E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Trovati 621677 documenti.

Mostra parametri
Rosso nella notte bianca
0 0 0
Libri Moderni

Valenti, Stefano <1964->

Rosso nella notte bianca / Stefano Valenti

Feltrinelli, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Valtellina. Novembre 1994. Il settantenne Ulisse Bonfanti attende Giuseppe Farina davanti a un bar e, quando arriva, lo ammazza a colpi di piccone. Alla gente che accorre dice di chiamare i carabinieri, che vengano a prenderlo lui ha fatto quello che doveva. Erano quarantacinque anni che Ulisse mancava da quei monti. Dopo aver lavorato tutta la vita con la madre Giuditta in una fabbrica tessile piemontese, è tornato e si è rifugiato nella vecchia baita di famiglia, o almeno in quel che ne è rimasto dopo l'incendio appiccato nel 1944. Non un fiato, non un filo di fumo, non una presenza tutto intorno. In questo abbandono, tormentato da deliri e allucinazioni, Ulisse trascorre le sue ultime giornate di libertà camminando nei boschi, sdraiato davanti al camino, rivivendo la tragedia che ha marchiato la sua intera esistenza. Dimenticato da tutti, si rinchiude come un animale morente in quella malga dove nessuno si è avventurato da decenni. I ricordi della povertà contadina, della guerra, della fabbrica, dell'emigrazione e delle tragedie famigliari si alternano in una tormentata desolazione. Una desolazione che nasce dal trovarsi nell'abitazione dalla quale, cinquant'anni prima, è stata portata al cimitero la bara con il cadavere della sorella Nerina...

Assicurazione a delinquere
0 0 0
Libri Moderni

Quezel, Massimo <imprenditore>

Assicurazione a delinquere / Massimo Quezel

Chiarelettere, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: È la prima volta che un ex manager assicurativo, oggi tra i più affermati esperti d'infortunistica in italia, racconta tutto: segreti, trucchi, bugie di una lobby potentissima. Con questa testimonianza dall'interno che lascia sgomenti, Massimo Quezel rompe finalmente il silenzio prodotto da un'informazione falsa e paludata, imbastita a suon di campagne pubblicitarie milionarie. La verità è un'altra. Otto volte su dieci le compagnie non riconoscono il giusto risarcimento. I costi delle polizze sono i più cari d'Europa perché devono anche coprire inefficienze e comportamenti scorretti delle assicurazioni. Esiste un ente di vigilanza che ogni anno commina multe per milioni di euro alle compagnie. Il mantra delle assicurazioni è "il miglior guadagno è il risparmio". Peccato che dietro quel risparmio ci siano persone vittime di gravi incidenti stradali, pazienti costretti a convivere con lesioni permanenti a causa di trattamenti sanitari errati e molto altro. Dopo vent'anni di esperienza sul campo, Quezel mette a disposizione del lettore un patrimonio unico di conoscenze, casi e storie, svela i dieci comandamenti da osservare per non essere fregati, racconta le trattative che ha affrontato e le battaglie che ha combattuto. Il libro nero delle assicurazioni di Massimo Quezel è un libro inchiesta sul mondo assicurativo che mette sotto la lente di ingrandimento gli aspetti più negativi di questo settore. Il libro non è solo un “testo denuncia” ma mette in luce una serie di aspetti che fanno riflettere su come, in Italia e nel mondo, la lotta ai premi assicurativi troppo alti possa essere condotta solo sconfiggendo i tanti “furbetti”. Considerando alcuni dati nel dettaglio solo in Italia circolano tre milioni e mezzo di auto senza assicurazione. Su cento incidenti automobilistici il ventitre per cento riporta anche danni fisici contro il dieci di Francia, Germania e Belgio e l’undici per cento del Regno Unito. Ogni anno vengono denunciati settecentomila “colpi di frusta”, danno impossibile da diagnosticare in modo strumentale dove, il medico si limita a scrivere nel referto “il paziente lamenta dolori al collo”, e le assicurazioni pagano. Quanto? Ben due miliardi di euro l'anno, pari al quindici per cento del valore totale dei sinistri annui. In Italia si hanno a disposizione due anni per chiedere il risarcimento alle assicurazioni per un sinistro e, di fatto, non vi è nessun obbligo di sottoporre a perizia il veicolo per il quale si chiede di essere risarciti, fornendo così terreno fertile ai truffatori. Ma sono le stesse assicurazioni a truffare il consumatore.

Che c'è di male nel sentirsi speciali?
0 0 0
Libri Moderni

Malkin, Craig <docente di psicologia>

Che c'è di male nel sentirsi speciali? : trasformare il narcisismo in un vantaggio per sé e per gli altri / Craig Malkin ; traduzione di Virgilio B. Sala

Feltrinelli, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Innamorati di se stessi, i narcisisti vogliono l'elogio degli altri, cercano attenzione, si preoccupano del loro aspetto. Talvolta, i loro comportamenti sono meno decifrabili, ma, in ogni caso, il mondo deve ruotare attorno a loro. In realtà, lungo la scala che va dall'altruismo assoluto, anch'esso espressione del narcisismo, all'arroganza totale, estremi entrambi pericolosi, si collocano forme salutari e, anzi, preziose, di narcisismo. È essenziale dunque sapersi spostare lungo quella scala. Basandosi sulla propria ricerca e sulle ultime scoperte in psicologia, Malkin insegna strategie concrete per fronteggiare i narcisisti nel modo giusto, o per prevenire e combattere in noi le derive più pericolose e conflittuali del narcisismo. Nello stesso tempo, aiuta a dotarsi di una sana autostima anche chi, al contrario, non si sente abbastanza speciale, perché trovi il coraggio di far sentire la sua voce e viva una vita più ricca e appagante. Dimenticate tutti i cliché e fatevi guidare da Malkin nel cogliere il meglio dal bisogno di sentirsi speciali e nell'affrontare consapevolmente la tendenza a essere assorbiti da se stessi. Che siate narcisisti o, al contrario, siate alle prese con qualcuno che lo è, in questo libro troverete molte verità che sfidano le conoscenze convenzionali sul narcisismo.

Una famiglia decaduta
0 0 0
Libri Moderni

Leskov, Nikolaj Semenovic

Una famiglia decaduta / Nikolaj S. Leskov ; traduzione di Flavia Sigona

Fazi, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una famiglia decaduta, scritto nel 1874, è forse il romanzo in cui Leskov riconosce più chiaramente l'attimo tremendo che lega la gioia allo sconforto, quando la felicità si comincia a fare desiderio e timore. E' l'esistenza nella sua pienezza, la semplicità assoluta degli uomini a raccontare come la vita, quanto più ricolma, già decada e dia conto di una fatica ineluttabile, dello sconforto per ciò che deve fallire. E' proprio questa verità, ripetuta in filigrana, pagina dopo pagina, a commuovere i lettori.

Gabriele Cruillas
0 0 0
Libri Moderni

Di Tizio, Franco

Gabriele Cruillas : il figlio non riconosciuto da D'Annunzio / Franco Di Tizio

Ianieri, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una personalità complessa, che meritava questa ricerca a largo raggio e la scrupolosa indagine di Franco Di Tizio. In fondo a un così ampio lavoro di scavo resta un interrogativo ancora insoluto: Gabriele Cruillas fu davvero figlio del Vate di Pescara? L'autore confida che la decisiva risposta venga dall'auspicato esame scientifico, oggi possibile, sul DNA di entrambi. Ma la domanda sospesa non attenua per nulla l'interesse dell'opera, che si distingue per la novità dell'inchiesta e l'ampiezza dei risultati, offrendo un ulteriore tassello alla ricostruzione dell'immagine di Gabriele d'Annunzio come uomo e creatore di poesia. Le turbolente e quanto mai irrisolte vicende familiari di Gabriele d'Annunzio tornano a solleticare l'interesse di uno dei più valenti biografi del Vate, l'abruzzese Franco Di Tizio, che dopo il fondamentale studio su “Cicciuzza”, la figlia prediletta (e riconosciuta) del poeta, indaga la controversa personalità di Gabriele Cruillas. La domanda che sorregge l'intera opera è chiara: Cruillas fu veramente il figlio naturale di d’Annunzio e della principessa Maria Cruyllas Gravina? Oppure, come hanno sostenuto i biografi dannunziani, è stato il figlio che la Gravina ebbe con il suo servitore Rocco Pesce? Qui Franco Di Tizio cerca di riportare l’attenzione sulla «nobile» – come intende qualificarla – figura del Cruillas e si appella a tutti coloro che possano adoperarsi affinché venga finalmente chiarita la identità paterna di quest’uomo, rivolgendosi direttamente in esergo al testo al presidente del Vittoriale Giordano Bruno Guerri. L’autore specifica che oggi, avendo il dna di d’Annunzio, si potrebbe accertare la paternità di Cruillas, attraverso i pronipoti o, al limite, tramite i resti mortali suoi o dei tre figli. Auspica inoltre che il dilemma possa essere sciolto il prima possibile; e non per una mera curiosità, ma poiché rappresenta un tassello importante della vita del poeta, indispensabile per i futuri studi dei biografi dannunziani. Gabriele Cruillas è nato a Francavilla, nel Villino Mammarella dove d’Annunzio abitò dal 1894 al 1897. È nato, secondo quanto si riesce a percepire dal libro, dalla principessa Maria Gravina e da d’Annunzio, anche se quest’ultimo non volle riconoscerlo per non essere accusato di adulterio, essendo sposato con Maria Hardouin di Gallese. D’Annunzio disse che era figlio del suo stalliere, e pertanto con questo espediente nel 1897, proprio l’anno in cui nacque il figlio, si allontanò da Francavilla per andare ad abitare alla Capponcina. Cruillas, nonostante non fosse stato riconosciuto dal poeta, gli fu molto legato e riuscì a divenire, al contrario degli altri 4 figli del Vate, un personaggio importante nella sua epoca. Fervente cattolico, fu scrittore e poeta, ed è stato, durante la seconda guerra mondiale, il fondatore delle Camicie Verdi, comandante di migliaia di uomini, tra cui alcuni generali e molti colonnelli. Dopo la caduta di Mussolini cercò di prendere il suo posto, alleandosi con quei fascisti non coinvolti politicamente e con tutti gli antifascisti; ovviamente questo disegno non si compì perché gli americani non accettarono il suo doppio gioco. Fu così imprigionato e condannato a morte dagli americani, ma liberato dagli inglesi. Non scoraggiatosi, nel dopoguerra fondò il Partito Nazionale Italiano, che non riuscì ad affermarsi per la presenza della Dc, che spazzò via i partiti minori. In questo libro l'intera esistenza di Gabriele Cruillas è indagata da Di Tizio: vita privata, lavori letterari, i rapporti con la madre, la sorella e l'ingombrante padre, il quale, durante il periodo fiumano, precisamente il 15 agosto 1920, gli rilasciò il documento che riportiamo in alto. Dopo la morte del Cruillas, a Roma il 3 novembre 1979, la figlia Crocetta accusò Piero Chiara e Raffaele Tiboni di aver affermato che il padre era figlio di Rocco Pesce e non di d’Annunzio. Chiara annunciò sul Corriere della Sera che prendeva atto delle parole di Crocetta, mentre Raffaele e Edoardo Tiboni si affidarono al giudizio della Corte. Il processo, che iniziò il 25 giugno 1979, si concluse con l'assoluzione degli imputati («il fatto non costituisce reato». Sentenza confermata dalla cassazione nel 1985. Del resto sarebbe stato impossibile decidere con certezza la paternità, poiché all’epoca non vi erano prove ritenute inequivocabili. Con la scoperta del dna di d’Annunzio, annunciata 12 marzo 2015, il dilemma, che perdura da quasi 110 anni, potrebbe essere a un passo dalla risoluzione.

Cambio di stagione
0 0 0
Libri Moderni

Nanetti, Angela <1942->

Cambio di stagione / Angela Nanetti

EL, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dai 13 anni. La folgorante storia di un amore? Un incidente stradale? Una crisi giovanile? Sullo sfondo di una piccola città della provincia italiana, una come tante, una come tutte, un'adolescente scopre tragicamente una propria dimensione di vita rompendo la crosta delle abitudini, delle certezze, degli affetti sedimentati intorno a lui. Un romanzo guidato da un'appassionante sensibilità per la condizione moderna, un romanzo che si sviluppa come un'acuta ricostruzione dal vivo del conflitto ineliminabile tra genitori e figli.

Dizionario di romeno
0 0 0
Libri Moderni

Negritescu, Valentina

Dizionario di romeno : romeno-italiano, italiano-romeno / Valentina Negritescu ; con la collaborazione di Davide Arrigoni

Hoepli, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Cibo
0 0 0
Libri Moderni

Cabrol, Marta - Young, Caroline - Newell, Keith

Cibo / [illustrazioni di Marta Cabrol ; progetto grafico di Keith Newell ; testo di Caroline Young]

Usborne, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Allegra fattoria
0 0 0
Libri Moderni

Baggott, Stella

Allegra fattoria / [Stella Baggott]

Usborne, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il bacio più breve della storia
0 0 0
Libri Moderni

Malzieu, Mathias

Il bacio più breve della storia / Mathias Malzieu ; traduzione di Cinzia Poli

Feltrinelli, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Parigi, una sera al Théâtre du Renard, l'orchestra suona "It's Now or Never". Una ragazza misteriosa e sfuggevole si aggira, lui la nota, cerca in ogni modo di avvicinarla e, quando ormai tutto sembra impossibile, si trovano faccia a faccia e si baciano. Un bacio minuscolo, il più breve mai registrato, e lei scompare. Invisibile, si allontana. Un mistero anche per un inventore come lui che, seppur di indole tendenzialmente depressa, è determinato a rivedere l'eterea e vulnerabile creatura che lo ha ammaliato. Inizia così una ricerca serrata in cui sarà affiancato da due bizzarri personaggi: un detective in pensione, che ha tutto l'aspetto di un orso polare, e il suo stravagante pappagallo. Le invenzioni si susseguono e qualcosa di molto goloso e originale aiuterà il protagonista nel suo scopo. Ormai è chiaro, fra i due è scoccata una scintilla, si è prodotto un cortocircuito. Ma in amore gli artifici non bastano, servono coraggio e temerarietà, doti che entrambi dovranno conquistare se vorranno trovarsi e abbandonarsi l'uno all'altra. Riusciranno i due a superare ostacoli e paure e a vivere il loro amore?

Medio Oriente
0 0 0
Libri Moderni

Fabietti, Ugo <1950->

Medio Oriente : uno sguardo antropologico / Ugo Fabietti

Raffaello Cortina, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In una prospettiva antropologica, il libro smonta stereotipi e luoghi comuni sul Medio Oriente e sulla vita delle sue popolazioni, per cogliere quanto di più specifico vi è nei sistemi culturali di quest'area. In che senso si può parlare di identità islamica? Esiste un nesso tra politica e religione? Quali sono le dinamiche sociali prevalenti? A quali cambiamenti la regione è andata incontro con la creazione degli stati nazionali e, a partire dal secondo dopoguerra, con l'egemonia acquisita da alcuni paesi rispetto ad altri? E qual è, oggi, il ruolo dell'Arabia Saudita nel successo del fondamentalismo islamico? A partire anche dall'esperienza personale, Ugo Fabietti evidenzia le profonde tensioni che percorrono il Medio Oriente, in bilico tra passato e presente, autoritarismo e democrazia, tradizione e modernità, introducendo il lettore alla realtà complessa di questa regione, dai confini fluidi e incerti, politicamente instabile e tuttavia più che mai presente sulla scena del mondo contemporaneo.

La vita che si ama
0 0 0
Libri Moderni

Vecchioni, Roberto <1943->

La vita che si ama : storie di felicità / Roberto Vecchioni

Einaudi, 2016

  • Copie totali: 8
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 2

Abstract: «Non si è felici nell'imperturbabilità, ma nell'attraversamento del vento e della tempesta». Perché i momenti piú belli o piú intensi della nostra esistenza brillano nella memoria: sono luci che abbiamo dentro e che a un tratto sentiamo il bisogno di portare fuori. Magari per i nostri figli, e per tutti quelli che hanno voglia di ascoltare. È inutile chiedersi cosa sia la felicità, o come fare a raggiungerla. Lo scrive un padre ai propri figli nella lettera che apre questo libro: la felicità, spiega, non è una questione d'istanti, ma una presenza costante, che corre parallela a noi. Il problema è saperla intravedere, imparando a non farci abbagliare. Il padre è Roberto Vecchioni. Sono per i suoi figli - Francesca, Carolina, Arrigo e Edoardo - i racconti che compongono il volume. Dalle bizzarrie vissute insieme a loro, a episodi comici e drammatici della sua carriera di insegnante; dagli amori perduti o ritrovati fino a un ritratto vivo e passionale di suo padre Aldo, Vecchioni attinge alla propria biografia per costruire un vero e proprio manuale su come imbrigliare la felicità, senza farla scivolare via finché non diventa soltanto un ricordo. Ma ci sono anche le canzoni, scritte in un arco di quasi quarant'anni. Ci sono squarci letterari: un racconto dalle Mille e una notte, la storia di Paolo e Francesca, il mito di Orfeo ed Euridice, un frammento di Saffo. Cè l'amata Casa sul lago, testimone di tanti momenti, alcuni dei quali difficili e persino spaventosi. Roberto Vecchioni ci conduce in un viaggio personale lungo quello che chiama «il tempo verticale», uno spazio che tiene uniti tra loro passato, presente e futuro, dove nulla si perde. D'altronde «la felicità non è un angolo acuto della vita o un logaritmo incalcolabile o la quadratura del cerchio: la felicità è la geometria stessa».

La battaglia navale
0 0 0
Libri Moderni

Malvaldi, Marco <1974->

La battaglia navale / Marco Malvaldi

Sellerio, 2016

  • Copie totali: 8
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 8

Abstract: "Un lavoro d'indagine vero, sul campo, è molto più simile alla battaglia navale. All'inizio spari alla cieca, e non cogli niente, ma è fondamentale che tu ti ricordi dove hai sparato, perché anche il fatto che lì tu non abbia trovato nulla è una informazione". Non lontano dalla casa di Nonno Ampelio, uno dei quattro vecchietti investigatori del BarLume, ci sono i Sassi Amari, il litorale di Pineta. Abbandonato lì, viene trovato il cadavere di una bella ragazza con un particolare tatuaggio. Lei viene presto identificata, dal figlio dell'anziana presso cui lavorava, come la badante ucraina della madre. Le colleghe connazionali si affrettano ad accusare il marito della ragazza, un balordo che la tormentava. E il caso sembra avviato a una veloce conclusione. Tra i Vecchietti serpeggia la delusione. Visto anche che l'indagine è affidata a un altro commissariato, e non all'amica vicequestore, la fidanzata di Massimo il Barrista. Ma è l'ostinazione senile che fornisce alla Squadra Investigativa del BarLume l'intuizione decisiva. E grazie anche all'intermediazione di un altro squinternato, il compagno Mastrapasqua che delle ucraine conosce usi e costumi, il vicequestore Alice Martelli può raddrizzare un'inchiesta cominciata con il piede sbagliato.

Una casetta troppo stretta
0 0 0
Libri Moderni

Donaldson, Julia <1948-> - Scheffler, Axel <1957->

Una casetta troppo stretta / scritto da Julia Donaldson ; illustrato da Axel Scheffler

Emme, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una vecchietta se ne va brontolando che la sua casetta le sta troppo stretta. Ma con il consiglio di un vecchio saggio e l'aiuto di una gallina, una capra, un maiale e una mucca, scoprirà che in realtà non è proprio così

Il macigno
0 0 0
Libri Moderni

Cottarelli, Carlo <1954->

Il macigno : perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene / Carlo Cottarelli

Feltrinelli, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Sono decenni che gli italiani lo sanno: il debito pubblico è un problema spaventosamente grande, tanto che sembra troppo enorme per essere affrontato. Solo Carlo Cottarelli può riuscire a raccontare in termini chiari e trasparenti come stanno davvero le cose, spiegando i concetti fondamentali senza tecnicismi e utilizzando una miriade di esempi che nascono dalla sua esperienza di dirigente al Fondo monetario internazionale e di commissario per la Revisione della spesa. Dopo il clamoroso successo conseguito con La lista della spesa, Cottarelli torna quindi a illuminare i conti pubblici italiani, puntando l’attenzione sul debito: come si forma? Perché è così difficile ridurlo? Come mai è così importante per l’economia delle nazioni? Ci si può convivere, e in che modo? Cottarelli ha avuto esperienza diretta di molte crisi generate dal debito pubblico, come quella italiana che portò alla caduta dell’ultimo governo Berlusconi e quella greca degli ultimi anni, e può quindi illustrare rischi e opportunità delle varie, possibili soluzioni del problema: da quella più combattiva (non ti pago!) a quella più ortodossa (l’austerità), fino al cauto ottimismo di una possibile via di buon senso, fatta di credibilità, crescita e attenzione al lungo periodo. Con scrittura precisa e vivace, questo libro guida il suo lettore con chiarezza esemplare alla scoperta di quello che gli esperti sanno (e di quello che non sanno) sul debito pubblico e sui suoi pericoli. “Questo libro parla dei rischi cui l’Italia resta esposta, e dei costi che comunque affronta, per effetto del suo elevato debito pubblico. Ma non spaventatevi troppo. L’Italia non è il Titanic. Il suo destino non è segnato, purché ci rendiamo conto che davanti a noi abbiamo ancora pericoli e non solo nebbia che annuncia il sole.”

Il rumore delle cose che iniziano
0 0 0
Libri Moderni

Greco, Evita <1985->

Il rumore delle cose che iniziano / Evita Greco

Rizzoli, 2016

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 9

Abstract: Cosa faresti se la tua bambina avesse paura di andare a scuola? Cosa le diresti per convincerla a farsi coraggio? Per la sua nipotina Ada, Teresa inventa un gioco: ogni volta che una cosa bella sembra finire, bisogna aguzzare le orecchie e prestare attenzione ai rumori. Solo così si possono riconoscere quelli delle cose che iniziano. Alcuni sono semplici e hanno dentro una magia speciale: un’orchestra che accorda gli strumenti, il vento in primavera, il tintinnio delle tazze riempite di caffè… Ma nella vita non sempre sappiamo riconoscere le cose belle. Quando perdiamo fiducia in noi stessi, quando qualcuno ci tradisce, o ci dice addio, sembra che nulla possa davvero iniziare. Ada ci pensa spesso, ora che nonna Teresa è ammalata. Nei corridoi dell’ospedale la paura di restare sola è così forte da toglierle il respiro, ma bastano due persone per ricordarle che si può ancora sorridere: Giulia, un’infermiera tutta d’un pezzo, e Matteo, che le regala margherite e la sorprende con una passione imprevista. Perché è proprio quando il mondo sembra voltarti le spalle che devi ascoltarne i rumori, e farti trovare pronta. Guardati intorno, allunga la strada, sbaglia a cuor leggero e ridi più spesso che puoi. Ogni volta che qualcosa finisce, da qualche parte ce n’è un’altra che inizia.

Strane lealtà
0 0 0
Libri Moderni

McIlvanney, William <1936-2015>

Strane lealtà : le indagini di Laidlaw / William McIlvanney ; traduzione di Alfredo Colitto

Feltrinelli, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Dopo la morte del fratello, investito da una macchina, Jack Laidlaw usa la sua abilità di detective per scoprirne il motivo. Con un ingegno corrosivo, Laidlaw narra una ricerca emotiva attraverso il mondo sotterraneo di Glasgow, nel paese natale di Graithnock e nel passato, scoprendo tanto di se stesso quanto dell'amato fratello che ha perduto in un'indagine che lo porterà a un apice distruttivo.

La casa tra i salici
0 0 0
Libri Moderni

Hagena, Katharina

La casa tra i salici / Katharina Hagena ; traduzione di Sara Sullam

Garzanti, 2016

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 10

Abstract: La città è avvolta nel silenzio della notte. Ma Ellen non riesce a prendere sonno. Si domanda se quegli occhi che ha incrociato di sfuggita siano proprio di Andreas, il suo amico d'infanzia che non vede da anni. Tutto è partito da quell'attimo. Da allora è stato impossibile frenare il flusso dei ricordi che l'hanno riportata dove non avrebbe mai voluto: a Grund. Alla casa tra i salici sulla riva del fiume; al gracchiare lontano delle rane; al riflesso dorato dei campi di girasole. Lì dove Ellen è cresciuta ed è stata felice, si è innamorata, ma ha anche sofferto. Per sua madre che, ogni giorno più distante da lei, non poteva più rallegrarla con la magia dei suoi dolci; per la fine della sua amicizia con Andreas che all'improvviso, senza spiegazione, ha deciso di non parlare più con nessuno. Per l'abbandono di Lutz, il padre di sua figlia, che un giorno è andato via senza fare ritorno. Per Marthe che non è mai riuscita a esprimersi veramente, lasciando che fossero le pagine del suo diario a parlare per lei. Ma ora che le lancette corrono trascinate dall'insonnia, Ellen deve fare i conti con il suo passato. Deve cercare delle risposte ai troppi misteri che affollano la sua mente. Deve scoprire se era davvero Andreas l'uomo che ha incontrato. Se lui, che l'ha visto per l'ultima volta, sa cosa è successo a Lutz. Perché a volte ciò che chiamiamo vita in realtà è un sogno, e ciò che chiamiamo sogno è vita.

Praga
0 0 0
Libri Moderni

Baker, Mark <giornalista>

Praga : il meglio, da vivere, da scoprire / Mark Baker

La Gazzetta dello sport, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In questa guida: tutti i luoghi da vedere e i consigli degli esperti per rendere il vostro viaggio indimenticabile; scoprite gli angoli della città più amati dagli abitanti; itinerari a piedi, cibo, arte, shopping bar, vita notturna e altro. Con cartina estraibile.

A time for dancing
0 0 0
Libri Moderni

Hurwin, Davida Willis <1950->

A time for dancing / Davida Wills Hurwin ; traduzione di Carla De Caro

Giunti, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Sam e Jules sono amiche da sempre e l'estate prima dell'ultimo anno del liceo discutono il proprio futuro, sognano di andare all'università o di scegliere il duro cammino per diventare ballerine professioniste. Comunque sia, sono pronte a vivere questa esperienza insieme, condividendo trionfi e lacrime. Non sono pronte però al destino che è già dietro l'angolo: Jules scopre di avere un tumore. Inizia così un nuovo capitolo della loro esistenza che le costringe a scoprire nuove cose di sé e dell'altra, che rischia di farle smarrire ma finisce per confermare la forza della loro amicizia. La vita può essere durissima e imprevedibile ma anche meravigliosa: esistono un tempo per amare, un tempo per vivere e un tempo per ballare.