Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Canti della forca - Stefano Bessoni

Eccentrico, macabro, filosofico, scientifico: il poliedrico Bessoni attrae l'attenzione in modi non convenzionali. Tanto le bellissime illustrazioni che accompagnano il testo, quanto il curioso cortometraggio in stop motion allegato al libro sono un delizioso antidoto alla zuccherosità di molta produzione letteraria.

The gap - Michele Jaffe

La storia non segue una linea temporale lineare ma va avanti e indietro nel tempo attraverso i vari ricordi di Jane.
La soluzione escogitata dall'autrice sorprenderà sicuramente il lettore, a mio avviso è originale e inaspettata.
E' anche vero che non è nuova l'idea di un adolescente catapultata in un ambiente dove la popolarità è tutto e dove i ragazzi ricchi e viziati nascondono segreti incoffesabili ma l'autrice è riuscita a distinguersi in modo positivo.
Il personaggio principale è ben caratterizzato (e non solo quello) infatti il lettore riesce ad immedesimarsi senza problemi, provando la stessa confusione e angoscia della protagonista. Jane è una ragazza come tante così desiderosa di essere popolare e accettata che soffoca il suo vero io, assecondando, invece, quelli che la circondano. Questa sua permanenza forzata in ospedale la porterà a riflettere di più su se stessa e su chi siano i suoi amici. Naturalmente non manca il risvolto romantico e le problematiche legate all'ambiente scolastico ma non c'è alcun elemento paranormale. Il mistero ti tiene davvero incollata alle pagine perché è davvero ben congeniato.

Lo Yark - Bertrand Santini, Laurent Gapaillard

Un libro da leggere sotto le coperte … con la pila … badando a non svegliare con le risa chi vi dorme accanto.

Lo Yark, orrido mostro truculentemente umoristico, narra di come si possa sfuggire alla “propria natura”.
Qual'è la sua nella fattispecie ? Divorare con gusto i bimbi … ma solo quelli buoni … quelli cattivi no ! Gli danno il mal di pancia !
Sì … è proprio un libretto scorretto e sopra le righe, che sfigura il volto di chi legge con smorfie decise … di raccapriccio per i genitori … di sgomento per i nonni … di puro irrefrenabile divertimento per i giovani lettori.

Ne avevo considerato l'acquisto come regalo di compleanno per il figlio novenne di una coppia di amici, ma desistetti dopo aver letto le prime due pagine … temevo di incorrere in un severo giudizio per la mia macabra e sconsiderata proposta di lettura.

Ora però, dopo averlo letto e testato su mio figlio, la mia cavia prediletta, non posso che consigliarlo nonostante il testo sia prodigo nel proporre locuzioni “sconvenienti” … in effetti, a ben vedere, nel racconto non v'è né più né meno che il vitale filo nero delle più tradizionali fiabe popolari, da Pollicino a Barbablù, rivisitato con un tono irridente e spiritoso che rende evidente omaggio a “Il mostro peloso”.
La sola differenza con le fiabe classiche, in cui i malvagi vengono sconfitti o annientati, è che qui alla fine di mostri non ne rimane alcuno.

La bella versione italiana in prosa “rimata” rende la lettura fresca e scorrevole, adatta anche a bambini un poco più piccini.

Le illustrazioni poi sono fantastiche, in perfetta simbiosi con il testo … a questi Santinì e Gapaillard, se continuano così, la premiata ditta Gaiman-Riddell non gli fa un baffo.

In breve “Lo Yark” è un libro tosto e brillante … e qui mi prendo la libertà di dire che è brillosto, visto che parliamo di gente che pensa sopra le righe.

p.s. Mio figlio ha poi deciso di comprarsi una copia de “Lo Yark” con i soldini del suo salvadanaio … che ragazzaccio !

R: Quella sera - Anny Duperey

Bellissimo libro, come non leggevo da tempo. Storia con sentimenti ed emozioni che lasciano il segno, come il finale per nulla scontato. A mio avviso vale la pena leggerlo.

Il magico potere del riordino - Marie Kondo

La scrittrice espone il suo metodo di riordino principalmente attuabile tra le mura di casa. In metodo è condivisibile in buona parte ma il libro risulta troppo prolisso e ripetitivo sugli stessi concetti iniziali. Sarebbe stato meglio se fosse stato di 120 pagine concentrate e ordinate di concetti, in quanto si parla di riordino esprimendolo con poco ordine. Consiglio di sfogliare l'indice e leggere esclusivamente i capitoli di interesse in quanto a grandi linee, tra esempi ed esperienze di infanzia, ci si imbatte nella vera essenza del libro. Nel complesso dà delle dritte per ottimizzare o inizializzarsi al riordino.

Noli me tangere - Andrea Camilleri

Un altro piacevole romanzo di Andrea Camilleri la cui trama emerge da un puzzle di testi: interviste, dialoghi, telefonate, lettere . . . ..
Questa volta però non siamo a Vigata!

I racconti di mezzanotte - Nick Shadow

Le avventure macabre di questo manipolo di adolescenti sono un pretesto per rappresentare, anticipandole, le incognite alle quali il passare del tempo li sta conducendo, stravolgendo la naturalezza della crescita e concretizzando i mostri dell'età adulta (l'ansia da prestazione, la paura della perdita, la difficoltà di perdonare e perdonarsi, la troppa prudenza che si trasforma in panico) in elementi classici della narrazione horror riscoperti sotto una nuova... tenebra. Ecco perciò originali incarnazioni di spettri, demoni, stregoni e crudeli mondi assassini che ricordano un po' i Piccoli Brividi degli anni '90, ma con un certo stile in più.

The restorer - Amanda Stevens

Un altro bel libro sul paranormale; non solo mi ha colpita la copertina, ma anche la trama, fin dal primo istante! Un libro decisamente descrittivo,gotico, quasi un documentario sui vari simboli funebri, simboli che si trovano sulle tombe, particolare che mi ha fatto veramente piacere leggendolo! Ho imparato tante cose nuove sull'argomento cimiteri! La descrizione dei paesaggi e dei vari personaggi è sicuramente, dal mio punto di vista, il pezzo forte di questo libro perchè sa creare al meglio l'atmosfera giusta del paranormale, tanto che alle volte è capace di far venire i brividi! Anche la storia (che sicuramente ha un continuo) mi è apparsa piacevole, interessante e coinvolgente allo stesso tempo! Non è un libro alto, si legge in fretta, sia per le poche pagine, ma anche per la scorrevolezza del modo di scrivere dell' autrice! Forse, l'unica pecca, è il ripetersi ogni tanto della fase innamoramento lei/lui, un pò troppo per i miei gusti....Sempre a chiedersi se è il caso di stare con lui, chissà lui cosa prova per lei...etc.....ma questo è un dato per me tralasciabile, talmente ero presa nella storia. Attendo con ansia il continuo tradotto in italiano!

Allegiant - Veronica Roth

Finale insolito per un romanzo, ma non del tutto inaspettato.
Non lo racconterò perchè sono contro lo spoiler nelle recensioni, lascio alla curiosità degli altri andare a vedere come va a finire..
Ho apprezzato alcuni colpi di scena dell’autrice e la novità della narrazione dai diversi punti di vista (da quello di Quattro e da quello di Tris), anche se purtroppo il romanzo non ha riacquistato il ritmo e la scorrevolezza del primo volume. Resto ancora molto scettica sulle “saghe”, questa non mi ha convinto come speravo.
Buone le descrizioni delle ambientazioni ed efficienti i dialoghi; forse un po’ ripetitivo e ormai trito e ritrito il rapporto tra I protagonisti.
Po’ delusa, lo ammetto.

Raven boys - Maggie Stiefvater

Ad essere sincera questo primo libro di una serie mi è apparso molto come introduttivo, quasi un prequel di qualcosa di molto molto più grande che si verrà a scoprire solo in seguito. Ogni personaggio ha i suoi spazi per essere conosciuto, apprezzato o velato di mistero. E della situazione in sé non siamo poi molto coscienti. Una sorta di detto non detto giusto per lasciarci l'amaro in bocca e aspettare con impazienza il secondo capitolo per essere aperti alla realtà di ciò che stanno e hanno cercato i ragazzi tutto il tempo.
Devo dire se vi consigli o meno la lettura di The Raven Boys? Beh, c'è da chiederlo? Addentratevi anche voi nei misteri che circondano la cittadina di Henrietta, nel West Virginia. E iniziate a credere alle profezie, ai veggenti e ai fantasmi. Perché la nostra autrice Maggie Stiefvater è stata in grado di avvolgere la lettura del suo romanzo attorno a una bolla di reale magia, che ti trasporta a credere in ciò che stai leggendo, immaginando così di essere all'interno dell'avventura insieme ai protagonisti nella ricerca di ciò che bramano con così tanta passione.