Ver todos

Los últimos mensajes del Foro

Il metodo Aranzulla - Salvatore Aranzulla

È un libro molto corto (si legge nei ritagli di qualche giornata) scritto per neofiti del settore. Salvatore (di nome e di fatto) espone in maniera semplice il suo percorso di crescita professionale che gli ha permesso di diventare il più autorevole divulgatore informatico in Italia.
Il libro tratta diversi argomenti che possono essere così schematizzati:

- La sua Storia (la risoluzione come hobby)
- Da hobby a professione (inizi della sua fase imprenditoriale)
- Come creare un buon sito internet (scelte per un buon inizio)
- Come gestire i contenuti del sito (cosa e come pubblicare)
- Come monetizzare il sito (pubblicità, affiliazioni, influencer)
- Analisi della concorrenza (perché e come farlo)

L'autore ha mantenuto il suo caratteristico stile informale (come è solito fare nelle sue guide online) anche nella stesura di questo libro, comunica con spiegazioni ed esempi semplici in modo da risultare chiaro ad un pubblico variegato. Non è un manuale tecnico, non è mai stato pubblicizzato come tale, e per questo motivo non capisco perché a volte venga recensito con bassi punteggi scomodando questa tematica.
Il prezzo è elevato per un libro da 140 pagine, ma è motivato dal fatto che ha un design molto ricercato, le pagine sono di una grammatura importante, moltissime sono a colori ed è in un formato comodo per la lettura (17,5x21 cm). Insomma non è il classico libricino in bianco e nero sfigato e poco chiaro, ma comunica solamente sfogliandolo. Il prezzo rimane comunque importante, ma 4 stelle e mezza è il minimo che possa dare.

Vorrei avere 16 anni - Jessica Brody

La lettura di questo libro è stata abbastanza scorrevole, sicuramente il linguaggio non è formale, ne presenta termini ricercati. La protagonista è ben descritta, sia nell'aspetto fisico che nel carattere. Lo considero un bel libro da leggere in non troppo tempo e lo consiglio soprattutto ai ragazzi e alle ragazze adolescenti. Racconta di una dodicenne che vorrebbe avere l'età della sorella maggiore, sedici anni, perché crede che a quell'età, avendo il cellulare una macchina, e il fidanzato , sia tutto perfetto.
Ma quando questo si avvererà realmente, si renderà conto che non sarà proprio tutto perfetto come immaginava...

Agata e pietra nera - Ursula K. Le Guin

Agata e Pietra Nera è un romanzo della scrittrice statunitense Ursula Kroeber Le Guin. Il protagonista è Owen Thomas Griffiths, un ragazzo di diciassette anni, basso e sveglio. La scrittrice ha preferito non descrivere molti aspetti fisici di nessun personaggio, né di Owen né di Natalie, però si può capire dal libro che Natalie è una bravissima compositrice, scrittrice e strumentista, infatti suona più strumenti. Ha i capelli scuri è taciturna è molto riservata. Owen è invece un bravo ragazzo, ma per lui come per Natalie è difficile inserirsi nei gruppi. Il libro parla della vita di Owen, soffermandosi sul periodo dei suoi suoi diciassette anni. Owen conosce Natalie sullo scuolabus durante una giornata di pioggia, iniziano a chiacchierare e lui fa di tutto per farla ridere. In seguito a questo episodio c’è ne saranno altri, come quando Owen andrà a casa di Natalie, perché aveva bisogno di un’amica c’è lo ascoltasse. Andavano in giro insieme conversando e nel frattempo portavano a spasso Orville, il cane di Natalie. Si divertivano in spiaggia saltando e correndo attraverso le onde, costruendo castelli di sabbia ed arrampicandosi sugli scogli. Un giorno, scavando nella sabbia, Natalie trovò una Pietra Nera e Owen trovò un’agata che poi si scambiarono, immagino come segno ‘amicizia. Un giorno, durante un’altra gita in spiaggia, Owen trovò il coraggio di confessare i suoi sentimenti, ma Natalie, pur provando anche lei dei sentimenti verso Owen, era spaventata da quello che poteva succedere. In pratica questo libro racconta dei sentimenti d’amore tra un ragazzo e una ragazza. Essi si amano, ma per il momento hanno deciso di non andare “oltre”. Una frase di questo libro che mi ha colpito è “non parlammo dei nostri problemi, o dei genitori, o di automobili, o delle nostre ambizioni. Parlammo della vita. Decidemmo che non ha senso chiedersi qual’è il significato della vita, perché la vita non è una risposta, è una domanda, e tu, proprio tu, sei la risposta.” La lettura è stata piacevole, semplice e scorrevole, la trama molto interessante e se gli ambienti erano ben descritti, i personaggi non lo erano abbastanza per poter essere immaginati. Consiglio a tutti questo libro, perché ti fa riflettere sui sentimenti che possono nascere tra un ragazzo e una ragazza.

Batti il muro - Antonio Ferrara

"Batti il muro", è uno dei libri scritti da Antonio Ferrara, un rinomato scrittore italiano. Questo libro racconta della vita di Caterina. La mattina, quando andava a scuola, sentiva di avere qualcosa in comune con i ragazzi che si trovavano nel manicomio che lei ogni giorno vedeva: avevano anche loro come lei un muro che li separava dal mondo. Per loro la parete dell'edificio e per lei l'anta dell'armadio, nella quale sua mamma la rinchiudeva. Per non annoiarsi e non pensare alla sua situazione Caterina iniziò a leggere, ma si appassionò così tanto alla lettura che lo fece pure fuori dall'armadio. Grazie ai libri Caterina affrontava le sue paure e difficoltà. È un libro molto forte, che però dà un messaggio molto bello, quello di leggere i libri. Leggere é una distrazione e ti porta nel tuo mondo dove i problemi non esistono. Lo stile di scrittura é abbastanza semplice e scorrevole, anche se il senso di alcune frasi é più complicato da interpretare. Questo libro mi è piaciuto moltissimo, mi ha appassionato

Vita - Melania G. Mazzucco

Interessante per lo spaccato di vita dei periodi attraverso i quali si snoda, forse però troppo lento. A tratti mi ha fatto venir voglia di "lettura veloce"...