Biblioteca chiama terra!

In occasione dell'Earth Day, la più grande manifestazione ambientale del pianeta, sabato 22 aprile verrà messo on-line l’e-book che raccoglie i racconti delle squadre partecipanti al concorso Storie per gioco, libro dal titolo "Lo spirito della Terra: racconti e storie per gioco o per davvero?" Il download dell'ebook è possibile a partire dalla pagina di Biblioteca chiama Terra e da quella di Storie per gioco.

L’edizione 2016-2017 di Storie per gioco si è trasformata in una occasione di lettura approfondita della "Carta della Terra", distribuita da Fondazione Cogeme Onlus all’inizio del torneo a tutte le classi partecipanti, e oggetto di quiz e giochi lungo i tre mesi della gara. Nel concorso sono state innestate due nuove sezioni, Letteraria ed Artistica, e la gara è stata contestualizzata nel più ampio bacino del Festival Carta della Terra (per il quale è in preparazione la terza edizione), anche grazie ad un impulso significativo impresso da Acli provinciali di Brescia

Negli ultimi giorni si sono svolte le premiazioni delle due nuove sezioni, per le quali sono risultate vincitrici le squadre "Andiamo a bibliotecare" (classe 5°U Passirano) e "Hulkbook" (classe 2°D Monserrato, Cagliari) per la Sezione Letteraria, "Scribilettor" e "23 lettori avventurosi" (classi 5°A e 5°B Chiari Pedersoli) e "Tor-Cas Mangialibri" (classe 2°A Torbole Casaglia) per la Sezione Artistica. 

IL PROGETTO

Fondazione Cogeme e i Sistemi Bibliotecari Ovest e Sud Ovest Bresciano e Acli provinciali di Brescia nei rispettivi territori di riferimento, hanno costituito da circa tre anni una cabina di regia, per la quale si sono impegnati reciprocamente a:

  • divulgare e condividere le rispettive attività;
  • promuovere la cultura scientifica ed umanistica, con particolare attenzione verso le nuove generazioni;
  • educare e sensibilizzare in merito alle tematiche ambientali;
  • valorizzare il patrimonio documentario reciproco;
  • favorire una visione territoriale di rete ed area vasta, nel territorio in cui operano.