventerebbero, ci paralizzerebbero e ci renderebbero incapaci di agire. Ma per alcune persone i confini non sono che punti di partenza, limiti che ti spingono ad andare oltre per portare l’asticella del possibile ancora più in alto, incentivi a dimostrare che niente è veramente impossibile. Nella disabilità e nello sport questo aspetto è uno dei fattori principali: così come un disabile ogni volta che esce di casa o si allontana dai percorsi stabiliti sa che dietro ogni angolo, in fondo ad ogni strada o davanti ad ogni porta può trovare un limite a prima vista invalicabile; così anche ogni sportivo sa che ogni giorno deve sforzarsi ed allenarsi per superare il limite precedente perché solo così potrà proseguire il suo percorso di miglioramento. Ma è proprio da questi limiti che prendiamo lo spunto per continuare; perché ci spingono a trovare soluzioni alternative, modi nuovi ed impensati per allargare i confini del possibile spingendoci alla ricerca dell’impossibile. BIOGRAFIA DEGLI OSPITI: Massimo Dighe Atleta paralimpico, inizia ad andare in barca nel 2007 e partecipa a numerose competizioni internazionali, sia in ambito disabili che normo. Ha partecipato alle olimpiadi di Londra 2012 nella classe Sonar. Si occupa della promozione della vela accessibile a tutti per la Federazione Italiana Vele, fa parte della Commissione Atleti della Federazione Internazionale e del Comitato Italiano Paralimpico. Consigliere del Comitato Paralimpico Lombardia e membro dell’Equipment Evaluation Committee che si occupa di sceglire le barche per le Paralimpiadi. Attualmente responsabile del Settore Paralimpico del Club Velico Crotone, dove è stato creato il primo centro di preparazione paralimpica del Mediterraneo, per creare un punto di preparazione specifica sia degli atleti che delle varie professionalità collegate nelle nazioni dell’Area Mediterranea. Simone Salvagnin Nato a Schio il 1 Settembre 1984, ha studiato fisioterapia, massaggio, musica e musicoterapia. Atleta della nazionale italiana di arrampicata sportiva e rappresentante degli atleti nella commissione internazionale "paraclimb international federation sport climbing". Impegnato in conferenze ed eventi pubblici, ha praticato agonisticamente: arrampicata, sci alpino e tandem mountain bike; si cimenta anche nel nuoto, corsa, canoa, parapendio ed alpinismo. Affetto da una malattia degenerativa della retina (retinite pigmentosa) che negli ultimi 19 anni della sua vita l'ha portato alla quasi totale cecità. Protagonista, promotore organizzatore delle spedizioni: -VERSODOVENONSO 2010 (2 occhi a 4 gambe) viaggio in tandem dall'Italia all'Uzbekistan in completa autonomia -OJOS DEL SALADO PATAGONIA EXPEDITION 2012 spedizione in Sud America che l'ha visto alternare l'alpinismo d'alta quota a lunghi e insidiosi percorsi in tandem -BICI & RADICI attraversata in tandem del Sud America dall'Atlantico al Pacifico riscoprendo le radici italiane dei nostri emigranti
Caricamento...Mostra altri
Vedi tutti

Prossimi eventi

Ora del racconto
Tutti i venerdì alle 16.30 nella sala ragazzi vengono lette ad alta voce una... Orario:
Ora del racconto
Tutti i venerdì alle 16.30 nella sala ragazzi vengono lette ad alta voce una... Orario:
Ora del racconto
Tutti i venerdì alle 16.30 nella sala ragazzi vengono lette ad alta voce una... Orario:
Ora del racconto
Tutti i venerdì alle 16.30 nella sala ragazzi vengono lette ad alta voce una... Orario: